08 novembre 2018

Prescrizione dei contributi pensionistici: niente allarmismi generalizzati e attenzione a casi specifici.

La Cosmed propone un vademecum per orientarsi e fare chiarezza in materia di prescrizione quinquennale dei contributi ed evitare campagne allarmistiche o terroristiche, perché i dipendenti pubblici e i libero professionisti non hanno nulla da temere.

24 agosto 2018

A che punto è la trattativa per il rinnovo del contratto?
Un percorso irto di ostacoli.

La nota informativa Anaao Assomed spiega le difficoltà incontrate in questi cinque mesi di trattativa all'Aran che hanno portato all'abbandono del tavolo politico e la prosecuzione solo di quello tecnico; le materie affrontate e l'esito del confronto fino ad oggi.

24 agosto 2018

Pensioni sotto tiro: ipotizzati tagli truffaldini. Reagiremo all'esproprio!

Circolare informativa Cosmed e Anaao Assomed sul progetto di legge M5S/Lega sulle cosidette "pensioni d'oro". Leggi anche la relazione illustrativa del ddl e la rassegna stampa

11 luglio 2018

ANAAO INFORMA: le scadenze Enpam entro il 31 luglio e il vademecum su come fare domanda per quantificare il TFR e TFS

La circolare è divisa in due parti. La prima, destinata a tutti gli iscritti, riguarda gli adempimenti Enpam che scadono il 31 luglio prossimo ed in particolare la richiesta di contribuzione ridotta per la denuncia dei redditi libero-professionali. La seconda è rivolta esclusivamente ai colleghi pensionati o pensionandi che intendono presentare domanda per la quantificazione del proprio TFS e il TFR.


ADEMPIMENTI ENPAM
A seguito dell’entrata in vigore del nuovo regolamento di contribuzione la denuncia dei redditi libero-professionali 2018 è molto importante: infatti coloro che sono tenuti alla dichiarazione possono optare per una contribuzione ridotta. Tale opzione sarà valida anche per gli anni successivi ma va esplicitata nel modulo.

COME FARE LA DOMANDA DI QUANTIFICAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE SERVIZIO AI FINI DELLA CESSIONE
A seguito delle numerose segnalazioni della difficoltà a produrre la documentazione necessaria per ottenere il prestito, l’Istituto bancario, da noi contattato, si è dichiarato disponibile ad erogare il prestito anche senza il decreto ufficiale di liquidazione, che presso alcune sedi INPS perviene a domicilio anche dopo mesi, ma più semplicemente sulla base di una certificazione INPS ottenibile on-line. Spesso infatti le Amministrazioni non si rendono disponibili ad estrarre i dati, mentre le sedi INPS non svolgono di norma questo servizio.

11 maggio 2018

Il sequestro della liquidazione dei dipendenti pubblici al vaglio della Corte Costituzionale. Nota informativa Anaao Assomed

Nel frattempo Anaao Assomed ha stipulato una convenzione per l’anticipo della liquidazione a condizioni di estremo favore. Si tratta di un vero ammortizzatore degli effetti del differimento del pagamento della liquidazione, fermo restando l’impegno per restituire agli interessati un bene personale sequestrato, a nostro avviso, illecitamente. La convenzione consente di estinguere il pagamento degli interessi in caso di rimborso anticipato, sia per la pronuncia della Corte che per volontà dell’interessato.

20 marzo 2018

SICUREZZA DELLE CURE, OBBLIGHI E VACCINI, di Costantino Troise Segretario Nazionale Anaao Assomed

Nella nota il Segretario Nazionale chiarisce non solo alle migliaia di medici iscritti a un sindacato che ritrovano al loro fianco nella quotidiana vita di corsia, ma anche ai cittadini, di cui Anaao è da sempre imprescindibile alleato nella difesa della sanità pubblica, che la sicurezza delle cure per i curati, oltre che per i curanti, è un valore fondamentale di questo sindacato. E tutelare i pazienti vuol dire farsi carico di garantire loro le condizioni per la massima riduzione del rischio di eventi avversi.

