22 dicembre 2017

CONSIGLIO SUPERIORE DI SANITA': un mondo nuovo sempre più vecchio. Comunicato Anaao Assomed e citazioni sulla stampa

Quello che lascia sconcertati è il fatto che i requisiti di “altissima professionalità”, richiesti per fare parte dell’alto consesso, siano ritenuti appannaggio esclusivo, quasi genetico dell’Università, e di quella romana in particolare, e completamente estranei a quel personale del Ssn che pure il Ministro dovrebbe valorizzare per compito istituzionale. La presenza femminile, larga ma non paritaria, non è accompagnata da una altrettanto profonda impronta di rinnovamento generazionale, vista la rilevante gerontocrazia.

22 dicembre 2017

LEGGE DI BILANCIO 2018: una cortina di gelo sulla sanità pubblica. Comunicato Intersindacale e citazioni sulla stampa

Manca l'ultimo passaggio al Senato, ma i giochi sono ormai fatti. La manovra per il 2019 è praticamente legge e il giudizio dei medici e dirigenti sanitari resta negativo. Nonostante alcuni risultati ottenuti che riguardano le risorse aggiuntive al salario accessorio, la trasformazione in legge delle norme della ciroclare Madia sulla stabilizzazione dei precari, le assunzioni nelle Regioni virtuose. Ma nulla è previsto per arrestare lo slittamento della sanità pubblica lungo il piano inclinato che la porterà a quel 6,3% di PIL di finanziamento che ne certificherà la morte.

19 dicembre 2017

LEGGE DI BILANCIO: NUOVE PROSPETTIVE PER IL CONTRATTO DI MEDICI, VETERINARI E DIRIGENTI SANITARI. UN CAMBIO DI ROTTA?

A fronte delle richieste delle organizzazioni sindacali della Dirigenza medica e sanitaria di utilizzare la Retribuzione individuale di anzianità del personale medico e sanitario a ristoro dei fondi contrattuali, la maggioranza di governo ha modificato, anche dopo le loro proteste, un orientamento iniziale al ribasso. Ed ha reso utilizzabile per il Ccnl risorse economiche aggiuntive, a partire però dal 2019, per attenuare gli effetti di un blocco sine die, disposto da un improvvido provvedimento della cosiddetta riforma della pubblica amministrazione.

18 dicembre 2017

LEGGE DI BILANCIO: sulla RIA il piatto piange. I medici e i dirigenti sanitari non sopporteranno un altro bluff - Comunicato intersindacale e citazioni sulla stampa

A fronte delle nostre richieste, condivise da tutti (Regioni e Responsabili sanità dei Partiti) di utilizzare la Retribuzione individuale di anzianità del personale medico e sanitario andato in pensione per ristorare i fondi contrattuali, la maggioranza di governo sembra voglia tradire i suoi impegni e pare voglia rispondere con l'offerta di un regalino: rendere utilizzabile per il Ccnl  solo parzialmente la RIA del personale che andrà in pensione che uno sciagurato articolo della cosiddetta riforma della pubblica amministrazione ha bloccato sine die.

15 dicembre 2017

La COSMED lancia un appello alle Istituzioni: prima di sciogliere le Camere, si approvi il disegno di legge sulle professioni sanitarie - Comunicato COSMED e citazioni sulla stampa

Una legge che interessa migliaia di operatori e milioni di cittadini rischia di restare in ostaggio di tatticismi politici sulla data delle elezioni. Bastano poche ore di seduta per non consegnare alla storia una grave omissione nei confronti della sanità pubblica.

15 dicembre 2017

***LA PROTESTA DEI MEDICI E DIRIGENTI SANITARI NON SI FERMA: SCIOPERO 8 E 9 FEBBRAIO 2018***
Comunicato intersindacale e citazioni sulla stampa

Come già annunciato, siamo solo all’inizio di una vertenza che il mondo della dirigenza pubblica del SSN ha compreso e condiviso. In assenza di risposte, saranno promosse altre iniziative di protesta e un nuovo sciopero di 48 ore consecutive, l’ 8 e il 9 febbraio 2018, per portare la sanità tra i temi di una campagna elettorale già avviata.

