Cassazione Sezione Civile

Cassazione Civile - Sez. VI - ordinanza 16936/2021 Responsabilità medica per ritardata prestazione

Per la Cassazione è responsabile per ritardata prestazione contrattuale l'ospedale che mette in coda un intervento urgente, costringendo i parenti a portare il paziente altrove. Si ha responsabilità medica della struttura sanitaria quando, tenuto conto della natura contrattuale del rapporto, la stessa ritarda la propria prestazione, se non riesce a dimostrare che l'inadempimento è imputabile al paziente.

Allegati
Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it