leggi la nota in formato pdf

L’intervista rilasciata ad un giornale da un rappresentante sindacale ha dato la stura ad un livore antisindacale, ed anti Anaao in particolare, con tanto di incitamento ai roghi di inesistenti tessere. Non solo da parte delle nuove vestali della sanità italiana ma anche di piccoli bottegai parasindacali e  di quanti non hanno voluto perdere l’occasione per partecipare alla gogna mediatica di un medico e del sindacato medico. La retorica antisindacale è, si sa, facile da usare, soprattutto sui social, a buon mercato e ricca di soddisfazioni. E la parola vaccino fa scattare riflessi pavloviani che portano ad impugnarla come una clava, incuranti di farlo contro gli stessi che hanno ufficialmente condiviso le finalità della iniziativa  che pure si dice di sostenere.
 
Non coltivando alcuna illusione di riportare alla ragione chi ragione non vuole sentire, pare opportuno chiarire non solo alle migliaia di medici iscritti a un sindacato che ritrovano al loro fianco nella quotidiana vita di corsia, ma anche ai cittadini, di cui Anaao è da sempre imprescindibile alleato nella difesa della sanità pubblica, che la sicurezza delle cure per i curati, oltre che per i curanti, è un valore fondamentale di questo sindacato. E tutelare i pazienti vuol dire farsi carico di garantire loro le condizioni per la massima riduzione del rischio di eventi avversi.
 
Al di là del fatto che già oggi la legge impone la vaccinazione antitetanica per alcuni lavoratori, è l’etica e la deontologia professionale che assegnano al medico un ruolo di garanzia a difesa di tutti i pazienti, tanto più di quelli fragili, essendo il primum non nocere il più sacro e il più antico dei doveri di chi cura.
 
Ognuno, pertanto, faccia la sua parte senza confusione di ruoli. I medici lavoreranno, come sempre, secondo scienza e coscienza, a prescindere da disposizioni amministrative. In attesa che qualcuno si ricordi che la sicurezza delle cure è oggi messa a rischio negli ospedali più da pericolosi scadimenti dei livelli organizzativi che dalla mancanza di obblighi legislativi. Ma questo non preoccupa e non indigna al punto da animare appassionati dibattiti mediatici.

Costantino Troise        
Segretario Nazionale Anaao Assomed

 

02 febbraio 2018

SPECIALIZZANDI 1983-1991: l'interpretazione della Corte di Giustizia Europea

La recente sentenza della Corte di Giustizia Europea in materia di remunerazione degli specializzandi, sebbene contenga principi di carattere generale, interessa esclusivamente i medici specializzatisi negli anni dal 1983 al 1991 cui sono rivolte le direttive europee oggetto di interpretazione, mentre può ritenersi sostanzialmente neutra per la restante platea di specializzandi.

Nella circolare (riservata agli iscritti Anaao Assomed) il Segretario Nazionale invita a considerare con estrema cautela eventuali patrocini in ordine a tale problematica al fine di assicurare a tutti gli iscritti trasparenza e completezza di informazione.

Anaao ti tutela
Pronto soccorso medico-legale e assicurativo
Medici in pensione
Informazioni parlamentari
Banca dati normativa in sanita
Anaao Card
Anaao ti assiste
Assistenza legale
Assistenza fiscale
Anaao ti assicura
Copertura tutela legale gratuita
Polizza responsabilità civile professionale "colpa grave"
Polizza unica
Copertura contagio ospedaliero
Servizio Doctor Help Desk
Anaao ti informa
Newsletter
Iniziativa Ospedaliera
Dirigenza medica
Editoria
Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it
segreteria.nazionale@anaao.postecert.it
Dipartimento Amministrativo
Via Scarlatti, 27 - 20124 MILANO
Telefono 026694767 - Fax 0266982507
segr.naz.milano@anaao.it
segr.naz.milano@anaao.postecert.it
Dipartimento Organizzativo
Via Sant'Aspreno, 13 - 80132 NAPOLI
Telefono 0817649624 - Fax 0817640715
segr.naz.napoli@anaao.it
segr.naz.napoli@anaao.postecert.it
Ufficio stampa
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
ufficiostampa@anaao.it
Coordinamento servizi agli Associati
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
servizi@anaao.it