31 dicembre 2015

Ecco perchè l'Adroterapia deve entrare nei nuovi Lea - Lettera di M. Cappiello (Consigliere Nazionale Anaao Giovani) al direttore di QUOTIDIANO SANITA'

Gentile Direttore, alla luce della legge di stabilità 2016 e degli 800 milioni di euro stanziati per la doverosa “review” dei LEA, vorrei parlare di una metodica che si chiama terapia Adronica o Adroterapia, questa è una forma di radioterapia a fasci esterni che utilizza protoni, neutroni o ioni positivi per il trattamento di tumori radio [...]

30 dicembre 2015

Medici specializzandi: riposi negati - LA NUVOLA DEL LAVORO - CORRIERE DELLA SERA (l'articolo riporta la posizione Anaao Giovani)

Che l’ultima battaglia dei camici bianchi sia quella sul diritto al riposo è cosa nota. Ma in pochi sanno che negli ospedali i grandi esclusi dalla rivoluzione della turnazione sono i medici specializzandi.
Stiamo parlando di oltre 13mila giovani professionisti che pur svolgendo le stesse attività dei medici non sembrano (per ora) aver diritto al tanto agognato riposo di 11ore tra un turno e l’altro.

24 dicembre 2015

Sanità sempre più giù ora anche i medici bocciano gli ospedali. La survey Anaao Giovani su IL VENERDI DI REPUBBLICA

L'articolo riporta anche il commento di Domenico Montemurro, Responsabile Nazionale AG

22 dicembre 2015

Un giovane medico “molto nostalgico” - Lettera di P. Di Silverio (Direttivo Naz. AG) al Direttore di QUOTIDIANO SANITA'

16 dicembre 2015

MANOVRA 2016, sanità: ecco l’emendamento sui medici al voto oggi - L’articolo contiene il commento di D. Montemurro - Responsabile Nazionale AG - SANITA'24

15 dicembre 2015

Per 9 medici su 10 il Ssn peggiora anno dopo anno - La survey Anaao Giovani pubblicata su IL SOLE 24 ORE SANITA n. 46

14 dicembre 2015

ORARIO DI LAVORO/SPECIALIZZANDI. Anaao Giovani invia diffida a tutti gli atenei - QUOTIDIANO SANITA'

L'Ufficio Legale dell'Associazione ha predisposto il testo di una diffida inviata ai Rettori e Presidi delle facoltà di medicina affinchè anche agli specializzandi sia garantito un diritto insindacabile.

14 dicembre 2015

EVENTO ANAAO GIOVANI PIEMONTE - Torino, Ospedale Molinette, 14 dicembre ore 17,00 - Incontro per giovani medici in formazione e neospecialisti

L'evento organizzato dall'Anaao Giovani Piemonte è rivolto a tutti i medici in formazione, e neospecialisti

L'incontro si terrà all'Ospedale Molinette, Aula Lenti (1° piano - Corso Dogliotti, sopra la biblioteca).
Si parlerà di: orario di lavoro (attuazione normativa europea); RCP e colpa grave; Presentazione del Vademecum Anaao.

07 dicembre 2015

La formazione medica è un flop. L'articolo riporta i contenuti della relazione di D. Montemurro (Resp. Naz. Anaao Giovani) presentata agli Stati Generali della Professione del 21ottobre '15 - IL GIORNALE DELLA PREVIDENZA

07 dicembre 2015

Il 16 dicembre in difesa dei medici, ma anche dei cittadini - L'Anaao Giovani su QUOTIDIANO SANITA'

Intervento di Alessandra Spedicato, Vice Responsabile Nazionale Anaao Giovani

27 novembre 2015

"I medici precari non sono tutelati. Lavorano anche 80 ore senza riposi”. Sanità polemiche sulla nuova normativa Ue sui turni in corsia - IL RESTO DEL CARLINO - L'articolo contiene il commento di M. D'Arienzo (Resp. AG Emilia Romagna)

19 novembre 2015

MUOVIAMOCI UNITI! L'Anaao Giovani il 28 novembre a Roma

Il Responsabile Nazionale Anaao Giovani richiama i colleghi del Settore ad una presenza massiccia alla Manifestazione di sabato 28 novembre a Roma: "Dobbiamo muoverci uniti, per affermare i nostri NON CI STO!"
La lettera è stata pubblicata su QUOTIDIANO SANITA'

Cari Colleghi,
non aspettiamo che il nostro sistema sanitario pubblico venga distrutto in nome di logiche economiche, non aspettiamo che il Governo si esprima con dolore affinché i giovani restino in Italia, non aspettiamo che "qualcuno" ci aiuti perché fiduciosi che qualcosa cambierà.

