Corti d'Appello
05/06/2008

Corte d'Appello Roma - sentenza 5 giugno 2008 Risarcimento per perdita di chance

Al paziente che per effetto di un errato intervento medico ha subito uno stato di coma con taluni postumi invalidanti va riconosciuta equitativamente una ulteriore somma in quanto alcuni difetti in un soggetto che non ha acquisito alcun titolo di studio o specializzazione, ha sicuramente reso più problematico l'inserimento nel mondo del lavoro ritardandolo. Tali disfunzioni, secondo la Corte d'Appello, hanno inciso quantomeno indirettamente sulla scelta del lavoro nonché sull'inserimento e sulla possibilità di carriera, determinato perdita di "chance", intesa come concreta ed effettiva occasione favorevole di conseguire ed accedere ad un determinato lavoro, o di aver inserimento ordinario con possibilità di carriera.
 

Scarica il testo della sentenza

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it