Dicono di noi
09/09/2010

Forum "La sanità e la crisi politica". Intervista a Costantino Troise. Quotidiano Sanità

Forum di QS. “La sanità e la crisi politica”. Il Governo vada avanti. Ma sul serio. Altrimenti meglio andare a votare 
 
Questo il verdetto quasi unanime dei protagonisti della sanità italiana (sindacati medici, farmacisti e imprese) sull'attuale crisi politica. Ma, al di là di come andrà finire, la richiesta diffusa è che la politica torni a occuparsi delle cose concrete. Rispondono Dompé, Lala, Paolini, Troise, Cozza, Racca, Milillo, Levoni e Testa. 
 
09 SET - Elezioni anticipate, governo istituzionale o nuovo patto, con o senza Fini, per portare avanti la legislatura fino al suo termine naturale. Per il mondo della sanità lo sbocco auspicato per uscire dall'attuale crisi politica è a stragrande maggioranza un nuovo patto di legislatura che consenta al Governo Berlusconi di portare a termine il suo mandato assicurando continuità. Ma a una condizione: che sia un Governo solido e realmente in grado di governare. Altrimenti, anche qui il giudizio è quasi unanime, meglio il voto che situazioni pasticciate e poco chiare.
Questo il quadro che emerge da un'inchiesta realizzata da Quotidiano Sanità con i principali protagonisti del mondo sanitario. Sindacati medici e della dirigenza del Ssn, farmacisti e imprenditori che all'unisono appaiono comunque stanchi e sconcertati da questo nuovo teatrino della politica.

[...]

Costantino Troise, segretario nazionale Anaao Assomed
Vogliamo un Governo che governi
Parto da una premessa: non è compito dei sindacati intervenire nel determinare l'evoluzione degli scenari politici e tanto meno tifare per l'una o l'altra soluzione. Credo però che quando c'è bisogno di riforme non è utile né galleggiare e tirare a campare, né affrontare il succedersi di appuntamenti elettorali inconcludenti per determinare una maggioranza chiara e coesa. Questo è un momento delicato per il Paese, ci troviamo alle prese con crescenti ristrettezze di finanza pubblica, una grande e grave carenza di professionisti causata dalla crisi del sistema formativo medico e assetti regionale sottoposti a commissariamento o a piani di rientro. Tutto questo alla vigilia della partenza del federalismo fiscale. Questi scenari andranno a incidere pesantemente sulla esigibilità del diritto alla salute dei cittadini e sulla stessa tutela dei livelli di salute che in Italia sono tra i più efficaci al mondo. Quello che chiediamo alla politica è avere un Governo che governi ossia un Parlamento in grado di individuare le soluzioni legislative necessarie per intervenire in senso positivo. Un Governo che, anche di concerto con le associazioni professionali sia nelle condizioni di dare attuazione ai meccanismi di riforma che appaiono sempre più urgenti.

[...]

per leggere le altre interviste vai www.quotidianosanita.it

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it