Sono pronto a disilludervi e incoraggiarvi, sapendo che sacrificherete una parte del vostro tempo, quello magari sottratto alle vostre famiglie e al tempo libero, per abbracciare le motivazioni della manifestazione del 28 Novembre e dello sciopero del 16 Dicembre, che non possono e non devono lasciarci indifferenti.

Oggi decidiamo di "muoverci" uniti, per affermare un NON CI STO! Se è vero che i medici "vivono" tra vita e morte, la nostra (non siamo immuni) e dei nostri pazienti, allora non esiste esitazione o pensiero che distolga le nostre coscienze a voler fare bene il nostro mestiere.

Forse perché non ci basta chiudere gli occhi o essere ombre e perché non ci servono le briciole, che dobbiamo recuperare l'entusiasmo del sorriso.

Non voglio "violentare" i vostri sonni, ma ormai sono anni in cui assistiamo da spettatori inermi, a decisioni calate dalle Direzioni e che come macigni pesano sulle nostre decisioni cliniche e non. Sembra tutto un gioco di semantica, dove parole tantriche come appropriatezza, confusa con indicazione, pretendono di scaricare colpe sul cittadino e punizioni per i medici; ma questo al governo non importa, noi siamo soldatini da muovere, pedine per lo scacco matto finale. Non è tempo di aspettare.

Non occorre ricordare come decine di provvedimenti continuino ad incastrarsi come un puzzle, spesso stilati ad hoc per limitare la sostenibilità del Ssn (se così si può ancora chiamare). Eppure è la nostra abnegazione che ci pone ancora ai vertici delle classifiche internazionali come professionisti e come erogatori di buona qualità delle cure. Non è tempo di aspettare.

Certo che la soglia di resistenza ormai è superata, adesso non basta più la buona volontà, ci sono i giovani che vorrebbero sostituire i pensionandi e ai quali non ne è concessa la possibilità. Con machiavellici escamotage, tutto deve avvenire ad invarianza di spesa. Si annunciano provvedimenti di sblocco del turnover, ma si rimane fermi alle dotazioni organiche del 2004 - 1.4%, che fa somma zero.

Un Dpcm precari che viaggia a 21 velocità diverse, quanti sono i sistemi sanitari regionali, con il risultato di "interpretarlo" e "piegarlo" ad esigenze di ricatto o di risparmio. Sempre più Regioni, immolate al pareggio di bilancio, licenziano giovani; eppure quei medici garantivano salute e presidiavano una tutela sociale. Non è tempo di aspettare.

Un Sud dove la spesa pro/capite per la Sanità è tra le più basse, la forbice con il Nord per l'accesso alle cure sempre più grande, gli indicatori clinici in caduta e operatori minacciati. Non è tempo di aspettare.

Molti si affannano a trovare soluzioni, anche bizzarre, quasi a voler reclamare con l'annuncio di sonanti cifre in sprechi, una difesa dell'universalismo delle cure e che una dieta "dimagrante" sia la panacea dei mali. Schemi rigidi che ancora una volta sacrificano il capitale umano dei giovani. Non è tempo di aspettare.

Una formazione medica, da anni spinta verso secche e dove a prevaricare sono interessi di bottega. Piccoli orticelli che sanno di vecchio, mentre migliaia di colleghi scappano dal nostro Paese, "catturati" da agenzie che procacciano a suon di quattrini. Ma forse è quello che si vuole. Una vera vittoria: gli ospedali si svuotano con carenza di specialisti non sostituiti, e al grido del diritto allo studio si creano le basi per un flusso dei nuovi disoccupati, quelli del domani. Non è tempo di aspettare.

Badate che non si tratta di una questione di soldi, quelli ci sono nelle Casse dello Stato. Quali sfide allora. Siamo pronti a ripensare la professione medica non più all'interno di un sistema aziendalistico, che ci vede come “macchine” produttive, legate ad un salario? Siamo pronti ad accettare la sfida di abdicare ad essere "liberi pensatori" e creare una “disciplina” di idee funzionale ai tempi che mutano? Siamo pronti a traghettare i giovani colleghi verso un presente, che non ha il sapore di passato? Non è tempo di aspettare.

A voi chiedo, di unirci in queste due date importanti ed essere presenti. Siate certi che ci vedranno.

Domenico Montemurro
Responsabile Nazionale Settore Anaao Giovani


La lettera pubblicata su QUOTIDIANO SANITA'

17 novembre 2015

"PRESENTE E FUTURO DEL MEDICO OSPEDALIERO" - Padova e Verona, 17 novembre ore 17,00 - Incontro per neospecialisti e medici in formazione organizzato dall'Anaao Giovani Veneto

L'evento organizzato dall'Anaao Giovani è rivolto a tutti i medici in formazione, medici strutturati e neospecialisti nonchè agli studenti e realtà interessate alle tematiche affrontate.