12 dicembre 2017

UN SUCCESSO LO SCIOPERO NAZIONALE DEL 12 DICEMBRE: ADESIONI CON PUNTE DELL'80%.
E NON FINISCE QUI! Comunicato stampa Intersindacale

La partecipata adesione che, al netto dei contingenti minimi obbligati a rimanere in servizio per garantire le urgenze, ha toccato punte di adesione dell’80%, il sit in a Roma davanti al MEF, le altre 50 iniziative simili organizzate per l’Italia, testimoniano coscienza dell’importanza della posta in gioco. Vale a dire contrastare una condanna a morte annunciata della sanità pubblica che sta travolgendo insieme i diritti dei cittadini e quelli dei medici.

11 dicembre 2017

APPELLO AI MEDICI E AI DIRIGENTI SANITARI ITALIANI: uno sciopero per salvare la sanità pubblica e il nostro lavoro. Comunicato stampa Anaao

Chiamiamo tutti i Medici ed i Dirigenti sanitari a mobilitarsi per dare senso e forza alle battaglie, per chiedere al Governo una inversione di rotta che riporti la sanità pubblica, e quindi la salute degli italiani, nella agenda della politica nazionale, con la legge di bilancio e con il CCNL, invece di scommettere contro se stesso investendo i soldi dei libretti postali nella sanità privata.

07 dicembre 2017

Legge bilancio: bonus per tutti tranne che per medici e dirigenti sanitari! Comunicato stampa Anaao Assomed

La legge di bilancio concede bonus a svariati gruppi sociali o anagrafici e cosa ancor più grave trova 60 milioni a favore dei professori universitari a titolo di compensazione del blocco degli scatti stipendiali disposto dalla L.122/2010, come se fossero stati gli unici nel pubblico impiego a subire un tale blocco.
Anche per questo bisogna scioperare il 12 dicembre!

05 dicembre 2017

Non possiamo accettare che la sanità sia tagliata fuori da investimenti e finanziamenti: sciopero il 12 dicembre! Comunicato stampa Anaao Assomed
#primadivotarepensallasalute

Lo sciopero nazionale del 12 dicembre chiede alla legge di bilancio all’esame della Camera segnali che scommettano sul capitale umano del SSN, bene pubblico da valorizzare e non da liquidare in maniera strisciante, creando le condizioni per il rinnovo del CCNL fermo da 8 anni, per l’erogazione dei LEA, per il futuro del sistema formativo, stretto tra deficit di specialisti e pletora di laureati.

30 novembre 2017

***MANIFESTAZIONE A ROMA. I MEDICI E DIRIGENTI SANITARI CONFERMANO LO SCIOPERO DEL 12 DICEMBRE*** - Comunicato stampa intersindacale

Le organizzazioni sindacali della dirigenza medica e sanitaria, al termine della manifestazione unitaria che si è svolta a Roma, ringraziano gli esponenti delle forze politiche e sociali intervenuti e confermano le motivazioni dello Sciopero Nazionale di martedi 12 dicembre prossimo.
Si sciopera per difendere un diritto costituzionale dei cittadini e le ragioni del nostro lavoro che ne è valore fondante e garanzia di esigibilità.

27 novembre 2017

L'esame della legge di bilancio preoccupa i medici e dirigenti sanitari: chiesto incontro a Gentiloni.
Confermata la manifestazione di giovedi 30 novembre. Comunicato intersindacale e citazioni sulla stampa

La Legge di Bilancio 2018 all'esame del Senato, insieme con recenti dichiarazioni di esponenti della maggioranza, stanno destando allarme e preoccupazione tra i Medici, i Veterinari ed i Dirigenti sanitari dipendenti del Servizio Sanitario nazionale.

