Dicono di noi

Speciale 2011: le aspettative della sanità. Troise: la grande gelata sulla sanità - Quotidiano sanità

Speciale 2011. Le aspettative della sanità (prima puntata) 

Archiviato un anno giudicato dai più negativo, anche se prodromico di nuove iniziative importanti, si avvia un 2011 altrettanto difficile per le categorie della sanità. Almeno a leggere i commenti raccolti da Quotidiano Sanità tra i principali stake holders del settore. Il bilancio 2010 e le aspettative per il nuovo anno di: Cassi, Cozza, Gigli, Lala, Mandelli, Silvestro, Testa e Troise (prima puntata).

Costantino Troise, segretario nazionale Anaao Assomed
La grande gelata sulla sanità


Sicuramente il 2010 è stato l'anno della grande gelata per la sanità. E mi riferisco al blocco dei contratti, che ha tolto ogni possibilità alle organizzazioni di categoria di contrattare le proprie condizioni di lavoro, alla nuova esplosione dei casi di malpractice e dei contenziosi medici, e all'acuirsi della crisi del welfare che è apparsa evidente in tutta la sua drammaticità soprattutto per le giovani generazioni.
Ma il 2010 è stato anche l'anno della crescita delle diseguaglianze organizzative all'interno delle regioni, diseguaglianze anche sul diritto alla salute che sta diventando sempre di più inesigibile, senza dimenticare come molti sistemi sanitari regionali ormai si reggono sempre di più col lavoro di medici precari, con contratti al limite della decenza o attraverso discutibili esternalizzazioni di servizi. Aspetti, tra l'altro, i cui risparmi economici sono tutti da dimostrare. E per il 2011 bisognerà affrontare strutturalmente questi problemi, perché non si può continuare a vivacchiare.
Per quanto sia difficile fare previsioni, visto anche l'attuale scenario politico, auspico che il 2011 possa essere l'anno per cominciare seriamente a riflettere sui danni che crea al mondo della sanità l'estrema frammentazione della rappresentanza che si è registrata in questi ultimi anni che spesso ci ha portati a subire le decisioni della politica. Bisognerà per questo ritrovare una capacità politica della categoria per poter intervenire con più incisività nell'elaborazione delle decisioni.
Ricordo che ci vogliono molti anni per costruire un sistema sanitario efficiente e di qualità come il nostro ma ce ne vogliono pochissimi per distruggerlo, e tornare indietro poi è difficilissimo.

www.quotidianosanita.it

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it