INPS - circolare n. 131/2009
Art. 20, legge 102 del 3 agosto 2009 - Nuovo processo dell'invalidità civile.

A decorrere dall'1.1.2010 le domande per il riconoscimento dello stato di invalidità civile, cecità civile, sordità civile, handicap e disabilità, complete della certificazione medica attestante la natura delle infermità invalidanti, sono presentate all'INPS esclusivamente per via telematica

1. Il cittadino si reca dal medico certificatore. La “certificazione medica” può essere compilata dal medico solo on line, sul sito internet dell'istituto www.inps.it. Il medico, dopo l'invio telematico del certificato, consegna al cittadino la stampa firmata, che dovrà essere esibita all'atto della visita, e la ricevuta di trasmissione con il numero di certificato.

L'elenco dei medici certificatori accreditati, in possesso di PIN è pubblicato sul sito INTERNET.

2. Il cittadino, in possesso del PIN, compila la “domanda” esclusivamente on line collegandosi sul sito internet dell'INPS www.inps.it e abbina il numero di certificato indicato sulla ricevuta di trasmissione rilasciata dal medico certificatore entro il termine massimo di trenta giorni.

3. La domanda e il certificato abbinato sono trasmessi all'INPS telematicamente. L'avvenuta ricezione della domanda è attestata dalla ricevuta rilasciata dalla stessa procedura. L'Inps trasmette telematicamente la domanda alla ASL.

La domanda può essere presentata anche tramite i Patronati, le Associazioni di categoria o gli altri soggetti abilitati.

Scarica il testo della circolare

Presidenza del Consiglio dei Ministri - circolare n. 6/2009
D.L. 1° luglio 2009, n. 78. Articolo 17, comma 7 (Divieto di nuove assunzioni).
Ministero dell'Interno - circolare n. 12/2009
Assistenza sanitaria per gli stranieri non iscritti al SSN

Con circolare n.12 del 27 novembre 2009, il Ministero dell'Interno interviene sul "divieto di segnalazione".
Si ribadisce la permanenza  del divieto di segnalazione verso gli stranieri irregolari che si rechino presso le strutture sanitarie. Il pacchetto sicurezza infatti, nonostante l'introduzione del reato di ingresso e soggiorno irregolare ha mantenuto in vigore il dispositivo previsto dall'art. 35 del TU in cui si vieta espressamente la segnalazione dei cosiddetti irregolari.

Continua dunque a trovare applicazione per i medici e per il personale che opera presso le strutture sanitarie, il divieto di segnalare alle autorità dello straniero irregolarmente presente nel territorio dello Stato che chiede accesso alle prestazioni sanitarie, salvo il caso espressamente previsto dal comma 5, dell'art. 35 del TU, in cui il personale sia tenuto all'obbligo del referto ai sensi dell'articolo 365 del codice penale, a parità di condizioni con il cittadino italiano.

Scarica il testo della circolare

 

Funzione Pubblica - circolare n. 9/2009
Dlgs. n. 150 del 2009 - disciplina in tema di procedimento disciplinare e rapporti tra procedimento disciplinare e procedimento penale - prime indicazioni circa l'applicazione delle norme.

Con la circolare n. 9 del 27 novembre 2009, il Ministro della Funzione pubblica fornisce le prime indicazioni circa l'applicazione del dlgs. 150/2009 in tema di procedimento disciplinare e rapporto tra procedimento disciplinare e penale.
In particolare si forniscono dei chiarimenti relativamente all'immediata paalicabilità della nuova disciplina sul procedimento disciplinare con riferimento ai procedimenti disciplinari già avviati e a quelle situazioni disciplinarmente rilevanti di cui l'amministrazione abbia già avuto notizia prima dell'entrata in vigore della nuova normativa.

Scarica il testo della circolare

 

Scarica gli articoli di Italia Oggi e del Messaggero

 

Scarica l'articolo del Sole24 ore

Funzione Pubblica - circolare n. 7/2009
Dlgs. 27 ottobre 2009, n. 150 - controlli sulle assenze per malattia.

