Ministero del Lavoro - interpello n. 64
Contratto di formazione specialistica ed applicazione delle disposizioni a tutela e sostegno della maternità e paternità.

Il congedo parentale per periodi non inferiori a 40 giorni lavorativi consecutivi non contrasta con la finalità formativa del contratto di formazione lavoro destinato ai medici che frequentano il corso di specializzazione. Questo perchè la norma prevede la sospensione della formazione con la possibilità di recuperare le assenze da parte del medico. E' quanto ha spiegato il Ministero del Lavoro con interpello n. 64.

Scarica il testo dell'interpello

Scarica l'articolo del Sole24 ore

INPS - messaggio n. 28284/2008
Specializzandi con aliquota ridotta

Meno oneri contributivi per i medici specializzandi. Con il messaggio 28284/2008 l'Inps si adegua alle indicazioni del ministero del lavoro e comunica che ai medici in formazione specialistica si applicherà l'aliquota ridotta (10% per il 2006, 16% per il 2007, 17% per il 2008) e non quella piena (18,20% per il 2006, dal 23,50% al 23,72% per il 2007, 24,72% per il 2008) di contribuzione alla gestione separata. La nota dell'Istituto ricorda che, grazie alla nuova norma, le Università non dovranno più versare il conguaglio tra i contributi già trattenuti sulla base dell'aliquota ridotta e quelli da versare in base all'aliquota piena. Il nuovo orientamento manifestato dal ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali è stato sottoposto al ministero dell'economia e delle finanze.

Scarica il testo del messaggio

INPDAP - nota operativa n. 48/2008
Richiesta di rinuncia agli effetti pensionistici del provvedimento di riscatto

La nota conferma la piena validità e attualità dell'orientamento interpretativo espresso dalla nota informativa del 1999 in base alla quale gli iscritti INPDAP possono rinunciare agli effetti del provvedimento di riscatto anche dopo l'integrale pagamento del relativo onere a condizione che il periodo riscattato non sia già stato utilizzato per la deerminazione dell'ammontare della pensione e senza possibilità di chiedere la restituzione dell'onere già versato.

Gli effetti della rinuncia operano solo sotto un profilo pensionistico.

Pertanto l'anzianità contributiva complessivamente maturata rimane tale ai fini del comma 11 dell'articolo 72, anche se l'interessato abbia successivamente chiesto la non valutazione del periodo già riscattato ai soli fini del calcolo della propria pensione.

 

Scarica il testo della nota operativa

INPS - circolare 9 dicembre 2008 n. 108
Abolizione dei limiti al cumulo tra pensione e redditi da lavoro.

Dal 1° gennaio lavorare dopo la pensione non sarà più un problema. Con la circolare 108/2008 l'Inps ha spiegato come funziona il cumulo tra pensioni e redditi di lavoro di qualsiasi natura, come stabilito dall'articolo 19 della manovra d'estate (legge 133/2008).
Le nuove regole valgono per i trattamenti vecchi e nuovi liquidati con il sistema retributivo o misto (almeno un versamento al 31 dicembre 1995) e per le pensioni contributive in presenza di determinati requisiti.

Scarica il testo della circolare

Scarica l'articolo del Sole 24 ore

INPS - circolare 9 dicembre 2008 n. 109
Ulteriori chiarimenti sulle modifiche alla disciplina delle assenze dal servizio dei dipendenti pubblici apportate dalla legge n. 133 del 6 agosto 2008

Un dipendente pubblico che sia assente per malattia per dieci giorni e, senza rientrare in servizio, produca una nuova certificazione medica per il prolungamento di altri dieci giorni della assenza si vedrà trattenuto l'importo del trattamento economico accessorio solo per dieci giorni. Se invece rientrerà in servizio e si assenterà nuovamente per altri dieci giorni la ritenuta sarà operata sia sul primo periodo che sull'ulteriore assenza.
Sono queste alcune delle risposte concrete che sono date dalla circolare dell'Inps n. 109 del 9 dicembre.

Scarica il testo della circolare

Scarica l'articolo di Italia Oggi

INPDAP - nota operativa n. 45/2008
Circolare sulla cumulabilità pensione e redditi.

Dal 1 gennaio 2009 scatterà la totale cumulabilità delle pensioni dirette di anzianità a carico dell'assicurazione generale obbligatoria e delle forme sostitutive ed esclusive (Inpdap, Enpals etc), con i redditi da lavoro autonomo e dipendente.
Cumulabilità totale già prevista per le pensioni di vecchiaia. La disciplina contenuta nell'articolo 19 del decreto-legge 112/2008 convertito con modificazioni dalla legge 133, è riepilogata dall'Inpdap con la nota operativa n. 45/2008.

