Rassegna di giurisprudenza
07/12/2018

Sentenze: le novità 3-7 dicembre 2018

Questa settimana: - Responsabilità e stato vegetativo; - Responsabilità: consenso informato; - Specialistica ambulatoriale:modalità di selezione -UE: legittime due lauree contemporanee

Cassazione Civile – sezione III – Sentenza n. 24189 Chi si trova in stato vegetativo va curato. Chi è in uno stato vegetativo resta una persona a tutti gli effetti e come tale si devono rispettare i suoi diritti: la tutela del diritto alla vita e del diritto alle prestazioni sanitarie che deve essere ancor più incisivo, viste le condizioni di estrema debolezza in cui si trova la persona e la sua incapacità di provvedere autonomamente a sé stessa.

Cassazione Civile – sezione III – Sentenza 30852/2018. Anche i rischi "minimi" per un paziente devono rientrare nel consenso informato. Il rischio minimo non giustifica un consenso informato incompleto. Il paziente che si sottopone a intervento chirurgico deve essere sempre messo al corrente dei possibili rischi derivanti dall'operazione, anche se sono minimi. Lo chiarisce la Cassazione con l'ordinanza n. 30852/2018.

Corte di Cassazione - Sezioni unite Civile - Ordinanza n. 21599 del 04/09/2018: Con riguardo al conferimento degli incarichi ai medici della medicina generale in regime di convenzione, la giurisprudenza della Cassazione ha definito gli ambiti giurisdizionali sulla base della distinzione tra la fase precedente alla formazione della graduatoria e quella successiva in cui il privato fa valere il diritto alla stipulazione del contratto sulla base dell'ordine progressivo di questa. Si è sostenuto che la discrezionalità dell'amministrazione "culmina nella formazione della graduatoria", atto che segna il limite ultimo di quel potere.

C-675-17: Il divieto di iscrizione contemporaneamente in due corsi di laurea fissato in uno stato membro non può bloccare il riconoscimento automatico dei titoli acquisiti in un altro Paese UE.Lo ha stabilito la Corte di Giustizia Europea. Per la Corte se le condizioni minime di formazione sono rispettate, il riconoscimento dei titoli deve essere automatico e incondizionato senza che le autorità nazionali dello Stato membro ospitante possano chiedere il rispetto di condizioni non previste dalla direttiva sul riconoscimento delle qualifiche professionali.

 

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it