L'evento sarà svolto in contemporanea sia a Padova, presso l'Aula Magna della palazzina dei servizi dell'Azienda Ospedaliera (situata sopra la mensa), sia a Verona, presso l'Ospedale Civile Maggiore e saranno in diretta streaming percui sarà possibile avere un dibattito contemporaneo tra le due realtà.
Durante gli incontri si parlerà di: orario di lavoro (attuazione normativa europea prevista per il 25 novembre); RCP e colpa grave; Presentazione del Vademecum Anaao.

13 novembre 2015

MEDICI E ORARIO DI LAVORO. Il falso "mito" del medico "instancabile". Se lavoriamo troppo siamo un pericolo per noi e per gli altri - Intervento di P. Gnerre (Direttivo Naz. AG), D. Montemurro (Responsabile Naz. AG), S. Costantino (Anaao Assomed), C. Palermo (Vice Seg. Naz. Vicario Anaao) - QUOTIDIANO SANITA'

Lo dimostrano decine di studi e ricerche internazionali che evidenziano come l’orario di lavoro prolungato e la deprivazione del sonno portino a malattie professionali e all’aumento del rischio clinico.

07 novembre 2015

Non è il conto delle ore a fare i medici più competenti. Lettera al Direttore di Alessandro Conte (Direttivo Nazionale AG) - QUOTIDIANO SANITA'

" Preoccupiamoci dunque, non di riformare, ma di far applicare quanto già esistente riguardo alla formazione medica in Italia, a livello pre e post laurea, prima di impegnarci nel calcolo di quante ore siano necessarie per fare un buon medico". Risposta ad una lettera firmata sull'orario di lavoro.

05 novembre 2015

ORARIO DI LAVORO, Garavaglia: «Mini-proroga in arrivo per la scadenza del 25 novembre». Dalle regioni prime ipotesi sulle deroghe. Anaao giovani frena - SANITA'24 e DOTTNET

I giovani sono preoccupati per un futuro ancora più incerto. «In questa situazione è chiaro che viene impedita qualsiasi stabilizzazione dei precari o sblocco del turnover con l’assunzione di giovani medici. E finisce per peggiorare le condizioni di lavoro di tutti i medici ospedalieri e in particolare degli ultracinquantenni».

leggi l'articolo

La posizione dell'Anaao Giovani è stata ripresa anche da Dottnet.it: "Orari di lavoro, in arrivo una mini proroga di due medi. La norma leggi l’articolo

05 novembre 2015

Orario lavoro medici. Specializzandi non siano la toppa a costo zero per ritardare l’applicazione della legge. Lettera al Direttore di Alessandro Conte e Pierino Di Silverio (Direttivo Naz. AG) - QUOTIDIANO SANITA'

03 novembre 2015

Riorganizzazione territoriale e formazione, l’appropriatezza parte da qui. Intervista a D. Montemurro (Resp. Naz. AG) - M.D. Digital

03 novembre 2015

APPROPRIATEZZA. Intervista a D. Montemurro (Resp. Naz. AG) su RADIO CUSANO CAMPUS

28 ottobre 2015

APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA: LE SOLUZIONI DEI MEDICI. Le proposte Anaao Giovani

Come è possibile contrastare la medicina difensiva, l’overdiagnosi e l’inappropriatezza? Ristrutturando il sistema.
A cura di Paola Gnerre, Andrea Rossi, Carlo Palermo, Domenico Montemurro, Chiara Rivetti

La strada per migliorare l’appropriatezza prescrittiva non passa attraverso quella dell’appropriatezza organizzativa intesa come introduzione del fascicolo sanitario elettronico, le modifiche sulla gestione della spesa sanitaria, la creazione di un progetto nazionale di Health Technology Assessment, l’attivazione dei percorsi diagnostici-terapeutici e la valutazione delle performance sanitarie attraverso l’analisi di indicatori di efficienza del sistema. Anaao Giovani propone alcune soluzioni per superare le criticità di un sistema oggi fortemente inappropriato (CLICCA QUI PER LEGGERE IL DOCUMENTO).

Continua – si legge nella nota - a non esserci l’integrazione ospedale e territorio e nulla è fatto perché ci si possa realmente integrare e manca la spinta propulsiva alla formazione degli operatori. Se il cambiamento demografico ha determinato la nascita del paziente “cronico” complesso e pluri-patologico e quindi ha modificato la tipologia di paziente da curare, se il cambiamento culturale della popolazione ha profondamente modificato il rapporto medico/paziente e se la congiuntura economica negativa ha imposto tagli lineari al sistema sanitario, l’organizzazione sanitaria non è cambiata. Noi continuiamo a lavorare con un sistema vecchio di oltre 50 anni che ha portato il medico ad essere un individuo stressato e il paziente/cittadino ad essere un individuo guardingo e sospettoso. Da qui nasce la medicina difensiva, l’overdiagnosi e l’inappropriatezza. Ma come è possibile contrastarle?