Scarica il testo della circolare

Scarica l'articolo del Sole 24ore

Scarica l'articolo di Italia Oggi

Ministero dell'Economia e delle Finanze - circolare 26 novembre 2008 n. 33
Attuazione dell'art. 77-quater del DL 112/2008, convertito, con modificazioni, della L. 133/2008. Estensione del sistema di tesoreria unica mista e nuove procedure di accreditamento delle risorse finanziarie destinate al settore sanitario.
Ragioneria Generale dello Stato - circolare n. 33/2008
Attuazione art. 77-quater dl 112/2008. Estensione del sistema di tesoreria unica mista e nuove procedure di accreditamento delle risorse finanziarie destinate al settore sanitario.

L'articolo 77-quater della legge 6 agosto 2008, n. 133, ha apportato al sistema di Tesoreria unica delle rilevanti innovazioni, che semplificano il quadro normativo e rendono più omogeneo il sistema. In concreto ciò avviene con l'applicazione della Tesoreria Unica mista a una platea rilevante di enti pubblici e con la contestuale  cessazione delle diverse forme di sperimentazione disposte nel corso degli anni. L'articolo 77-quater ha innovato anche il sistema di trasferimento alle Regioni dei tributi assegnati e le modalità di erogazione delle risorse relative al settore sanitario.
La circolare n. 33 del 26 novembre 2008, emanata dalla Ragioneria generale dello Stato e rivolta agli enti inseriti nel sistema di Tesoreria unica e ai loro tesorieri, contiene gli elementi esplicativi per consentire l'attuazione delle innovazioni stesse, fornendo il necessario quadro coordinato con i principi generali che regolano il sistema stesso.

Scarica il testo della circolare

Scarica l'articolo del sole24 Sanità

 

Conferenza Regioni - documento 13 novembre 2008
Servizio sanitario e assenze dipendenti: interpretazione.

In attesa dei chiarimenti del Dipartimento della Funzione pubblica, le Regioni, con riferimento al personale degli Enti ed Aziende dei rispettivi Servizi Sanitari Regionali, applicano le disposizioni del D.L. 112/2008, convertito nella L. 133/2008, secondo l'interpretazione approvata dalla Conferenza delle Regioni del 13 novembre 2008.

Scarica il testo dell'interpretazione

Funzione Pubblica - parere UPPA n. 53/2008
Trattamento economico spettante nei periodi di convalescenza post ricovero - applicazione art. 71, comma 1 dl 112/2008.

Il ricovero ospedaliero fa scattare  "il trattamento più favorevole previsto dai contratti nazionali" e quindi in caso di ricovero ospedaliero e di periodo di convalescenza post ricovero, al dipendente pubblico l'indennità di amministrazione dovrà essere corrisposta in misura intera.
Nei fatti oggetto del quesito, il Ministero dell'ambiente chiedeva un chiarimento alla funzione pubblica in merito al trattamento economico spettante nei periodi di convalescenza post ricovero a seguito della riforma sulle assenze dei dipendenti pubblici per malattia, intervenuta con la manovra estiva.
La Funzione Pubblica ha risposto precisando che le disposizioni ex articolo 71 della manovra estiva non si prestano a diverse interpretazioni quando sanciscono che per le assenze per malattia dovute a infortuni sul lavoro o a causa di servizio, oppure dovute a ricovero ospedaliero o a day hospital, viene fatto "salvo il trattamento più favorevole eventualmente previsto dai contratti collettivi o dalle specifiche normative di settore".

Scarica il testo del Parere

Scarica l'articolo di Italia Oggi

Scarica l'articolo del Sole24ore

ARAN - circolare 31 ottobre 2008 n. 9415
Rilevazione delle deleghe per le ritenute del contributo sindacale ai fini della misurazione della rappresentatività sindacale ai sensi dell'art. 43 del decreto legislativo n. 165 del 30 marzo 2001. Richiesta dati al 31 dicembre 2008.
Agenzia dele Entrate - risoluzione n. 415/E
Dipendenti pubblici sempre esclusi dagli straordinari light

Niente detassazione per gli straordinari dei dipendenti pubblici neppure se assunti in forza di contratti di tipo privatistico. La particolare norma agevolativa, introdotta dal dl n. 93/2008, che prevede l'applicazione di un'imposta sostitutiva del 10% alle retribuzioni per lavoro straordinario, si applica infatti con esclusivo riferimento ai dipendenti del settore privato, E' questa la risposta fornita dall'Agenzia delle entrate ad una comunità montana.
La disparità di trattamento tra settore pubblico e privato, prevista dalla norma che ha introdotto la detassazione del lavoro straordinario, trova una sua logica giustificazione nella natura sperimentale del provvediemtno stesso.

