Dicono di noi
19/10/2010

Costantino Troise (Anaao Assomed): “La circolare non risolve il problema del turn over”. Quotidiano Sanità

leggi il testo della Circolare Dipartimento della F.P. 0046078 - Programmazione del fabbisogno di personale triennio 12010-2012. Autorizzazioni ad assumere per l'anno 2010 e a bandire per il triennio 2010-2012

l'intervista a Troise su Quotidiano Sanità in pdf
___________________________________________________________________

“I rischi per la sostenibilità del Ssn legati al blocco del turn over, di fatto, rimangono tutti in piedi, nonostante quanto affermato nella circolare emanata da Brunetta. Le Regioni continuano, infatti, ad essere sottoposte a vincoli di spesa che non consentono di rispondere alla carenza di personale sanitario”. Così Costantino Troise, segretario nazionale dell'Anaao Assomed ha commentato per Quotidiano Sanità la novità contenuta nel documento del Dipartimento della Funzione Pubblica.“La circolare – spiega Troise – nonostante escluda sanità e Regioni dal blocco delle assunzioni, non afferma in maniera chiara che le Asl possano operare in piena libertà per quanto riguarda la copertura del turn over. Soprattutto, prevede che rimangano in vigore le norme antecedenti l'ultima manovra economica, le quali stabiliscono per le Regioni rigidi vincoli di spesa. Vincoli che diventano ancora più imperativi per quelle in deficit. Considerando quindi che, abbiamo quattro Regioni commissariate e undici sottoposte a Piani di rientro, ne deriva per la stragrande maggioranza dei servizi sanitari regionali l'impossibilità di procedere a nuove assunzione e rispondere alla carenza di personale”. Quindi, per l'Anaao Assomed, rimane fondato l'allarme lanciato a luglio quando il sindacato si oppose con forza alla manovra economica sottolineando che l'uscita dal sistema di circa 35mila medici nei prossimi quattro anni avrebbe causato una diminuzione qualitativa e quantitativa delle prestazioni erogate dal Ssn.
Perciò, secondo Troise, al di la delle esclusioni formali della circolare rimane in piedi un grande pericolo per la sostenibilità del Ssn costituito, appunto, da una preoccupante carenza di risorse professionali che andrà ad accentuarsi nei prossimi anni.
“Crediamo che a questo punto – ha affermato Troise – spetti a Governo e Regioni pensare a provvedimenti che siano in grado di consentire a un servizio fondamentale per il Paese di rispondere in maniera adeguata alla crescente domanda di salute da parte dei cittadini”.
Solo una riflessione finale, conclude Troise, “Brunetta ora afferma che con lui il Ssn non c'entra, saremmo stati contenti se lo avesse sostenuto anche quando ha messo a punto la legge 150”.

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it