Il Ministro per la Pubblica amministrazione e l'Innovazione Renato Brunetta ha diramato una nuova circolare per le pubbliche amministrazioni in materia di controlli sulle assenze per malattia. Nella circolare si illustra il regime vigente a seguito dell'approvazione del d.lgs. n. 150 del 2009 (Riforma Brunetta) e si anticipa la prossima adozione di un decreto ministeriale, con il quale verranno rideterminate le fasce orarie di reperibilità dei lavoratori in caso di assenza per malattia. Sarà previsto un nuovo regime orario della reperibilità pari a 7 ore (a fronte delle 4 ore vigenti) e, contestualmente, saranno individuati specifici casi in cui i dipendenti sono esclusi dall'obbligo di reperibilità, anche al fine di salvaguardare le situazioni in cui ricorrono determinate patologie. Inoltre, la circolare richiama l'attenzione delle amministrazioni sui doveri di vigilanza introdotti dalla nuova disciplina, gravanti sui dirigenti, in ordine al controllo sulle assenze per malattia al fine di contrastare o prevenire fenomeni di assenteismo.

Scarica il testo della circolare

Scarica l'articolo di Italia Oggi

ARAN - Circolare prot. n. 8407 del 14 ottobre 2009
CCNQ per la ripartizione dei distacchi e permessi nei comparti 2008-2009 del 26/09/2008
Funzione Pubblica - circoalre n. 5/2009
Legge n. 69/2009: "Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile".

Il Dipartimento per la Funzione Pubblica ha reso noto il testo di una nuova circolare, la n. 5/2009 concernente l'obbligo per le amministrazioni di pubblicare on-line i dati sulle retribuzioni e i curricula dei dirigenti, nonché i tassi di assenza del personale non dirigente (art. 21 della L. 18 giugno 2009, n. 69). Al riguardo, vengono fornite le seguenti precisazioni:
- retribuzioni del personale dirigente: devono essere pubblicati solo gi importi relativi al trattamento fondamentale ed accessorio,esclusi gli incarichi istituzionali ed extra-istituzionali;
- tassi di assenza del personale non dirigente:
vanno calcolati tutti i tipi di assenza, compresi i permessi sindacali, quelli per astensione obbligatoria e quelli per la L. 104/92.

Scarica il testo della circolare

Agenzia dell'Entrate - Risoluzione n. 254/E
Regime fiscale applicabile, ai fini delle imposte sui redditi, ai compensi corrisposti ai medici in formazione specialistica per lo svolgimento dell'attività LPI

I compensi percepiti per l'attività intramuraria svolta dai medici in formazione specialistica sono qualificati quali redditi assimilabili a quelli di lavoro dipendente e non di lavoro autonomo.

La risoluzione n. 254/E del 26 settembre dell'Agenzia delle Entrate ha precisato che questo principio non viene meno e trova quindi applicazione il prelievo fiscale anche qualora il percettore sia un medico già titolare di un contratto di formazione specialistica e ancorchè la prestazione di natura libero professionale venga svolta a favore di un soggetto giuridico diverso. 

Scarica il testo della risoluzione

Scarica l'articolo del Sole24 ore

Scarica l'articolo di Italia Oggi

Funzione Pubblica - circolare n. 4/2009
Risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro - art. 17, commi 35-novies e decies, legge 102/2009.

L'articolo 17, commi 35novies e decies della legge 102/2009 ha apportato delle modifiche all'articolo 72 comma 11 della legge 133/2008.
Si tratta della cosidetta "risoluzione unilaterale del contratto di lavoro dei dipendenti da parte delle pubbliche amministrazioni".
Viene reinserito, quale condizione per poter risolvere unilateralmente il contratto, il requisito dell'anzianità contributiva: l'amministrazione può esercitare il recesso nei confronti dei dipendenti che abbiano maturato quaranta anni di contributi a prescindere dal numero di anni di servizio svolto.

La circolare detta dei chiarimenti per il personale del SSN: sono esclusi dall'applicazione della norma i dirigenti di struttura complessa ed affida alle amministrazioni il compito di definire i criteri per l'applicazione della norma finalizzati a salvaguardare le specifiche professionalità. In particolare il ricorso al recesso unilaterale trova applicazione nei processi riorganizzativi e di ristrutturazione derivanti da programmazione aziendale/regionale, da piani di rientro o dalla particolare situazione economico-finanziaria di ciascuna azienda.

