News

Arpa: la “guerriglia” registra un altro intervento clientelare fuori dalle regole

Responsive image

Con nota del 26 luglio u.s. del MEF, che risponde all’ennesimo quesito distorto per finalità e contenuti della famigerata ASSOARPA, si introducono altre note errate ed inaccettabili nel conflitto senza quartiere che l’Associazione di cui trattasi ha scatenato per scopi corporativi contro biologi, chimici e fisici.

Il MEF, recependo unilateralmente le istanze e le pressioni di ASSOARPA, accoglie l’immensa fandonia della scomparsa di queste categorie dalle ARPA come un fatto quasi normale.

Quasi che avvocati, filosofi, autisti, notai, etc. possano diventare le professioni che svolgeranno un ruolo nelle attività a tutela dell’ambiente.

La nota del MEF è fortemente e falsamente pilotata, palesemente clientelare, e costituisce anch’essa un ulteriore brutto capitolo di questa guerriglia scatenata dal gruppetto di Amministratori ormai ben noto alle cronache.

In particolare vale la pena di far notare:

1. Nei CCNL non si parla mai di dirigenza sanitaria ad esaurimento, ed eliminare biologi, chimici e fisici significa non avere più le figure prioritarie per le attività di tutela ambientale;

2. Il richiamato verbale dell’ARAN (nella nota MEF) è inesistente, infatti non si trova sul sito web ARAN, perché non essendo condiviso con i sindacati non è valido;

3. Le recenti sentenze del Consiglio di stato hanno precisato una volta per tutte che, a normativa invariata, i laureati sanitari possono essere assunti solo come dirigenti sanitari per cui salvo che le ARPA smettano di fare analisi di laboratorio i dirigenti sanitari ci dovranno sempre essere;

4. Il CCNL demanda alle regioni le linee guida per l’incremento dei fondi contrattuali in caso di riduzione permanente del personale, per cui i fondi possono essere ridotti ma non più del 50% del risparmio globale dei posti soppressi.

Sarà comunque utile approfondire questi temi, oggettivamente drammatici per contenuti ed effetti devastanti sul sistema, e farli presenti al MEF ed a tutti i destinatari del suo improvvido parere.

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it