Scarica il testo della risoluzione

 Scarica l'articolo di Italia Oggi

 

ENPAM - Delibera n. 50 del 23 ottobre 2008
Regolarizzati i contributi per attività LP

L'Enpam con delibera n. 50 del 23 ottobre 2008 ha accolto le istanze di regolarizzazione contributiva per le attività libero-professionali eccedenti la quota già coperta dal contributo obbligatorio per il periodo 2002-2006 presentate entro 45 giorni dalla scadenza prevista per il 31 luglio 2008.

Scarica il testo della circolare

Ministero del Lavoro, Salute e Politiche sociali - circolare 23 ottobre 2008

Indicazioni per la compilazione e codifica delle informazioni anagrafiche ed amministrative contenute nel tracciato nazionale della scheda di dimissione ospedaliera (SDO).

Funzione Pubblica - circolare n. 10/2008
Decreto Legge 112/2008, art. 72 "Personale dipendente prossimo al compimento dei limiti di età per il collocamento a riposo"

Con la Circolare della Funzione Pubblica n. 10 del 2008, il Ministro Brunetta ha reso dei chiarimenti sull'applicazione dell'articolo 72 della Legge 133 del 2008 "Personale dipendente prossimo al compimento dei limiti di età per il collocamento a riposo", onde grantire una condotta omogenea da parte delle pubbliche amministrazioni.
La circolare analizza le innovazioni contenute nell'articolo 72, distinguendole in tre parti:

  1. le disposizioni relative all'esonero del servizio (commi da 1 a 6)
  2. le disposizioni relative al trattenimento in servizio per un biennio (commi da 7 a 10)
  3. le disposizioni relative alla risoluzione del rapporto di lavoro per coloro che hanno raggiunto l'anzianità contributiva di 40 anni (comma 11)

Scarica il testo della circolare

Scarica l'articolo di Italia Oggi

Scarica l'articolo del Sole24 Ore

Scarica l'articolo del Sole24Ore

INPDAP - nota operativa n. 36/2008
Acquisizione delle dichiarazioni dei pensionati ai fini del riconoscimento delle detrazioni fiscali.
INPDAP - nota operativa n. 35/2008
Sentenza Corte Costituzionale n. 323/2008 inerente i termini di presentazione della domanda di privilegio di cui all'art. 169 del DPR n. 1092/1973

Il termine quinquennale entro cui è possibile chiedere il riconoscimento della causa di servizio decorre dalla manifestazione della malattia, e non dalla cessazione del servizio. A stabilire il nuovo termine di decadenza è stata la Corte costituzionale con sentenza n. 328 del 2008 a cui fa riferimento l'Inpdap nella nota operativa n. 35/2008 dettando le istruzioni operative per la riformulazione delle istanze.

Scarica il testo della nota operativa

Scarica il testo dell'articolo di ITALIA OGGI

Conferenza Regioni - documento 9 ottobre 2008
Legge 133 - Assenze per malattia; precariato; assunzione obbligatoria.

La Conferenza Stato Regioni ha preso posizione sulla questione delle decurtazioni stipendiali in caso di malattia, approvando le linee guida interpretative a cui ciascuna Regione dovrà attenersi nell'applicazione della Legge 133/2008.Nel documento sono inoltre evidenziate alcune problematicità riguardanti il problema delle norme sul precariato, i divieti di assunzione obbligatoria, la valutazione di riforma del sistema di contrattazione per la quale le Regioni intendono avviare un confronto con le organizzazioni sindacali e gli enti locali, la richiesta al Governo di confronto sul 1441quater e sul S849.

Scarica il testo del documento

INPS - circolare n. 88 del 1° ottobre 2008
Gestione separata di cui all'art. 2, comma 26, della l. n. 335/1995. Chiarimenti a seguito di parere ministeriale.

L'Inps ha comunicato i propri chiarimenti in merito all'aliquota contributiva della gestione separata.
E' quanto contenuto nella circolare 1 ottobre 2008, n. 88 che fa riferimento a: medici in formazione specialistica; soggetti che hanno usufruito dell'incentivo al posticipo del pensionamento, di cui alla legge n. 243/2004; collaboratori non residenti in Italia già sottoposti in un Paese straniero ad un regime di previdenza obbligatoria.
Vengono inoltre forniti chiarimenti in merito al limite contributivo relativo alle borse di studio integrative per il sostegno alla mobilità internazionale degli studenti.

