Rassegna di giurisprudenza
31/08/2018

Sentenze: le novità dal 27 al 31 agosto

Questa settimana: - Responsabilità e nesso causale; - Responsabilità e “tenuità” del danno; - Responsabilità e patologia pregressa; - Specializzandi ante 1982: no alla retribuzione; - Responsabilità e consenso informato.

Corte di Cassazione - III Sezione Civile - Ordinanza n. 21008/2018.Muore di aneurisma dopo la visita del medico di famiglia. La Cassazione assolve comunque il medico perché la tempestiva visita domiciliare non avrebbe assicurato la sopravvivenza del paziente. Il decesso non è imputabile al comportamento del medico. Non c’è nesso causale.

Corte di Cassazione - IV Sezione Penale - sentenza n. 38007/2018. Condannato un sanitario della struttura per lesioni gravi e la struttura stessa quale "responsabile civile" al risarcimento del danno. La struttura non si assolve per la "tenuità del fatto" compiuto dal medico

Corte di Cassazione - III Sezione Civile - sentenza n. 20829/2018. La patologia pre-parto incide sul risarcimento di errori successivi. Per i giudici la colpa dei medici che hanno assistito durante il parto ha avuto "una concorrente incidenza causale con il pregresso stato patologico del minore che ha pesato sulla situazione finale per il 50% del danno".

Corte di Appello di Napoli - Settima Sezione Civile - sentenza n. 3676/2018. Specializzandi. Niente remunerazione per chi si è iscritto prima del 1982. La Corte di Appello di Napoli ha bocciato la richiesta di un medico iscritto ai corsi prima del 1981 ricordando che la CGUE ha affermato il dirotto alla remunerazione per le formazioni professionali iniziate nel corso del 1982.

Corte di Cassazione - III Sezione Civile - sentenza n. 20885/2018. Per la Corte vanno tenute distinte le ipotesi in cui il paziente lamenti un danno alla salute da quelle in cui lamenti la lesione del diritto all'autodeterminazione. Danno alla salute e lesioni al diritto di consenso informato devono essere tenute separate nelle sentenze. A chiarirlo è la Cassazione che si è occupata del diritto al consenso informato, indicando che le conseguenze che una sua lesione possono derivare variano in base alle diverse ipotesi che si possono verificare.

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it