Comunicati stampa
16/01/2008

Turni di riposo: ripristinare la legalità

16 gennaio 2008

La recente posizione dell'Anaao Assomed che ha denunciato l'attacco portato alle condizioni di lavoro degli operatori sanitari - attraverso la norma della Legge Finanziaria 2008 che rende non esigibile il diritto, riconosciuto in tutta Europa, al riposo continuativo di almeno 11 ore tra due turni di lavoro - ha avuto un effetto dirompente aprendo la strada a numerose prese di posizione di singoli operatori e di altre organizzazioni sindacali del mondo sanitario.

Infatti nei siti internet la notizia è tuttora quella maggiormente trattata e nei blog e nelle mailing list del settore produce appelli in grado di raccogliere migliaia di adesioni in pochi giorni. Anche altri sindacati autonomi del mondo infermieristico e medico fino alla Funzione Pubblica Cgil- Cisl Uil all'unisono hanno chiesto alle massime cariche politiche italiane l'abrogazione immediata dell'oramai famigerato comma 85 dell'articolo 3 della Legge Finanziaria 2008.

Il Governo invece continua a rimanere sordo anche di fronte alle preoccupazioni espresse dal ministero della Salute.

L'Anaao Assomed chiede al Capo del Governo e ai Ministri della Salute, della Funzione Pubblica e del Lavoro, una esplicita ed inequivocabile presa di posizione a favore del ripristino di una condizione di legalità nelle aziende sanitarie ed ai Gruppi Parlamentari, di maggioranza e di opposizione, la cancellazione di un provvedimento che lede il diritto all'integrità psicofisica dei medici e degli infermieri del SSN mettendo anche in pericolo la sicurezza e la qualità delle cure che tutti i giorni vengono erogate ai cittadini.

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it