Scarica il testo della circolare

INPS - messaggio n. 21586 del 30 settembre 2008
Certificazione del diritto a pensione in favore dei lavoratori in mobilità ordinaria. Modalità di determinazione della data di perfezionamento dei requisiti.

La cosiddetta salvaguardia del diritto a pensione di anzianità per coloro che siano collocati in mobilità ordinaria deve essere intesa nel senso che entrambi i requisiti previsti devono essere perfezionati entro il periodo di mobilità, non facendo la norma espresso riferimento né al requisito anagrafico, né a quello contributivo.
E' quanto precisato dall'INPS con messaggio 30 settembre 2008, n. 21586.

Scarica il testo del messaggio

 Scarica l'articolo del Sole24 Ore

Funzione Pubblica - parere UPPA n. 52/2008
La nomina del medico competente ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008

L'Ufficio per il personale delle pubbliche amministrazioni è intervenuto in merito al rapporto tra le norme finanziarie circa le conseguenze sanzionatorie per mancato rispetto del patto di stabilità interno (divieto di assunzioni a qualunque titolo) e il rispetto dell'obbligo di nomina del medico competente ai sensi del decreto legislativo sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.
L'UPPA chiarisce che "l'art. 76, comma 4, del D.L. 112/2008 prevede che, in caso di mancato rispetto del patto di stabilità interno nell'esercizio precedente, è fatto divieto agli enti di procedere ad assunzioni di personale a qualsiasi titolo, con qualsivoglia tipologia contrattuale, ivi compresi i rapporti di collaborazione coordinata e continuativa e di somministrazione, anche con riferimento ai processi di stabilizzazione in atto. Il divieto si estende anche alla stipula di contratti di servizio con soggetti privati che si configurino come elusivi della disposizione sanzionatoria.
La fattispecie rappresentata della nomina del medico competente per l'effettuazione della sorveglianza sanitaria si riferisce ad un obbligo previsto da disposizione che persegue l'interesse della salute e sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori nei luoghi di lavoro garantendo l'uniformità della tutela medesima sul territorio nazionale attraverso il rispetto dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali.
L'obbligo di nomina del medico competente, a tutela dell'interesse sopra richiamato, è rafforzato dalla previsione della sanzione che si applica nel caso in cui non si sia provveduto alla nomina di cui al citato articolo 18, comma 1, lettera a).
Questi elementi appaiono sufficienti per ritenere che rispetto alle due disposizioni in argomento (art. 18, comma 1, lettera a), del D.Lgs. 81/2008 e art. 76 del D.L. 112/2008) prevale, per la natura della finalità perseguita, l'obbligo prescritto di nominare il medico competente".

Scarica il testo del parere

Garante privacy - provvedimento 25 settembre 2008
Cartelle cliniche dei defunti accessibili ai familiari

Il Garante per la protezione dei dati personali ha stabilito che il fratello di una paziente dell'Azienda ospedaliera "Ospedali riuniti di Bergamo" (presso la cui struttura la stessa era deceduta "poco dopo essere stata accettata al pronto soccorso") ha diritto a ricevere la comunicazione in forma intelligibile dei dati personali della de cuius contenuti nella cartella clinica e nel verbale di autopsia.
Secondo il Garante il ricorrente, ai sensi degli articoli 7 e 9 del Codice privacy, ha il diritto di accedere ai dati personali riguardanti la defunta in qualunque documento, supporto o archivio essi siano contenuti o registrati, senza dover fornire giustificazioni documentali della necessità di ottenere tali informazioni, come invece previsto nella diversa ipotesi di cui al citato art. 92 (o dover dimostrare che i diritti fatti valere siano di rango pari a quelli della persona cui si riferiscono i dati) e che tale diritto di accesso ai dati personali conservati dal titolare del trattamento consente tuttavia all'interessato di ottenere, ai sensi dell'art. 10 del Codice, la sola comunicazione in forma intelligibile dei dati personali effettivamente detenuti, estrapolati dai documenti o dagli altri supporti che li contengono ovvero -quando l'estrazione dei dati risulti particolarmente difficoltosa- la consegna in copia dei documenti, con l'omissione di tutto ciò che non costituisce dato personale dell'interessato.