Scarica il testo della circolare

Ministeri dell'Interno e del Lavoro - circolare n. 10/2009
Legge 3 agosto 2009 n. 102 - Emersione del lavoro irregolare nell'attività di assistenza e di sostegno alle famiglie.

I medici convenzionati con il Ssn devono decidere sull'autosufficienza o meno dell'anziano che chiede di regolarizzare una badante, ma non ha un certificato di invalidità.

Scarica il testo della circolare

Scarica l'articolo de Il Sole 24 Ore

Funzione Pubblica - circolare n. 3/2009
Legge n. 69/2009 - Pubblicazione dei dati sulla dirigenza e sulle assenze e presenze del personale - Prime indicazioni operative.
INPDAP - nota operativa n. 39/2009
Applicazione dell'art. 69, L. 133/2008 - Differimento di dodici mesi degli automatismi stipendiali per il personale in regime di diritto pubblico.

Il differimento (12 mesi) degli aumenti di stipendio per i dipendenti pubblici non riguarda anche la contribuzione, che le p.a. dovranno regolarmente versare calcolandola su un imponibile virtuale. Lo stabilisce l'Inpdap nella nota operativa n. 39/2009.

Scarica il testo della nota operativa

Scarica l'articolo di Italia Oggi

Ragioneria Generale dello Stato - circolare prot. 0058988
Art, 71, D.L. 112/2008, convertito con modificazioni dalla legge 133/2008. Richiesta chiarimenti.
INPDAP - circolare n. 13/2009
Art. 71 legge 133/2008. Nuove disposizioni in materia di assenze per malattia dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni.

La nuova disciplina sulla malattia per i dipendenti pubblici, che prevede il pagamento per i primi dieci giorni di assenza del solo trattamento economico fondamentale, non modifica la normativa in materia di copertura contributiva e la valutazione ai fini pensionistici e previdenziali. L'Inpdap, con circolare 13 ha comunicato che le modiche del decreto legge 112 attengono esclusicamente al solo trattamento economico delle assenze.

Scarica il testo della circolare

Scarica l'articolo del sole24ore

 

Ministero del Lavoro e delle politiche Sociali - circolare n. 17/2009
Obbligo di comunicazione dei dati concernenti gli infortuni sul lavoro: indicazioni operative

E' stata pubblicata la circolare n. 17 del 2009, in materia di infortuni sul lavoro.
Le Direzioni Generali della Tutela delle condizioni di lavoro e dell'Attività ispettiva pubblicano la circolare n. 17 del 12 maggio 2009 relativa all'obbligo di comunicazione dei dati ex articolo 18, comma 1, lettera r, decrto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, degli infortuni di lvoro inferiori ai tre giorni.

Scarica il testo della circolare

Scarica l'articolo di ITALIA OGGI


Agenzia delle Entrate - risoluzione n. 121/E
Art. 11, legge n. 212/2000 - IRAP - Determinazione della base imponibile ai sensi dell'art. 10-bis, d.lgs. n. 446/1997.

Le somme erogate da un'azienda ospedaliera, intesa come amministrazione pubblica, al proprio personale dipendente, a titolo di indennità di mancato preavviso o a titolo di incremento figurativo della retribuzione, o per i “rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, concorrono alla determinazione della base imponibile Irap, calcolata con il cosiddetto "metodo retributivo". Questo chiarimento è contenuto nella risoluzione 6 maggio 2009 n. 121/E dell'Agenzia delle Entrate.

Scarica il testo della risoluzione

Scarica l'articolo de Il Sole 24 Ore

Funzione Pubblica - circolare n. 1/2009
DL 112/08, convertito in legge n. 133/2008 : Articolo 71 - Fasce orarie di reperibilità - Malati oncologici

I malati di cancro che si assentano per curarsi non sono soggetti alla visita fiscale, sempre che la malattia sia diagnosticata da una struttura ospedaliera oppure dall'amministrazione. E' questo uno dei chiarimenti più importanti contenuto nella circolare n. 1/2009 emanata il 30 aprile dal dipartimento della Funzione pubblica.

