DIPENDENTI/
LIBERO PROFESSIONISTI
SPECIALIZZANDI NEO LAUREATI
Cassazione Sezione Lavoro
23/03/2005

Cassazione Lavoro - sentenza n. 6326/2005 Mobbing: ammessa anche la contestazione retroattiva

La Corte di Cassazione ha ammesso la contestazione anche retroattiva del mobbing, che può essere fatto valere anche nel corso del giudizio .Nel caso in esame infatti il lavoratore, nell'atto introduttivo non ha ricondotto esplicitamente il comportamento del datore di lavoro alle fattispecie di mobbing, e tuttavia questo può comunque essere rilevato dal giudice, in particolare quando il dipendente ha posto la lesione della sua integrità psicofisica in relazione non solo al demansionamento ma anche al “globale comportamento antigiuridico del datore di lavoro”.

Scarica il testo della sentenza

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it