Scarica il testo del provvedimento

INPS - messaggio n. 20945 del 23 settembre 2008
Certificazione del diritto a pensione in favore di lavoratori in mobilità ordinaria.
INPDAP - nota operativa n. 7/2011
Obbligo di iscrizione alla ex CPS dei veterinari coadiutori assunti ai sensi degli artt. 2 e 13 della L. 13/69 e del DPR 614/80. Adempimenti contributivi.
INPS - circolare n. 86 del 12 settembre 2008
Decreto interministeriale lavoro - previdenza sociale e salute 8 maggio 2008: visite di controllo effettuate dai medici fiscali dell'INPS. Disposizioni operative

Con la circolare n. 86 del 12 settembre 2008, l'INPS prende atto delle indicazioni contenute nel decreto interministeriale dell'8 maggio scorso che ha elevato il numero di accessi domiciliari giornalieri per consentire un più efficacecontrollo dello stato di malattia dei lavoratori e un più efficiente e costante monitoraggio della congruità delle prognosi.
Più lavoro a carico dei medici convenzionati con l'Inps che effettuano le visite fiscali: il numero massimo di controlli giornalieri passa da 4 a 6. A tal riguardo la circolare fa presente che, per esigenze legate all'efficace gestione e alla concreta effettuazione delle stesse, il numero massimo di visite da assegnare per ogni singola fascia di reperibilità nella giornata non deve superare le tre. Se tale numero non dovesse essere garantito l'eventuale carenza viene sopperita attivando la procedura per la reintegrazione delle liste con l'immissione di nuovi medici.
Viene riconosciuto a ciascun medico in lista, a titolo di rimborso spese  di aggiornamento professionale, un contributo annuo determinato forfettariamente in 500,00 euro finalizzato al conseguimento di una aggiornata qualificazione professionale dei medici che si occupano del controllo dello stato di salute dei lavoratori. Tale somma verrà corrisposta al medico che avrà partecipato almento a due eventi formativi utili per onseguire crediti di cui uno in medicina legale e delle assicurazioni e l'altro in medicina non legale.Il contributo viene inoltre riconosciuto a ciascun medico che, nell'anno di riferimento abbia effettuato almeno 40 visite mediche di controllo al mese.

Scarica il testo della circolare

Scarica la scheda esplicativa curata dalla Proff.ssa Maria Novella Bettini

Funzione Pubblica - circolare n. 8/2008
D.L. n. 112/2008 convertito in L. n. 133/2008 art. 71 Assenze dal servizio dei pubblici dipendenti - ulteriori chiarimenti.

Con legge n. 133 del 2008 è stato convertito in legge con modifiche il d.l. n. 112 del 2008, recante “Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria”.
A seguito delle modifiche apportate all'originario provvedimento normativo e considerati i numerosi quesiti pervenuti dalle amministrazioni circa l'applicazione della nuova disciplina il dipartimento della Funzione Pubblica ha ritenuto opportuno fornire ulteriori indicazioni ad integrazione di quelle già date con la precedente circolare n. 7 del 2008 in riferimento all'articolo 71 - Assenze dal servizio dei pubblici dipendenti -.

Scarica il testo della circolare

Scarica l'articolo pubblicato su ITALIA OGGI

Ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali - interpello n. 29/2008
Limitazione lavoro notturno
ARAN - parere n. 795-21C7
Voci retributive componenti il trattamento economico fondamentale del personale del comparto regioni-autonomie locali.

Con il parere n. 795-21C7 l'ARAN ha individuato le voci retributive del personale a cui si applica il CCNl Regioni - Autonomie locali, assoggettate a decurtazione nei primi 10 giorni di malattia, ai sensi dell'art. 71 del D.L. n. 112/2008.
Secondo l'Agenzia, il “trattamento economico fondamentale” del predetto personale si articola nelle seguenti voci retributive:
a) lo stipendio tabellare (comprensivo della indennità integrativa speciale);
b) la tredicesima mensilità;
c) la progressione economica orizzontale;
d) la retribuzione individuale di anzianità, per il solo personale che già ne fruisce;
e) gli eventuali assegni ad personam.

Scarica il testo del parere

INPS - messaggio n. 16603 del 21 luglio 2008
D.L. n. 112/2008. Innovazioni legislative in materia di assenze dal servizio dei dipendenti pubblici e trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale.

La nuova disciplina su assenze e malattia dei dipendenti pubblici e sul lavoro part-time, contenuta nel DL 112/2008, è stata spiegata dall'Inps con messaggio 16603, anche alla luce della circolare n. 7 diffusa dal dipartimento della Funzione Pubblica.
In linea generale, la nuova disciplina si applica nei confronti dei dipendenti a tempo indeterminato contrattualizzati e non, nonché, in quanto compatibile, anche ai dipendenti assunti con forme di impiego flessibile.

Scarica il testo del messaggio

INPS - circolare n. 77 del 21 luglio 2008
Verifiche straordinarie in materia di invalidità civile. Criteri di attuazione.