Scarica il testo della circolare

Scarica l'articolo di Italia oggi

 

INAIL - delibera n. 79 del 27 aprile 2009
Rivalutazione delle prestazioni economiche per infortunio sul lavoro e malattia professionale con decorrenza 1° luglio 2009 per i settori industria, agricoltura e per i medici radiologi.

L'Inail, con la delibera n. 79/2009 del commissario straordinario, ha aggiornato le rendite secondo la variazione dell'indice Istat. L'Istituto provvederà alla riliquidazione di tutte le prestazioni, che dal 1° luglio saranno rivalutate del 3,23%.

Scarica il testo della delibera

Scarica l'articolo di Italia Oggi

INPDAP - Circolare n. 7/2009
Corresponsione della somma aggiuntiva sui trattamenti pensionistici di cui all'art. 5 del D.L. n. 81/2007 convertito, con modificazioni, nella L. n. 127/2007 recante "Disposizioni urgenti in materia finanziaria".

Sono integrate le istruzioni relative alla corresponsione della somma aggiuntiva sui trattamenti pensionistici di cui all'art. 5 del decreto–legge 2 luglio 2007, n. 81 con effetto dal 2009 anche in considerazione delle nuove disposizioni introdotte dall'art. 35, commi 8-13, del decreto legge n. 207 del 30 dicembre 2008 convertito nella legge 27 febbraio 2009 n. 14.
Ai pensionati ai quali è stata corrisposta nel 2008, sia con procedura centralizzata che da parte delle sedi provinciali e territoriali la somma aggiuntiva, sarà corrisposta centralmente la somma anche per il 2009, con la mensilità di luglio 2009, sempreché non siano ovviamente mutate le condizioni di spettanza.

Scarica il testo della circolare

Scarica l'articolo de Il Sole 24 Ore

ARAN - delibera n. 15/2009
Rappresentanza sindacale
INPS - circolare n. 41 del 16 marzo 2009
Estensione del diritto al congedo di cui all’ art. 42, comma 5, d.lgs. 151/2001 al figlio convivente con la persona in situazione di disabilità grave.
INAIL - circolare n. 11 del 12 marzo 2009
Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza: comunicazione nominativi.

L'art. 18, comma 1, lettera aa) del d.lgs. n. 81/2008 prescrive l'obbligo, per il datore di lavoro, di comunicare annualmente all'INAIL il nominativo del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS).
Con la Circolare n. 11 del 12 marzo 2009 l'INAIL indica le modalità di comunicazione.
Come già rappresentato in altre occasioni, il d.lgs. n. 81/08 praticamente impone la presenza del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) a tutte le aziende, anche quelle con un solo lavoratore presente!
Qualora i lavoratori non provvedono alla nomina o designazione del RLS, le funzioni vengono svolte dal Rappresentante "territoriale" previsto dall'art. 48; per ottenere questo "premio", il datore di lavoro è costretto a iscrivere l'azienda al fondo di solidarietà e versare annualmente una somma pari a due ore lavorative annue per ogni lavoratore occupato.
Si ricorda che la mancata comunicazione comporta una sanzione amministrativa di 500,00 euro, ai sensi dell'art. 55, comma 4, lettera o), stranamente manca invece la sanzione per la mancata "partecipazione" al Fondo di solidarietà.

Scarica il testo della circolare

Scarica l'articolo di Italia Oggi

INPDAP - Circolare n. 5/2009
Art. 72 Legge 133. Esonero dal servizio: riflessi contributivi, del trattamento di quiescenza e di previdenza

Con la circolare n. 5 del 2009, l'Inpdap chiarisce il nuovo esonero dal servizio operativo negli anni 2009/2011 (articolo 72 legge 133).Contribuzione piena agli optanti per l'esonero dal servizio. Sul trattamento economico (50-70% della retribuzione) riconosciuto ai dipendenti pubblici che anticiperanno lo stop dal servizio, le pubbliche amministrazioni devono continuare a pagare per intero i contributi ai fini della pensione, del trattamento di fine servizio, delle prestazioni sociali e dell'assiurazione sulla vita.

