Corti d'Appello
24/03/2016

Corte Appello L'Aquila - sentenza 24 marzo 2016 Oneri Irap, chi paga? L'Amministrazione, il medico o il paziente?

L’assimilazione, ai fini fiscali, dell’attività libero professionale intramuraria al rapporto di lavoro dipendente comporta che i proventi dell’attività libero professionale intramuraria sono equiparati al reddito da lavoro dipendente, per cui i predetti compensi concorrono, secondo le disposizioni di legge, a determinare l’imponibile per il calcolo dell’IRAP, senza che i percettori di tali redditi divengano soggetti passivi dell’imposta stessa. Ne consegue che la traslazione dell’IRAP sui compensi dei medici non si giustifica né sotto il profilo secondo cui l’imposta rappresenterebbe un costo per l’azienda, né per esigenze di pareggio di bilancio. L’Irap va pertanto posta a carico del soggetto che richiede la prestazione e l’Amministrazione è obbligata a procedere alla variazione ed adeguamento tariffario in tal senso.

Allegati
Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it