Il decreto-legge n. 112 del 25 giugno 2008 all'art. 80 prevede un piano straordinario di verifiche delle invalidità, da attuarsi da parte dell'Inps dal 1° gennaio al 31 dicembre 2009. Si tratta, in particolare, di ben 200.000 accertamenti per stroncare il fenomeno delle invalidità facili.
L'Inps, con la circolare n. 77, detta i criteri di attuazione delle verifiche.

Scarica il testo della circolare

Funzione Pubblica - circolare 17 luglio 2008 n. 7
DL n. 112/2008 Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria art. 71 assenze dal servizio dei pubblici dipendenti.

La circolare n. 7/2008, inviata alla Corte dei conti per la registrazione, chiarisce il nuovo regime delle assenze per malattia introdotto dal provvedimento, sia dal punto di vista della retribuzione spettante in caso di assenza, sia per le modalità di certificazione. In particolare, la decurtazione della retribuzione si applica ad ogni evento di malattia, a prescindere dalla durata, e riguarda i primi dieci giorni di assenza. Per quanto concerne le modalità di certificazione della malattia, si specifica che il terzo evento di malattia nell'anno solare e le assenze superiori a dieci giorni debbono essere giustificati con la presentazione all'amministrazione di un certificato medico rilasciato dalle strutture sanitarie pubbliche o dai medici convenzionati, in quanto parte del S.S.N.
Le amministrazioni dovranno inoltrare obbligatoriamente la richiesta di visita fiscale anche nel caso di assenza per un solo giorno.   

Scarica il testo della circolare  

 Scarica l'articolo del Sole24 ore

Scarica l'articolo del Sole Sanità

Agenzia delle Entrate - circolare n. 49 dell'11 luglio 2008
Detassazione del lavoro straordinario - chiarimenti art. 2, DL n. 93/2008.

Con la Circolare congiunta 49/2008 l'Agenzia delle Entrate congiuntamente con il Ministero del Lavoro ha fornito chiarimenti in merito alla nuova disciplina sulla detassazione degli straordinari, introdotta con il decreto legge 93/2008, che prevede, per il secondo semestre del 2008, l'applicazione in via sperimentale di un'imposta sostitutiva del 10% su premi di produttività e straordinari, riservata ai lavoratori del settore privato con qualsiasi tipo di contratto.
In particolare, la Circolare prende in considerazione i seguenti elementi: soggetti beneficiari, soggetti esclusi, somme oggetto dell'agevolazione, imposta sostitutiva, applicazione dell'imposta sostitutiva e adempimenti del sostituto d'imposta, ulteriori disposizioni, chiarimenti sui profili giuslavoristici.

Scarica il testo della circolare

Agenzia delle Entrate - risoluzione 11 luglio 2008 n. 293/E
Istanza di interpello ai sensi dell'art. 11 della legge n. 212 - CAF - Deducibilità contributi previdenziali ed assistenziali - art. 51 del DPR 917/1986.

Gli ex lavoratori possono continuare a dedurre dal reddito imponibile le somme pagate alle Casse o ai Fondi di assistenza sanitaria ai quali sono rimasti iscritti dopo la cessazione del rapporto di lavoro. Lo chiarisce l'Agenzia delle Entrate con la risoluzione 293/E, con cui è stato trattato il caso in cui il fondo, istituito dagli accordi collettivi, prevede la possibilità di mantenere l'iscrizione e di continuare il pagamento dei contributi, anche dopo la conclusione del rapporto di lavoro.

Scarica il testo della risoluzione

Funzione Pubblica - parere UPPA n. 45/2008
Certificazione medica giustificativa dell'assenza per malattia dei dipendenti della P.A. - art. 71 del DL n. 112/2008.

Con il parere UPPA n. 45/2008, l'Ufficio del Personale delle Pubbliche Amministrazioni, chiarisce la portata applicativa dell' articolo 71 del decreto Legge n.112/2008 (Assenze per malattia e permesso retribuito dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni).

L'interpretazione ufficiale della Funzione Publica, attribuisce anche ai medici di famiglia la possibilità di certificare le assenze previste nell'articolo 71.
I medici di medicina generale possono essere equiparati alle strutture pubbliche in questo aspetto in forza delle convenzioni che regolano i rapporti fra lavoro e SSN, come previsto dall'articolo 8 del dlgs. 502/1992. Tra le attività convenzionate c'è anche il rilascio della certificazione per incapacità temporanea al lavoro (Accordo collettivo nazionale del 23 marzo 2005).

Agenzia dell'Entrate - circolare n. 45/E del 13 giugno 2008
Il medico senza organizzazione non paga l'Irap.