Scarica il testo della circolare

Scarica l'articolo di Italia Oggi

INPDAP - Nota n. 2/2009
Adeguamenti limiti imponibilità contributiva per l'anno 2009

Con la nota n. 2/2009, l'INPDAP fornisce, debitamente aggiornati, i minimali e massimali contributivi in vigore ai fini pensionistici per l'anno 2009.

Scarica il testo della nota

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali - nota n. 2840 del 26 febbraio 2009
Volontà nelle dimissioni delle lavoratrici madri

Al fine di garantire l'uniformità nel comportamento del personale ispettivo nel compito di convalida delle dimissioni di cui all'art. 55 del D.Lgs. n. 151/2001, sono predisposti dei modelli per le dichiarazione della lavoratrice madre/lavoratore padre dimissionari e report per la rilevazione statistica delle dimissioni.
Si ribadisce, inoltre, la necessità di procedere - al fine di accertare la spontaneità delle dimissioni da convalidare - ad un colloquio diretto con la lavoratrice o il lavoratore interessato, che devono presentarsi personalmente presso la competente Direzione provinciale del lavoro.

Scarica il testo della nota

Scarica l'articolo de Il Sole 24 Ore

 

INAIL - circolare n. 9 del 25 febbraio 2009
Prestazioni economiche per infortunio sul lavoro e malattia professionale: settore industria, agricoltura e per infortuni in ambito domestico. Prestazioni economiche per infortunio sul lavoro e malattia professionale per i medici radiologi.

Via libera alla riliquidazione delle rendite per infortuni sul lavoro e malattie professionali ai medici radiologi (dal 1° luglio 2008) e nei settori industria e agricolo.

Scarica il testo della circolare

Scarica l'articolo di Italia Oggi

INPS - messaggio n. 4317 del 24 febbraio 2009
Aliquota contributiva per i medici in formazione specialistica iscritti alla Gestione separata

Il medico in formazione specialistica non iscritto alla cassa professionale deve versare la contribuzione, della gestione separata Inps, calcolata con l'aliquota piena, mentre quello iscritto alla cassa previdenziale deve versare i contributi con aliquota ridotta, alla stregua di tutte le altre categorie tenute alla contribuzione nella Gestione separata. E' stata annullata l'efficacia delle disposizioni contenute al punto 1) della precedente circolare Inps n. 88/2008, concernenti la misura dell'aliquota per il calcolo della contribuzione alla Gestione separata dei medici specializzandi. Su tale problematica, la sospensione era stata richiesta dal Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali a seguito della modifica del proprio orientamento in materia, in attesa di conoscere anche il parere del Ministero dell'Economia e delle finanze interessato al riguardo. Quest'ultimo ha recentemente comunicato di condividere le motivazioni e di fare proprio l'orientamento del Ministero del lavoro. Per cui, il citato punto 1) della circolare n. 88 del 1° ottobre 2008 è stato definitivamente annullato.

Scarica il testo del messaggio

Scarica l'articolo di Italia Oggi

Regione Lombardia
Verbale d'Intesa sull'applicazione dell'articolo 71 della legge 133/2008
ARAN - circolare prot. 1799 del 19 febbraio 2009
Ferie aggiuntive per rischio radiologico

L'art. 29 del CCNL integrativo 10 febbraio 2004 per l'Area IV prevede il diritto a 15 giorni di "ferie" aggiuntivi per il personale medico esposto a radiazioni in relazione alle mansioni svolte.
La circolare ARAN del 19 febbraio 2009, prot. 1799, ribadisce che nel computo dei 15 giorni di ferie aggiuntivi per rischio radiologico devono essere comprese anche le giornate festive (la domenica e, se la settimana lavorativa è di 5 giorni, anche il sabato).

Scarica il testo della circolare

Funzione Pubblica - parere UPPA n. 02/2009
Parere al Comune di Erba relativo all'art. 71 del DL n. 112/08, convertito in Legge n. 133/08 (DFP 7229).
Ministero del Lavoro - Interpello n. 4/2009
Lavoro notturno e soggetti che si prendono cura di un disabile. Chiarimento sulla definizione "a proprio carico".