Semplicemente ristrutturando il sistema. E’ il sistema che deve essere modificato. Il Governo non dovrebbe sanzionare i medici ma le varie unità sanitarie che non favoriscono la ristrutturazione e non si fanno garanti dell’efficienza del Sistema. Sanzionare i medici perché ritenuti inappropriati è come sgridare un bambino senza spiegargliene la ragione. Il bambino continuerà a sbagliare e il medico continuerà ad essere inappropriato. Formazione, riorganizzazione dei servizi ospedalieri e territoriali nell’ottica della continuità di cura sono le chiavi di svolta per consentire realmente la sostenibilità del nostro sistema sanitario. Se tutto ciò realmente si verificasse allora sicuramente nessuno obietterebbe al sanzionamento di quel medico che nonostante abbia gli strumenti per essere appropriato rifiuta di utilizzarli.

Il Documento è stato ripreso da: Agenparl - ImgPress - Quotidiano Sanità - Sanità24 - Panorama della Sanità - Diario del web.it - Radio Cusano Campus - M.D.Digital

27 ottobre 2015

ACCESSO A MEDICINA: no a proposte distruttive. Comunicato stampa Anaao Giovani

Anaao Giovani invita tutti gli studenti di Medicina e aspiranti tali ad unirsi, per continua-re a vigilare ed evitare che la Ministra Giannini possa attuare la folle abolizione del numero chiuso.

22 ottobre 2015

Stabilità. Un ulteriore inganno per i giovani medici, di Claudia Pozzi (Coordinatrice AG Macro Regione Centro) - QUOTIDIANO SANITA'

Si prenda atto della situazione della classe medica nella sua complessità, indipendentemente da manovre finanziarie limitate a somme algebriche di risparmi e di spese. Un controsenso. E' necessario prevedere un vero e proprio jobs act con un piano strutturato di interventi che preveda la stabilizzazione dei contratti di lavoro precari, eliminando i contratti atipici

21 ottobre 2015

Stati generali/ l'Anaao Giovani su SANITA'24 e sul blog di Guglielmo Pepe REPUBBLICA ONLINE

Stati generali/ Anaao giovani: «Il decreto precari non basta. Nella Stabilità si tagliano gli amministrativi. Vale anche per i medici? Urge svolta formazione» - SANITA'24
I giovani medici dell’Anaao rilanciano i temi del precariato e della formazione. Per il leader Domenico Montemurro: «Il Dpcm precari risolve pochissimi casi rispetto ai numeri reali dei medici con contratti atipici. Servono subito altre risposte alle migliaia di atipici». 
leggi l'articolo

La ribellione dei medici - l'Anaao Giovani nel blog di Guglielmo Pepe REPUBBLICA ONLINE
Lo sguardo al presente e al domani coinvolge anche le giovani generazioni a causa del precariato, una mannaia per decine di migliaia di medici, mentre la domanda crescente di camici bianchi rischia di non trovare risposte adeguate nel numero dei laureati che usciranno dalle università nei prossimi cinque anni (Domenico Montemurro, Anaao-giovani).
leggi l'articolo

19 ottobre 2015

Carichi di lavoro: dal 25 novembre via alla norma delle 11 ore. Si apre una nuova epoca? La prospettiva dei giovani medici. di Dario Amati, Maddalena Zippi, Domenico Montemurro, Maurizio Cappiello, Carlo Palermo (gruppo di lavoro Anaao-Assomed e Anaao Giovani) - SANITA'24

Si sa, a tirare troppo la corda si spezza, ed è così che negli ultimi anni, usurpando progressivamente il medico e il personale sanitario dai propri fondamentali diritti, tra cui per primo quello al riposo, l'Italia è stata sottoposta a procedura di infrazione con tanto di sanzione evitata solo in extremis. Il 25 novembre diventa finalmente attuativa la Legge 30 ottobre 2014, n. 161, che con l'art. 14 riallinea anche per i medici e il personale sanitario la nostra giurisprudenza agli altri paesi della CE in materia di orario di lavoro e durata dei riposi.

09 ottobre 2015

"Non ci provocate altrimenti ci arrabbiamo" - La II^ Conferenza Nazionale AG su DIRIGENZA MEDICA 8/2015

Entusiasti, curiosi, ma anche arrabbiati, determinati e un po’ emozionati. Sicuramente forti della voglia di prendere in mano le redini del loro futuro. Pronti a dire “no” a regole che non rispettano la specificità medica e la loro mission, ossia curare le persone.

