Comunicati stampa
14/10/2010

Ddl lavoro: Anaao critica la stretta sul part-time

14 ottobre

il comunicato stampa in pdf

la rassegna stampa
________________________________________________________________

L'Anaao Assomed boccia il cosiddetto Ddl Lavoro approvato dal Senato anche perché penalizza i diritti sociali ed il lavoro, riducendo la possibilità di assistere familiari disabili e di accedere ad un regime di part-time.

In particolare la stretta sul part-time, già avviata con la legge 133/2008, si arricchisce ora della possibilità da parte delle Amministrazioni di revocare i contratti già stipulati, colpendo i medici donna che costituiscono quasi il 60% dell'universo professionale medico. Se questa legge sarà approvata le donne medico, già oggi provate da una organizzazione del lavoro che le penalizza nella sfera privata e professionale, vedranno pesantemente compromessa la loro vita familiare.

Il Governo contraddice nei fatti quella attenzione alla donna e alla famiglia che sostiene solo con affermazioni di principio come quelle riportate nel libro Bianco del ministro del Lavoro.

Dopo il blocco del turn-over, la riduzione dei contratti a tempo determinato, il blocco del rin-novo contrattuale 2010-2012, la possibilità discrezionale delle Amministrazioni di revocare gli incarichi dirigenziali anche dopo valutazione positiva, il taglio al finanziamento regionale di 8,5 mld di euro,  continuano ad essere emanate norme che aggravano ulteriormente le condizioni di lavoro dei medici e dei sanitari del SSN, con pericolose ricadute sulla qualità e funzionalità dei servizi. 

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it