Corte Europea
13/11/2008

Corte di Giustizia Europea - sentenza 13 novembre 2008 La Ue obbliga a parificare l'età delle pensioni Inpdap

La Corte di Giustizia ha sanzionato l'Italia per violazione degli obblighi di cui all'articolo 141 CE per aver mantenuto in vigore una normativa in forza della quale i dipendenti pubblici hanno diritto a percepire la pensione di vecchiaia a età diverse a seconda che siano uomini o donne. In sostanza la Corte ha avallato l'interpretazione della Commissione secondo cui il regime pensionistico gestito dall'INPDAP costituisce un regime discriminatorio contrario all'art. 141 CE in quanto fissa l'età pensionabile a 60 anni per i dipendenti pubblici di sesso femminile, mentre la stessa è fissata a 65 anni per i dipendenti pubblici di sesso maschile.

Scarica il testo della sentenza

 

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it