02 ottobre 2015

Il dramma dei PRECARI del Lazio - Lettera di Maddalena Zippi (Resp. AG Lazio) al Direttore di QUOTIDIANO SANITA'

Gentile Direttore, recentemente Anaao Giovani ha condotto un’indagine sul fenomeno del precariato in Italia dalla quale sono emersi dati allarmanti, sottolineando come 14.000 siano i camici bianchi in bilico. Sono stati presi in considerazione i dati aggiornati al 31 Dicembre 2013 ed elaborati con il software statistico Stata Se. Andando ad analizzare nello specifico la situazione nel Lazio, i dati non sono affatto incoraggianti.

23 settembre 2015

Precari e senza diritti, l'esercito dei camici bianchi fotografato dall'Anaao - DOCTOR33 - Intervista a Domenico Montemurro, Responsabile Nazionale AG

15 settembre 2015

UNIVERSITA' RUMENA a Enna, al via le iscrizioni.  "Privato non è indice di qualità" il commento di Domenico Montemurro, Responsabile Nazionale AG - DOCTOR33

Il lavoro non si garantisce privatizzando le università e creando un mondo a parte svincolato da regole e programmazione, ma intensificando le cose buone che già ci sono nel pubblico.

02 settembre 2015

A Enna facoltà di Medicina in salsa rumena. Semaforo rosso del Miur. L'articolo di SANITA'24 riporta il commento di Domenico Montemurro, Responsabile Nazionale AG

25 agosto 2015

FUGA DEI MEDICI DAI TEST.
Intervista a Domenico Montemurro, Responsabile Nazionale AG a RADIO 24-SOLE 24 ORE - SPUNTI DI SVISTA

06 agosto 2015

LINEE GUIDA REGIONALI: ancora una beffa per i precari della sanità. Comunicato stampa Anaao Giovani

L’Anaao Giovani, non ringrazia il ministro Lorenzin per aver partorito il vuoto pneumatico e di fatto non considera tutelati i colleghi precari.

23 luglio 2015

I giovani in una sanità che cambia. Presentazione della II Conferenza Nazionale Anaao Giovani.

di Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG).

22 luglio 2015

Riordino delle scuole di specializzazione. La voce ai giovani medici.

L'articolo contiene un'intervista a Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG) - TECNICA OSPEDALIERA 7/2015

15 luglio 2015

Scuole di specialità, Bari inventa la pre-immatricolazione. Montemurro: "Impossibile che sia obbligatoria" - DOCTOR33

10 luglio 2015

SPECIALIZZAZIONI IN MEDICINA: GLI ERRORI GENERANO ERRORI.
Comunicato stampa Anaao Giovani

L'università di Bari il 6 luglio aveva avviato sul suo sito web una fantomatica "pre-iscrizione obbligatoria" prima della data del test di ammissione, poi sparita nel nulla nel giro di poche ore.
Anaao Giovani denuncia come questo fatto sia la prova lampante di un sistema creato sugli errori.
E anche stavolta il nostro sindacato, nel caso dovessero emergere gravi errori nelle procedure concorsuali, non si esimerà nel provare a dare una spinta vigorosa a quella sedia, in modo che tali scelleratezze non possano più accadere in futuro e che i giovani Colleghi possano avere un Concorso Nazionale degno di uno dei più importanti Paesi del Mondo.

leggi il comunicato stampa
Il comunicato è stato ripreso da: Adnkronos Salute, Quotidiano Sanità, Il Sole 24 Ore Sanità

07 luglio 2015

MEDICI E LAVORO, i dati sull'occupazione fanno discutere.

Intervista a Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale del Settore) - DOCTOR33

06 luglio 2015

Anaao: «La libertà di salute appesa al Ttip»

Intervento di Chiara Rivetti (segreteria regionale Anaao Piemonte) e Claudia Pozzi (responsabile Anaao Giovani Toscana) - SANITA'24

30 giugno 2015

Liguria/La best practice del progetto "Ponte" testato dalla Asl 2 Savonese sullo scompenso cardiaco.

Paola Gnerre (Direttivo Nazionale AG), Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG), Carlo Palermo (VIce Segretario Nazionale Vicario Anaao) su IL SOLE 24 ORE SANITA’ N. 25/2015

29 giugno 2015

Troppi tagli alla sanità: i nostri medici sono pochi, vecchi e stressati. Il Sondaggio Anaao Giovani sui carichi di lavoro. LINKIESTA

27 giugno 2015

Medici italiani sempre più stressati. La ricerca Anaao Giovani sui carichi di lavoro. RASSEGNA.IT

25 giugno 2015

ANAAO WEB TV - SOCIETA' SCIENTIFICHE E SINDACATO: ESISTE UN TERRENO COMUNE?

