Comunicati stampa
04/03/2010

Il Parlamento cancella la rottamazione: ancora un successo per la vertenza salute

4 marzo

Il Senato ha approvato in via definitiva il ddl 1167-B sui lavori usuranti (collegato alla Finanziaria 2009) che all'articolo 22 modifica le norme relative all'età pensionabile dei dirigenti medici e sanitari del SSN.

A partire dall'entrata in vigore di questa legge, l'età di quiescenza è fissata, per tutti, al compimento del 65esimo anno di età o su istanza dell'interessato, al maturare del 40esimo anno di servizio effettivo, e comunque non oltre i 70 anni.

Tale disposizione, a parere del legislatore, porta all'inefficacia della cosiddetta “rottamazione dei medici” consentita dalla legge 133 del 2008, anche se consente la possibilità di rimanere in servizio fino a 70 anni con il rischio di contribuire all'invecchiamento della categoria e provocare un irrigidimento delle carriere.

Essa inoltre, ancora una volta, invade un campo sensibile per i medici e per il sistema sanitario ed è stata assunta senza alcuna concertazione con le Regioni e le organizzazioni sindacali della Dirigenza, ed anche senza coordinamento con l'altra Camera che in questi giorni sta discutendo, in XII Commissione, una soluzione diversa sul medesimo argomento.

La cancellazione della norma sulla rottamazione rappresenta un ulteriore successo della Vertenza Salute promossa da alcuni mesi dall'Anaao Assomed e dalle altre organizzazioni sindacali della dirigenza del SSn, che ci spinge a proseguire su questa strada per raggiungere tutti gli obiettivi prefissati.

L'Associazione vigilerà sulla corretta applicazione della normativa e a tal fine siamo pronti a richiedere al Ministro della Salute Ferruccio Fazio, una circolare interpretativa.

il comunicato stampa in pdf

la rassegna stampa in pdf

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it