Prendendo atto dell'orientamento ormai consolidato della Corte di Cassazione, l'Agenzia delle Entrate supera la propria precedente restrittiva posizione e riconosce che l'autononìma organizzazione - presupposto applicativo del tributoregionale - sussiste solo quando il professionista utilizza uno studio attrezzato. Pertanto a questo proposito occorre monitorare due elementi di fatto esenziali: la disponibilità di beni strumentali ed il sostenimento di costi per il lavoro in modo non occasionale.

Scarica il testo della circolare

Funzione Pubblica - parere UPPA n. 35/2008
Conferimento di un incarico dirigenziale - Quesito del comune di Parma: incarichi dirigenziali a tempo determinato - possesso del diploma di laurea.

Non è possibile conferire incarichi dirigenziali se non a chi è in possesso almeno della laurea.
Il criterio del possesso della laurea nell'ipotesi di conferimento di incarico dirigenziale deve essere osservato a prescindere dalla circostanza che l'incaricato sia un dipendente interno dell'amministrazione pubblica o un soggetto esterno.
E' quanto si deuce dal parere del dipartimento della
funzione pubblica n. 35 del 30 maggio 2008 fornito dal Comune di Parma, ma valido per utte le P.A..

INPS - messaggio n. 11934 del 26 maggio 2008
Certificazione del diritto a pensione in favore di lavoratori in mobilità ordinaria.

In merito alla certificazione del diritto a pensione in favore di lavoratori in mobilità, si precisa che la data di cessazione da indicare in procedura è sempre quella di effettiva cessazione del rapporto di lavoro, indipendentemente dal fatto che il lavoratore abbia avuto un periodo di preavviso non lavorato successivamente a tale data. Inoltre, i soggetti che entro il periodo di godimento della mobilità maturano 39 anni di anzianità contributiva non rientrano fra i beneficiari. Si chiarisce che il diritto alla pensione di vecchiaia contributiva non riguarda coloro cui si applica il sistema retributivo.

vai al testo del messaggio

INPS - circolare n. 60 del 15 maggio 2008
Legge n. 247/2007 "Norme di attuazione del Protocollo del 23.07.2007 su previdenza, lavoro e competitività". Nuovi requisiti per il diritto a pensione e nuova disciplina in materia di "finestre di accesso" per il regime generale e i fondi speciali.
INPS - circolare n. 52 del 29 aprile 2008
Circolare n. 48/2008, punto 5 - valori massimi dell'indennità economica e dell'accredito figurativo per congedo in favore di familiari di portatori di handicap. Precisazione.
INPS - circolare n. 53 del 29 aprile 2008
Nuove disposizioni in materia di diritto alla fruizione dei permessi di cui all'art. 33 della legge n. 104/1992.
Funzione Pubblica - circolare n. 4/2008 del 18 aprile 2008
Legge n. 244/2007 (legge fianziaria 2008) - Linee guida ed indirizzi in materia di mobilità.
Funzione Pubblica - circolare n. 5/2008 del 18 aprile 2008
Linee di indirizzo in merito all'interpretazione e all'applicazione dell'art. 3, commi da 90 a 95 e comma 106, della legge n. 244/2007 (legge finanziaria 2008).
Agenzia delle Entrate - risoluzione n. 160/E del 17 aprile 2008
Oggetto: interpello - art. 11, legge n. 212/2000. Riscossione dei compensi dovuti per attività di lavoro autonomo medica presso strutture sanitarie private - art. 1 commi da 38 a 42, legge n. 296/2006.
Azienda Sanitaria Locale di Brescia - deliberazione n. 228/2008
Riconoscimento equo indennizzo ad un dirigente veterinario per infermità dipendente da causa di servizio.
INPS - circolare n. 48 del 9 aprile 2008
Prestazioni economiche di malattia, di maternità e di tubercolosi. Salari medi e convenzionali e altre retibuzioni o importi. Anno 2008.
Agenzia delle Entrate - circolare n. 30 del 28 marzo 2008
Deduzioni e detrazioni per spese relative all'acquisto di medicinali (articoli 10, commi 1, lettera b) e 15, comma 1, lettere c) del DPR n. 917/1986) - Chiarimenti
Funzione Pubblica - circolare n. 3/2008 del 19 marzo 2008
Linee di indirizzo in merito alla stipula di lavoro subordinato a tempo determinato nelle P.A. in attuazione alle modifiche apportate all'art. 36 del d.lgs. n. 165/2001 della legge finanziaria 2008.
Funzione Pubblica - circolare n. 2/2008 dell'11 marzo 2008
Circolare riguardante il ricorso ai contratti di collaborazione occasionale e di collaborazione coordinata e continuativa alla luce delle disposizioni introdotte dalla finanziaria 2008.
INPS - circolare 29 dell'11 marzo 2008
Nuove norme in materia di riscatto laurea - legge 24.12.2007 n. 247 - art. 1, comma 7.
INPS - messaggio n. 5702/2008
Finestre di accesso per il pensionamento di vecchiaia.

