Corti d'Appello
20/09/2011

Corte d'Appello Roma - sentenza 20 settembre 2011 Il medico diligente è esonerato da responsabilità

Irrilevanti incongruenze nella stesura della perizia. In tema di responsabilità professionale è vero che il medico è esonerato da responsabilità se prova che la prestazione è stata eseguita in modo diligente e che eventuali esiti infausti sono stati determinati da un evento imprevisto e imprevedibile, ma lo è altrettanto se il CTU all'uopo nominato si contraddice nella stesura della perizia. Di tale avviso la Corte di Appello di Roma che conferma la sentenza del Tribunale che aveva escluso la responsabilità di un medico, per infezione oculare occorsa al paziente successivamente ad un intervento oftalmico a causa della omessa sterilizzazione dell'ambiente operatorio, sul presupposto che il sanitario aveva dimostrato di aver tenuto un comportamento diligente e di aver adottato, nel corso dell'esecuzione dell'intervento, tutte le precauzioni che le conoscenze scientifiche dell'epoca e lo stato della paziente richiedevano in conformità alle metodiche medico-chirurgiche stabilite dalla prassi e dalla scienza medica.

Allegati
Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it