Interpretazione dell'art. 11, comma 2 lett. c), del D.Lgs. n. 66/2003, secondo il quale non sono obbligati a prestare lavoro notturno, fra l'atro, “la lavoratrice o il lavoratore che abbia a proprio carico un soggetto disabile ai sensi della legge 5 febbraio 1992, n. 104, e successive modificazioni”.

Scarica il testo dell'Interpello del Ministero del Lavoro

Funzione Pubblica - parere UPPA n. 01/2009
Decreto Legge n. 112/2008 convertito in legge n. 133/2008 - art. 71 - assenze dal servizio dei pubblici dipendenti - trattamento economico (DFP 4742).
INPS - circolare n. 13 del 28 gennaio 2009
Gestione separata di cui all'art. 2, comma 26 della legge n. 335/1995. Aliquote contributive, aliquote di computo e massimale per l'anno 2009.
Funzione Pubblica - parere UPPA n. 3858/2009
Nota circolare su modalità di assunzioni, stabilizzazioni e autorizzazioni a bandire relative alle amministrazioni pubbliche per il biennio 2008-2009.

Assunzioni sotto controllo nella p.a. Le amministrazioni dello stato, comprese le agenzie e gli enti pubblici non economici, dovranno rispettare una rigida tempistica per portare a termine le procedure di reclutamento relative al 2008 e al 2009, ma anche per concludere le stabilizzazioni e bandire nuovi concorsi per il triennio 2009-2011.
A dettare le istruzioni alla p.a. è la Funzione pubblica con la circolare Uppa prot. Dfp 0003858 del 27 gennaio.

Scarica il testo della circolare

Vai ai modelli di autorizzazione ad assumere e a bandire

Scarica l'articolo di Italia Oggi

INPS - circolare 2 gennaio 2009 n.1
Rinnovo delle pensioni per l'anno 2009

Dal 1° gennaio 2009 le pensioni di anzianità ed i trattamenti di prepensionamento a carico dell'assicurazione generale obbligatoria e delle forme sostitutive ed esclusive della medesima sono totalmente cumulabili con i redditi da lavoro autonomo e dipendente, a prescindere dalla decorrenza della pensione stessa. E' quanto chiarisce la Circolare 2 gennaio 2009, n. 1, con la quale l'Inps illustra le principali novità previste in materia di: perequazione automatica; prestazioni a favore di invalidi civili, ciechi e sordomuti; indennità; assegni di invalidità; assegni straordinari di sostegno al reddito; tassazione delle pensioni per l'anno 2009 (detrazioni per familiari a carico e famiglie numerose); tassazione congiunta; addizionale regionale e comunale all'Irpef; conguagli.
In particolare la Circolare spiega che sono state completate le operazioni di rinnovo dei mandati di pagamento delle pensioni per l'anno 2009 e l'aumento di perequazione automatica da attribuire alle pensioni è stato fissato nella misura dell'1,7 per cento per l'anno 2008 e in via previsionale per l'anno 2009 nella misura del 3,3 per cento.

Scarica il testo della circolare

Anaao ti tutela
Pronto soccorso medico-legale e assicurativo
Medici in pensione
Informazioni parlamentari
Banca dati normativa in sanita
Anaao Card
Anaao ti assiste
Assistenza legale
Assistenza fiscale
Anaao ti assicura
Copertura tutela legale gratuita
Polizza responsabilità civile professionale "colpa grave"
Polizza unica
Copertura contagio ospedaliero
Servizio Doctor Help Desk
Anaao ti informa
Newsletter
Iniziativa Ospedaliera
Dirigenza medica
Editoria
Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it
segreteria.nazionale@anaao.postecert.it
Dipartimento Amministrativo
Via Scarlatti, 27 - 20124 MILANO
Telefono 026694767 - Fax 0266982507
segr.naz.milano@anaao.it
segr.naz.milano@anaao.postecert.it
Dipartimento Organizzativo
Via Sant'Aspreno, 13 - 80132 NAPOLI
Telefono 0817649624 - Fax 0817640715
segr.naz.napoli@anaao.it
segr.naz.napoli@anaao.postecert.it
Ufficio stampa
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
ufficiostampa@anaao.it
Coordinamento servizi agli Associati
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
servizi@anaao.it