Dicono di noi
03/09/2020

Università. Anaao: impegno a migliorare il lavoro, ma il numero chiuso è necessario. Adnkronos Salute

UNIVERSITA': ANAAO, IMPEGNO A MIGLIORARE LAVORO MEDICI MA NUMERO CHIUSO NECESSARIO =

Roma, 3 set. (Adnkronos Salute) - Impegno a migliorare il lavoro dei medici Ssn ma il numero programmato nella facoltà di medicina va mantenuto. Questo in sintesi il pensiero di Carlo Palermo, segretario  generale del sindacato dei medici ospedalieri, Anaao Assomed, che  oggi, in occasione dello svolgimento dei test di ingresso per la  laurea in Medicina e chirurgia, prende un impegno con i "futuri  colleghi" rivolgendo loro "un grande 'in bocca a lupo'".

"Quella di oggi è una prova impegnativa che apre ad anni di studio e  di sacrificio per raggiungere un obiettivo importante. Noi nel  frattempo - promette in un post su Facebook - ci adopereremo con ogni  mezzo per preparare un futuro di certezze. A partire dalla garanzia di contratti di formazione post laurea per tutti, condizione necessaria  per entrare nel mondo del lavoro, e dal miglioramento della qualità  del lavoro negli ospedali".

Palermo però, intervistato poi su Sky Tg24, spiega l'importanza del  numero chiuso negli atenei italiani: "E' più che opportuno che venga  mantenuto. Nei prossimi 10 anni - sottolinea - si laureeranno circa  100mila medici. Un numero più che sufficiente per coprire le necessità del Paese. Mancano specialisti, non mancano medici". Ed è proprio sulla specializzazione, secondo il leader sindacale, "che si fonda la  qualità del servizio sanitario nazionale e la qualità delle strutture  ospedaliere, ampiamente dimostrata durante l'epidemia quando gli altrisettori non contrastavano adeguatamente l'epidemia e tutto si è riversato sul settore ospedaliero. Gli ospedali hanno dato, rapidamente, una risposta".  (segue)

UNIVERSITA': ANAAO, IMPEGNO A MIGLIORARE LAVORO MEDICI MA NUMERO CHIUSO NECESSARIO (2) =

Non possiamo quindi "inflazionare una professione. Bisogna invece incrementare il numero delle specializzazioni e dei contratti di formazione specialistica. 
Quest'anno aumenteranno di circa 5mila. L'offerta globale arriverà a 14mila, ma è 'una tantum'. Abbiamo bisogno che questo incremento venga mantenuto almeno per 2 o 3 anni per riassorbire quel fenomeno chiamato imbuto formativo, cioè la crescita di quel limbo fatto di precarietà e incertezze che raccoglie 9.000 laureati che non hanno potuto avere una formazione post laurea".

Ne va del futuro del Ssn, secondo Palermo, "perché presto mancheranno  specialisti: usciranno dal Servizio sanitario nazionale, per età  pensionabile, 7mila medici specialisti. E 3mila andranno in pensione nei settori extra Ssn. E - sottolinea - la discrepanza tra nuovi formati e pensionati è notevole".

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it