Corti d'Appello
18/05/2012

Corte d'Appello Roma - sentenza n. 4082/2012 Medico che sostituisce primario in pensione ha diritto allo stesso stipendio

Se l'Azienda non provvede ad avviare le procedure per la designazione di un nuovo direttore di unità operativa complessa rimasta vacante, il medico che ha ricoperto l'incarico di facente funzioni ha il diritto a tutte le voci retributive: all'indennità di incarico di struttura complessa (ex art. 40 Ccnl 1998/2001), alla retribuzione posizione di struttura complessa (ex art. 39 Ccnl) e alla retribuzione di posizione minima unificata di struttura complessa per il periodo in cui ha ricoperto l'incarico. È quanto ha stabilito la Corte d'Appello di Roma, che ha condannato l'Azienda San Camillo Forlanini al pagamento delle somme dovute a un dirigente medico che dal 2003 al 2006 aveva ricoperto l'incarico di direttore di struttura operativa complessa per sostituire il responsabile dell'Uoc andato in pensione. 

Allegati
Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it