La risposta del Settore Anaao Giovani nell'intervista a Paola Gnerre, Componente Direttivo Nazionale AG

25 giugno 2015

Test medicina, non si placano le polemiche sulle riammissioni del Tar.

L'articolo di DOCTOR33 contiene il commento di Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG)

24 giugno 2015

Stipulato il Patto per la salute: ora realizziamolo!

Intervento di Paola Gnerre (Direttivo Nazionale AG)

24 giugno 2015

Perché l’ospedalizzazione domiciliare è fondamentale.

Bruno Nicora (AG)

15 giugno 2015

Medici e lavoro. I vantaggi di un Dipartimento per la formazione.

Lettera al Direttore di QUOTIDIANO SANITA' di Domenico Montemurro (Resp.Naz. AG) in risposta all'articolo di Cavicchi.

13 giugno 2015

Medici stressati: analisi sul lavoro dei dottori. MAGAZINET

11 giugno 2015

ANAAO WEB TV - ORDINE DEI MEDICI: AAA GIOVANI CERCANSI - E' davvero così difficile avvicinare i giovani medici all'ordine?

Carla Fundoni, Componente del Direttivo Nazionale AG ci spiega la relazione tra i giovani medici e l'ordine dei medici.

10 giugno 2015

Medici e lavoro. Non esistono guerre intergenerazionali. Serve una riforma della professione.

All'indomani dal convegno organizzato a Salerno su “La professione medica e odontoiatrica: una corsa ad ostacoli dall’accesso formativo all’inserimento nel mondo del lavoro”, Ivan Cavicchi propone alcune riflessioni indirizzate anche al Responsabile Nazionale Anaao Giovani - QUOTIDIANO SANITA'

09 giugno 2015

Formazione medica: le regole sono uguali per tutti?

Lettera al Direttore di QUOTIDIANO SANITA' di Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG) e Matteo D'Arienzo (Responsabile AG Emilia Romagna)

06 giugno 2015

Quali chance dopo medicina? Viaggio nelle specializzazioni più appetibili.

Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG)

29 maggio 2015

Quando il medico italiano è costretto a migrare.

Alessandra Spedicato (Vice Responsabile Nazionale AG)

29 maggio 2015

SCUOLE SPECIALIZZAZIONE: il Bando del Miur scontenta tutti.

Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG)

28 maggio 2015

Anaao giovani: dalla Buona scuola alla Buona sanità. 

Maurizio Cappiello (Consigliere Nazionale AG), Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG)

26 maggio 2015

La realtà dell'INTRAMOENIA. L'esperienza dell'Aorn al "A. Cardarelli" di Napoli.

Maurizio Cappiello (Consigliere Nazionale AG)

21 maggio 2015

ANAAO WEB TV - L'UNIONE FA LA FORZA! Pianifichiamo il personale sanitario.

Alessandra Spedicato, Vice Responsabile Nazionale AG, illustra il perché della partecipazione dell’Anaao Assomed alla Joint Action on Health Workforce Planning and Forecasting

20 maggio 2015

SCUOLE di SPECIALIZZAZIONE: il malato cronico della sanità italiana.

Matteo d’Arienzo (Responsabile AG Emilia Romagna), Alessandro Conte (Direttivo Nazionale AG) e Alessandra Marrazzo (AG)

Leggi l'articolo su QUOTIDIANO SANITA'
Leggi l'articolo su SANITA'24

15 maggio 2015

Il Molise e il DPCM PRECARI. Se ogni regione fa per sé.

Antonietta Pipoli (Responsabile AG Molise)

30 aprile 2015

ANAAO WEB TV - QUANDO IL MEDICO SI AMMALA - Parabola di una professione in tempo di crisi, tra disagio umano e professionale.

Domenico Montemurro, Responsabile Nazionale AG, presenta i risultati dell’indagine sul fenomeno del burnout tra i medici italiani.

29 aprile 2015

«Quei neocamici bianchi già rottamati»

di Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG) - SANITA'24

Il patto generazionale più volte annunciato dal Governo, da attuare con una “staffetta ” e inserito in diversi provvedimenti, è stato clamorosamente disatteso. E' ben noto che i giovani camici bianchi una volta laureati, sia che abbiano o meno conseguito la specializzazione, entrano nel mondo del lavoro tardi, a una età che sfiora i 40 anni o anche più, dapprima con contratti precari e poi se fortunati con tempi indeterminati.
continua a leggere

Pierino Di Silverio (Direttivo Nazionale Anaao Giovani) su SANITA'24

24 aprile 2015

LA PENSIONE E' DAVVERO UN MIRAGGIO? Riflessioni e proposte oltre i Fondi di previdenza complementare.

