Commissioni Tributarie

Commissione Tributaria Regionale di Milano - sentenza n. 121/35/2013

Lo studio medico in affitto consente di evitare l'Irap

Niente Irap per il medico che utilizza un immobile in affitto. Tanto piu' se il professionista non si avvale di lavoratori dipendenti e ha corrisposto compensi di importo modesto a un collega per le sostituzioni saltuarie che ha svolto. E' inoltre corretto il recupero dell'Irap versata in acconto ma poi ritenuta non dovuta con la compensazione nel modello F24. A precisarlo e' la sentenza 121/35/2013 della Ctr Lombardia in un caso in cui il medico utilizzava un immobile di 75 metri quadrati per lo svolgimento della sua attivita' (di cui 18 metri quadrati erano destinati ad ambulatorio e la restante parte a sala d'aspetto) e non impiegava altri beni strumentali di rilievo.I principi affermati nella sentenza sull'utilizzo dell'immobile e sull'erogazione di compensi a terzi si pongono in linea con quelli sanciti dalla Cassazione. La possibilità di recuperare l'Irap versata in acconto con la compensazione direttamente nel modello F24 era stata in precedenza già riconosciuta dalla Ctp Milano nella sentenza 141 del 2010, mentre in senso contrario si era pronunciata Ctp Treviso nella sentenza 116 del 5 ottobre 2010.

Allegati
Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it