Comunicati stampa
04/12/2020

Le risorse del Mes servono ORA! Per il rilancio della sanità pubblica

LE RISORSE DEL MES SERVONO ORA!

La stabilizzazione della curva epidemica non significa che la diffusione del Sars-CoV-2 sia scomparsa.
Ogni epidemia si contrasta soprattutto nel territorio. Pertanto, dobbiamo ridurre i contagi, migliorando le capacità diagnostiche e il tracciamento, abbassare l’onda dei ricoveri e la conseguente straziante crescita della mortalità, anche di quella dovuta a malattie diverse dalla Covid-19. Occorre aumentare la resilienza del SSN nei confronti dell’epidemia rinforzando il testing&tracing sul territorio, l’assistenza domiciliare, le visite ambulatoriali e la trincea ospedaliera con l’incremento di medici, infermieri, posti letto, tecnologie diagnostiche e interventi strutturali per favorire la separazione dei percorsi sporco/pulito. La capacità massima di risposta del sistema sanitario, ospedaliero e territoriale, deve essere aumentata per renderne più difficile la saturazione, e garantire sicurezza e qualità alle cure attraverso l’incremento dei posti letto nelle aree mediche Covid e nelle terapie intensive.

Abbiamo già perso molto tempo e non ne abbiamo altro a disposizione, perché domani per il virus sarà già tardi, visto il pericolo di una terza ondata che potrebbe essere alimentata anche dal diffondersi dell’influenza stagionale.

Le risorse del Mes servono al rilancio della sanità pubblica.

La sanità non è una priorità dell’agenda politica, nemmeno ora. Prigionieri di gabbie ideologiche i partiti timorosi dello stigma finanziario si assumono la responsabilità di impedire di fatto il rilancio della sanita pubblica nazionale. Suonano come campane a morto per la Sanità di oggi, e per quella di domani, i tatticismi politici che, in un virale valzer degli errori, la privano di finanziamenti dedicati. Vaso di coccio tra i tanti vasi di ferro nella ripartizione del Recovery Fund, la sanità rischia di non sfruttare le opportunità UE, nemmeno nel ridurre le enormi diseguaglianze o nel mettere riparo alle falle strutturali che la pandemia ha messo a nudo.

Il futuro di un Servizio sanitario pubblico e nazionale, e con esso il destino del diritto alla salute di tutti i cittadini, non esiste senza la disponibilità delle ingenti risorse necessarie.

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it