News
29/04/2020

LPI allargata: no al peculato per il medico che trattiene somme "percentualmente insignificanti" - Biasin, DS Veneto

Un dirigente medico è stato ritenuto responsabile del reato di peculato sia dal Tribunale che dalla Corte d’Appello per essersi appropriato di somme di denaro (di importo oscillante fra i 50,00 e i 200,00 euro) non fatturate e direttamente ricevute da alcune pazienti per le sue prestazioni professionali, omettendone il versamento nelle casse dell’azienda sanitaria sebbene avesse concordato con detto Presidio ospedaliero lo svolgimento di attività libero professionale in intramoenia in forma “allargata”. Sentenza della Corte di Cassazione - VI Sezione Penale - dell’1.4.2020, n.11003

leggi intervento

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it