Claudia Pozzi (Responsabile AG Toscana e Macro area centro)

Dario Amati (Responsabile AG Piemonte e Macro regione nord) e Maddalena Zippi (Responsabile AG Lazio) - QUOTIDIANO SANITA'

Intervento di Michela Piludu, Responsabile AG Sardegna e Simona Bonaccorso, Responsabile AG Sicilia su QUOTIDIANO SANITA'

Un decalogo per salvarsi. Dal massimale alla franchigia, e ancora dalla retroattività e garanzia postuma fino alle spese legali e al premio. Dieci punti per fare chiarezza e firmare consapevolmente polizze che non abbiano sorprese al momento del bisogno. Con un occhio di riguardo alle novità per i giovani medici contenute nell'ultima bozza del Dpr.

14 aprile 2015

SE IL LAVORO DIVENTA UNA GUERRA. La Survey Anaao giovani sui carichi di lavoro - Il Sole 24 Sanità n. 14/2015

E’ stressato. Vive la propria attività lavorativa come causa di una vita privata insoddisfacente. Gestisce da solo fino a 22 pazienti e più al giorno. Svolge dalle 7 alle 16 guardie al mese e spesso, per carenze d’organico, è costretto a lavorare anche dopo il turno notturno. Non riesce ad usufruire della pausa pranzo in orario di lavoro. Non ha tempo per coltivare un hobby o uno sport. Accumula oltre 150 ore annue di straordinario, che difficilmente potranno essere recuperate o monetizzate.

Questo il ritratto professionale e psicologico del medico ospedaliero che emerge dall’indagine realizzata da Anaao Giovani su un campione di quasi 2000 risposte, suddivise per aree geografiche e per età.

Leggi la survey pubblicata suIl Sole 24 Ore Sanità n. 14
Leggi la survey su Sanità24 online

Leggi il comunicato stampa
Ne hanno parlato: Adnkronos Salute, In Salute News, Panorama della Sanità Web, Quotidiano Sanità, Focus.it, Padova News,Telenord LiguriaIl Friuli onlineNews FadoiGiornale di Sicilia, Panorama Web, Healthdesk, EcosevenCrems

01 aprile 2015

FORMAZIONE MEDICA: una corsa a ostacoli - Comunicato Anaao Giovani e le citazioni sulla stampa

Anaao Giovani chiede al Governo un vero cambiamento di paradigma, evitando di continuare a giocare con la dignità dei giovani medici ed i destini del sistema sanitario.

31 marzo 2015

SPECIALIZZANDI. Il countdown per un salto nel buio.

Lettera al Direttore di QUOTIDIANO SANITA' di David Giannandrea (Responsabile AG Umbria), Antonio Selvi (Segretario regionale Anaao Assomed UMbria) e di un gruppo di specializzandi.

Lettera al Direttore di QUOTIDIANO SANITA' di Antonietta Pipoli (Responsabile AG Molise) e Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG)

27 marzo 2015

La sanità in Veneto

Andrea Rossi (Responsabile AG Veneto) alla trasmissione DIRETTA VERONA su TELEARENA

27 marzo 2015

SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE. Quando iscriversi diventa una scommessa.

Intervento di Matteo d'Arienzo ( Responsabile AG Emilia Romagna) su QUOTIDIANO SANITA'

Dopo diversi mesi di incertezza e silenzio, rotto dalle sole voci delle associazioni di categoria che a più riprese hanno invocato una maggiore attenzione programmatica in vista del tanto sbandierato “accorciamento” della durata dei corsi di Formazione specialistica, in un tranquillo martedì di Marzo all’improvviso è scoppiata la tempesta.
leggi l'intervento

22 marzo 2015

IN PRIMA LINEA per far crescere il sindacato.

di Claudia Pozzi (Responsabile AG Toscana e Macro Regione Centro) DIRIGENZA MEDICA n. 11/2014

Intervista a Domenico Montemurro di DOCTORNEWS

Di Dario Amati (Responsabile AG Piemonte e Macro Regione Nord) e Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG) su QUOTIDIANO SANITA'

Lettera di Maurizio Cappiello (Consigliere Nazionale AG) e Pierino Di Silverio (Direttivo Nazionale AG) al Direttore di QUOTIDIANO SANITA'

12 marzo 2015

DIRIGENTE MEDICO: l'involuzione della specie.

di Nicola Tambasco (Consiglio Regionale Anaao Assomed Regione Umbria) David Giannandrea (Responsabile AG Umbria)

Intervento di Maurizio Cappiello (Consigliere Nazionale AG) su QUOTIDIANO SANITA'

Intervento di Angelica Parodi (Responsabile AG Liguria) su QUOTIDIANO SANITA'

03 marzo 2015

L’OSPEDALE DEL FUTURO/ La proposta Anaao per migliorare appropriatezza ed efficienza.

di Paola Gnerre (Diirettivo Nazionale AG), Costantino Troise (Segretario Nazionale Anaao Assomed), Carlo Palermo (Vice Segretario Nazionale Vicario Anaao Assomed), Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG), Claudia Pozzi (Responsabile AG Toscana e Macro Regione Centro), Chiara Rivetti (Componente segreteria regionale Anaao Piemonte), Dario Amati (Responsabile AG Piemonte e Macro Regione Nord).

