Corte d'Appello di Roma - sentenza del 14 novembre 2006
Accertamento della responsabilità del medico chirurgo

Nel giudizio avente ad oggetto l'accertamento della responsabilità del medico chirurgo per l'infelice esito di un intervento chirurgico, occorre verificare innanzitutto la natura dell'intervento effettuato. Se l'intervento richiesto è di facile esecuzione spetta al chirurgo l'onere di dimostrare che l'esito negativo non è ascrivibile alla propria negligenza ed imperizia.

Scarica il testo della sentenza

Corte d'Appello di Milano - sentenza del 22 giugno 2006
Frasi ingiuriose o espressione del diritto di critica?

Per valutare il carattere ingiurioso e diffamatorio è necessario aver riguardo alle espressioni usate, in relazione al contesto in cui le stesse si inseriscono e in relazione alla qualità dei soggetti a cui pervengono. Affermare che un medico abbia "un discutibile senso di responsabilità, disinteresse decisionale verso i malati, scomparsa dalla gestione e dai contati col paziente e i familiari", è addebito oltremodo lesivo perché colpisce la deontologia professionale del medico, minandone l'immagine davanti ai colleghi in un particolare aspetto della professione, quello del rapporto di fiducia tra sanitario e paziente, che è di altissimo profilo morale.

Scarica il testo della sentenza

Corte d'Appello di Bologna - sentenza 26 aprile 2006
Reperibilità attiva e passiva: effetti economici

Nel caso di reperibilità attiva, l'attività prestata viene computata come lavoro straordinario o compensata con recupero orario; nel caso di reperibilità passiva, coincidente con giorno festivo, spetta un riposo compensativo senza riduzione del debito orario settimanale. La norma contrattuale fonda il diverso trattamento fra le due ipotesi (reperibilità attiva e passiva) attribuendo rilievo alla circostanza che, in caso di reperibilità seguita da chiamata in servizio, il dipendente rende effettivamente una prestazione di lavoro durante una giornata festiva che determina, nell'ambito della settimana di riferimento, il superamento dell'orario di lavoro settimanale di 36 ore e che dà, quindi, luogo a lavoro straordinario da remunerare secondo le modalità previste dal contratto o da compensare con un giorno di riposo. Nell'altra ipotesi, di reperibilità non seguita da chiamata in servizio, il lavoratore non rende una prestazione di lavoro ma ha, soltanto, l'obbligo di rimanere a disposizione. La reperibilità passiva nei giorni festivi, quindi, non comportando una prestazione di lavoro eccedente il debito orario settimanale, non può di per sé attribuire il diritto ad un riposo compensativo ma soltanto ad un compenso, il cui ammontare non può comunque essere pari a quello erogato in caso di svolgimento dell'attività di lavoro, ma che deve essere proporzionato al disagio subito.

Scarica il testo della sentenza

Corte d'Appello di Milano - sentenza del 14 marzo 2006
È colpevole il medico che delega alla sua paziente il compimento della misurazione della pressione sanguigna

È colpevole il medico che delega alla sua paziente, il compimento di un'attività di particolare rilevanza (nella fattispecie la misurazione della pressione sanguigna inerente una gravidanza a rischio per sospetta gestosi), senza avere alcuna certezza che la stessa disponga di un apparecchio in regolari condizioni di manutenzione e che sia in grado di adoperarlo con attendibilità di risultati. Il tasso di scolarità della paziente non può affatto giustificare una tale delega, in quanto si tratta di svolgere un'attività di particolare delicatezza, tale da comportare una lucida e "mirata" attenzione e dai cui esiti dipende la scelta terapeutica.

Scarica il testo della sentenza

Anaao ti tutela
Pronto soccorso medico-legale e assicurativo
Medici in pensione
Informazioni parlamentari
Banca dati normativa in sanita
Anaao Card
Anaao ti assiste
Assistenza legale
Assistenza fiscale
Anaao ti assicura
Copertura tutela legale gratuita
Polizza responsabilità civile professionale "colpa grave"
Polizza unica
Copertura contagio ospedaliero
Servizio Doctor Help Desk
Anaao ti informa
Newsletter
Iniziativa Ospedaliera
Dirigenza medica
Editoria
Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it
segreteria.nazionale@anaao.postecert.it
Dipartimento Amministrativo
Via Scarlatti, 27 - 20124 MILANO
Telefono 026694767 - Fax 0266982507
segr.naz.milano@anaao.it
segr.naz.milano@anaao.postecert.it
Dipartimento Organizzativo
Via Sant'Aspreno, 13 - 80132 NAPOLI
Telefono 0817649624 - Fax 0817640715
segr.naz.napoli@anaao.it
segr.naz.napoli@anaao.postecert.it
Ufficio stampa
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
ufficiostampa@anaao.it
Coordinamento servizi agli Associati
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
servizi@anaao.it