News
09/02/2021

Incremento esclusività rapporto: le Arpa rifiutano di pagare 

Siamo di fronte all’ennesimo gesto ostile ed irrazionale di ASSOARPA nei confronti della dirigenza sanitaria delle ARPA, attraverso il rifiuto, privo di qualsivoglia fondamento di applicare una norma inequivocabile.

In pratica ASSOARPA, invero difficile da comprendere come un'associazione di Enti Pubblici in quanto tale obbligata al rispetto delle norme ed alla corretta applicazione di leggi e regolamenti, non perda occasione per fare una vera e propria guerra ai professionisti sanitari che in essa operano.

Il tutto nato, come appare a tutti, da una sorta di ostilità interprofessionale alimentata all’interno e che si fonda sull’esistenza dell’esclusività di rapporto, quale indennità prevista dalla legge e dai contratti per una serie di categorie di professionisti.

Per questa anomala ed inaccettabile motivazione biologi, chimici e fisici sono stati oggetto di una vera e propria guerra caratterizzata dall’annullamento delle nuove assunzioni, da assunzioni tra il personale dei livelli con le conseguenti ricadute, dall’utilizzo, ancorché molto ridotto, del profilo ambientale al solo scopo di assumere quei chimici e quei biologi, fisici, di cui proprio non si poteva fare a meno per le attività di direzione e coordinamento.

Ora si attendono pareri dai ministeri sollecitati da ARAN e Conferenza, auspicando che non debba partire l’ennesima stagione di ricorsi al giudice del lavoro.

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it