Area stampa
10/12/2020

Specializzandi e vaccini anti Covid-19: l’ennesimo sfruttamento

“Apprendiamo con sorpresa – commenta Anaao Giovani - che il Ministero dell’Università ha richiesto alla Conferenza dei Presidi della Facoltà di Medicina e Chirurgia l’impiego, al di fuori delle reti formative già difficilmente instaurate, degli specializzandi nelle attività di somministrazione dei vaccini anti Sars-CoV-2”.

“Ma qual è allora, ci chiediamo, il ruolo degli specializzandi? Precisato che non fanno parte del Sistema Sanitario Regionale o Nazionale, si vedono protagonisti di un’asta al ribasso per accaparrarsi le loro prestazioni, che invece, a quanto pare, risultano indispensabili agli stessi sistemi sanitari”.

“Risulta singolare che resti prioritario l’impiego degli specializzandi come tappabuchi di un progetto sanitario inesistente e una pessima programmazione. I giovani colleghi si stanno facendo carico di responsabilità politiche e istituzionali senza alcuna colpa”.

Per contrastare lo sfruttamento dei giovani colleghi, Anaao Giovani chiede:

  1. chiarimento e risoluzione delle incompatibilità, finora applicate a vantaggio esclusivo dell’Università,
  2. ridiscussione dei termini contrattuali in direzione di un contratto di  formazione-lavoro,
  3. rivisitazione di paradigma formativo ormai superato.

“Mascherare il passaggio da attività formativa retribuita in credito formativo universitario – conclude Anaao Giovani - è un vile atto offensivo nei confronti della dignità professionale di medici laureati ed abilitati all’esercizio della loro sacrosanta professione”.

Leggi  la rassegna delle citazioni sulla stampa

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it