Le decorrenze programmate, lecosidette finestre, recentemente introdotte anche per l pensione di vecchiaia nn si applicano ai soggessti "esodati", nè a coloro che sono stati posti in mobilità lunga.
Lo precisa l'Inps con il messaggio n. 5702/2008 recante " articolo 1, comma 5, della legge n. 247/2007 - Finestre di accesso per il pensionamento di vecchiaia".

Scarica il testo del messaggio

Scarica il testo dell'articolo di ITALIA OGGI

Ministero del Lavoro - circolare 4 marzo 2008
Decreto interministeriale 21 gennaio 2008 recante: "Adozione del modulo per le dimissioni volontarie dei lavoratori".
INPDAP - nota operativa n. 9/2008
Corresponsione della somma aggiuntiva di cui all'art. 5, DL 81/07 convertito, con modificazioni, nella L. 127/07 recante: "Disposizioni urgenti in materia finanziaria".
INPDAP - nota operativa n. 1/2008
Modalità di accesso con adesione esplicita preventiva alle prestazioni creditizie e sociali da parte dei lavoratori pubblici e dei pensionati. Conseguenti adempimenti gestionali.
INPS - circolare n. 26 del 28 febbraio 2008
Decreto 31/08/2007 - Facoltà di riscatto di aspettativa per motivi di famiglia e adeguamento delle tabelle per l'applicazione dell'art. 13 della legge n. 1338/1962, ai sensi dell'art. 1, commi 789 e 790 della legge n. 296/2007.
INPS - circolare n. 16 del 4 febbraio 2008
Art. 2, commi 452-456, legge n. 244/2007 (Finanziaria 2008). Congedo di maternità/paternità e congedo parentale in caso di adozioni e affidamenti: sostituzione degli artt. 27 e 37 del d.lgs. n. 151/2001.
INAIL - circolare n. 5 del 23 gennaio 2008
Prestazioni economiche per infortunio sul lavoro e malattia professionale: settore industriale, settore agricolo e medici radiologi. Rivalutazione annuale con decorrenza 1° luglio 2007.
INPS - messaggio 1421 del 17 gennaio 2008
Beneficio pensionistico per lavoratori dipendenti che risultino aver svolto lavori usuranti: riduzione del requisito di età anagrafica per l'accesso al pensionamento di anzianità.
INPS - circolare n. 5 del 15 gennaio 2008
Articolo 1, comma 5, della legge n. 247/2007. Nuova disciplina sulle decorrenze della pensione di vecchiaia.
INPS - messaggio n. 654 del 2008
Con l'approvazione della legge n. 247/2007, che recepisce i contenuti dell'accordo sul welfare del luglio scorso, sono entrate in vigore le nuove norme per il riscatto della laurea (in allegato anche la nota divulgativa INPDAP).
INPDAP - nota divulgativa 8 gennaio 2008
Modifiche alla legge n. 243/2004, introdotte dalla legge n. 247/2007. Nuove disposizioni in materia pensionistica.
Anaao ti tutela
Pronto soccorso medico-legale e assicurativo
Medici in pensione
Informazioni parlamentari
Banca dati normativa in sanita
Anaao Card
Anaao ti assiste
Assistenza legale
Assistenza fiscale
Anaao ti assicura
Copertura tutela legale gratuita
Polizza responsabilità civile professionale "colpa grave"
Polizza unica
Copertura contagio ospedaliero
Servizio Doctor Help Desk
Anaao ti informa
Newsletter
Iniziativa Ospedaliera
Dirigenza medica
Editoria
Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it
segreteria.nazionale@anaao.postecert.it
Dipartimento Amministrativo
Via Scarlatti, 27 - 20124 MILANO
Telefono 026694767 - Fax 0266982507
segr.naz.milano@anaao.it
segr.naz.milano@anaao.postecert.it
Dipartimento Organizzativo
Via Sant'Aspreno, 13 - 80132 NAPOLI
Telefono 0817649624 - Fax 0817640715
segr.naz.napoli@anaao.it
segr.naz.napoli@anaao.postecert.it
Ufficio stampa
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
ufficiostampa@anaao.it
Coordinamento servizi agli Associati
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
servizi@anaao.it