Intervento di David Giannandrea (Responsabile AG Umbria) - QUOTIDIANO SANITÀ

Intervento di Maurizio Cappiello (Consigliere Nazionale Anaao Giovani) su QUOTIDIANO SANITA'

Intervento di Alessandra Spedicato (Vice Responsabile Nazionale AG) e Michela Piludu (Responsabile AG Sardegna) su QUOTIDIANO SANITA'

Intervista a Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG)

Intervento di Paola Gnerre (Direttivo Nazionale AG) e Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG) - QUOTIDIANO SANITA'

10 febbraio 2015

VARATO il decreto delle scuola di specializzazione in medicina.

Il commento di Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG) su IL SOLE 24 ORE SANITA' N. 5/2015

05 febbraio 2015

SCUOLE di specializzazione medica: osare di più - 5 febbraio 2015
leggi stampa il comunicato
vai alla rassegna stampa

05 febbraio 2015

Lorenzin controfirma il decreto sulle nuove scuole di specializzazione di medicina: ridotti di un anno 30 corsi su 50. Ecco il testo

 L'articolo riporta il commento di Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG)

Lettera al Direttore di QUOTIDIANO SANITA' di Claudia Pozzi (Responsabile AG Toscana e Macro Regione Centro) e Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG)

29 gennaio 2015

Errare è umano, perseverare no: il perchè allora di una graduatoria unica per i giovani medici.

Intervento di Alessandro Conte (Direttivo Nazionale AG)

di Maurizio Cappiello (Consigliere Nazionale AG) pubblicato su QUOTIDIANO SANITA'

25 gennaio 2015

“Meglio ricercati che ricercatori". Il giovane medico ed il dottorato di ricerca in italia.

di Andrea Rossi (Responsabile AG Veneto) e Francesco Ursini (Responsabile AG Calabria e Macro Regione Sud). 

Di Carlo Palermo (Vice Segretario Nazionale Vicario Anaao Assomed) e Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG).

IL SOLE 24 ORE SANITA' WEB - Leggi l'articolo - QUOTIDIANO SANITA' - Leggi l'articolo - HEALTHDESK - Leggi l'articolo

20 gennaio 2015

Universita': Anaao, giudizio parzialmente positivo su iter riforma scuole specializzazione

Intervento di Gabriele Romani (AG) in risposta all'intervista del deputato Raffaele Calabro' - QUOTIDIANO SANITA'

16 gennaio 2015

I giovani medici, le partite iva e il caos previdenziale: come uscirne?

Intervento di Matteo D'Arienzo (Responsabile AG Emilia Romagna) e Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale Anaao Giovani)

15 gennaio 2015

RICERCA MEDICA, in Italia il 40% lavora gratis.

Intervista a Domenico Montemurro (Responsabile Nazionale AG).

Le riflessioni di Domenico Montemurro (Responsabile nazionale AG) e Eleonora Franzini Tibaldeo (studentessa di Medicina) pubblicate su QUOTIDIANO SANITA' e IL SOLE 24 SANITA' WEB

Anaao ti tutela
Pronto soccorso medico-legale e assicurativo
Medici in pensione
Informazioni parlamentari
Banca dati normativa in sanita
Anaao Card
Anaao ti assiste
Assistenza legale
Assistenza fiscale
Anaao ti assicura
Copertura tutela legale gratuita
Polizza responsabilità civile professionale "colpa grave"
Polizza unica
Copertura contagio ospedaliero
Servizio Doctor Help Desk
Anaao ti informa
Newsletter
Iniziativa Ospedaliera
Dirigenza medica
Editoria
Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it
segreteria.nazionale@anaao.postecert.it
Dipartimento Amministrativo
Via Scarlatti, 27 - 20124 MILANO
Telefono 026694767 - Fax 0266982507
segr.naz.milano@anaao.it
segr.naz.milano@anaao.postecert.it
Dipartimento Organizzativo
Via Sant'Aspreno, 13 - 80132 NAPOLI
Telefono 0817649624 - Fax 0817640715
segr.naz.napoli@anaao.it
segr.naz.napoli@anaao.postecert.it
Ufficio stampa
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
ufficiostampa@anaao.it
Coordinamento servizi agli Associati
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
servizi@anaao.it