Emilia Romagna

Emilia Romagna. Direzione assistenziale: la ricerca del consenso a ogni costo

Responsive image

apri il comunicato in pdf

COMUNICATO CONGIUNTO SINDACATI MEDICI E DIRIGENTI SANITARI EMILIA ROMAGNA
DIREZIONE ASSISTENZIALE: LA RICERCA DEL CONSENSO. AD OGNI COSTO
….SE 400 VI SEMBRANO TANTI.


Riceviamo in questi ultimi due giorni, da parte di tutti i nostri Segretari sindacali aziendali, segnalazione di una curiosa iniziativa “spontanea” che coinvolge i Direttori di Dipartimento e di Unità Operativa Complessa, facenti funzione compresi delle Aziende sanitarie di questa Regione. Tutti all’unisono, da nord a sud, o se si preferisce da ovest ad est, hanno chiesto ai Direttori Generali di coordinare una raccolta firme su un documento a sostegno dell’iniziativa dell’Assessore Donini che vuole, con una modifica della legge regionale 29/2004, istituire la Direzione Assistenziale all’interno della Direzione Generale.

Documento condiviso nella forma e nei contenuti (qualcuno in realtà ha sviluppato maggiormente il concetto, qualcuno è stato un po’ più stringato) da tutte le Aziende.
Risulta piuttosto strano che questa corale iniziativa “spontanea” faccia seguito alla pubblicazione e alla condivisione di due documenti: uno della Federazione Regionale degli ordini dei Medici e Odontoiatri ed uno congiunto dei Sindacati medici, veterinari e della dirigenza sanitaria ospedalieri e del territorio e non di “alcuni sindacati” come riferisce l’Assessore. Il documento non è stato, quindi, condiviso solo da tre sigle che hanno il loro “core business” nel comparto e quindi in chi immagina di ricevere un privilegio da questa iniziativa. Se il termine maggioranza può avere ancora un valore, sicuramente è condiviso dalla stragrande maggioranza. I due documenti citati problematizzavano l’iniziativa dell’Assessore, criticandone scelta e tempistica e tentavano di riportare l’attenzione su quelle che sono a nostro avviso le priorità del SSN e regionale, nonché le prerogative delle diverse professioni. Nulla e ripetiamo nulla, contro le legittime ambizione di crescita professionale e di carriera del comparto.

Ora non vogliamo riproporre il tema, da noi già sviscerato, ma certi metodi di ricerca del sostegno plebiscitario, ci ricordano tristissimi tempi passati, non degni della storia di questa regione.
E svilenti per i suoi Professionisti.

AAROI-EMAC
ANAAO ASSOMED
ANPO-ASCOTI-FIALS
ANMDO
CIMO-FESMED
FVM
FASSID
FIMMG
SMI
SNAMI
SUMAI

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it