Abbiamo chiesto un incontro urgente al Presidente del Consiglio, ai Ministri della salute e della Pubblica Amministrazione e al Presidente della Conferenza delle Regioni per la soluzione di queste criticità:
-    la mancata modifica del tetto di spesa per l’assunzione di personale degli Enti del SSN e della parte del  D.Lgs 75/2017 che sottrae dal tavolo contrattuale risorse già nostre,
-    l’inaccettabile rimbalzo di responsabilità su chi dovrà finanziare, ancorché con risorse esigue, il prossimo rinnovo del contratto di lavoro, peraltro ancora in attesa del segnale di avvio,
-    l’esclusione del lavoro medico dai benefici previdenziali concessi ad altre categorie della sanità,
-    l’incertezza sulla sorte del precariato della ricerca,
-    le evidenti criticità del sistema della formazione post-laurea, stretto in un imbuto formativo che sta desertificando ospedali e territorio.

leggi il comunicato stampa
leggi le citazioni sulla stampa

24 novembre 2017

SUPERAMENTO DEL PRECARIATO MEDICO E SANITARIO DEL SSN: ADESSO SI PUÒ, ADESSO SI DEVE. Comunicato Anaao Assomed e citazioni sulla stampa

La circolare Madia consente la stabilizzazione dei precari con anzianità di servizio di almeno tre anni che hanno superato procedure selettive, tipo avvisi pubblici per titoli e/o esami: in pratica tutti i Dirigenti sanitari a tempo determinato, essendo stati assunti con selezione pubblica per titoli, sarebbero stabilizzabili, non solo inseriti nelle graduatorie dei concorsi a tempo indeterminato. Non rileva giuridicamente il fatto che la Regione sia eventualmente in piano di rientro, né che l’Ente sia IRCCS, IZS o ente di ricerca. Inoltre la stabilizzazione è possibile anche se il triennio a tempo determinato è stato fatto altrove ed ha la precedenza sulle procedure di mobilità.

22 novembre 2017

***LA PROTESTA DEI MEDICI E DEI DIRIGENTI SANITARI***
Per l'accessibilità e la sicurezza delle cure: più risorse alla sanità pubblica e al contratto.
Comunicato stampa Intersindacale

I sindacati annunciano la campagna di informazione per spiegare ai cittadini chi toglie loro le possibilità di cura e proclamano lo stato di agitazione:
da lunedi 20/11: rispetto assoluto orario contrattuale
23 e 24/11: assemblee di due ore nelle aziende sanitarie su Contratto e fondi;
30/11: riunione a Roma degli esecutivi nazionali dei sindacati per spiegare le ragioni di una o più giornate di sciopero tra dicembre 2017 e febbraio 2018

21 novembre 2017

RICERCA SENZA RICERCATORI nella Legge di bilancio 2018. Sempre più necessario lo sciopero nazionale - Comunicato Anaao Assomed e rassegna stampa

L’incontro di ieri al ministero della salute sulla sorte dei precari della ricerca non ha dato le risposte attese, né per i professionisti interessati né per i destini della ricerca scientifica italiana. L’Anaao Assomed, insieme con le altre organizzazioni sindacali della Dirigenza medica e sanitaria, ha infatti ritenuto inaccettabile la proposta presentata per stabilizzare un precariato di lungo corso che vanta al proprio attivo un consistente capitale formativo. Intervenga il Presidente del Consiglio, se veramente questo governo ha a cuore il futuro della ricerca biomedica del Paese, o il Parlamento, se si vuole mantenere in vita un settore nevralgico per la sanità italiana.

13 novembre 2017

Legge di bilancio: bene gli emendamenti della Commissione Sanità del Senato. Comunicato stampa Anaao Assomed

Anaao Assomed esprime compiacimento e soddisfazione per l’emendamento alla legge di Bilancio che propone di aumentare la tassazione sulle sigarette per una cifra complessiva pari a 600 milioni di euro da destinare ai farmaci anticancro innovativi e alle cure palliative. Se approvato, permetterà di adeguare il fabbisogno standard della sanità pubblica per il 2018 all’erogazione dei LEA ed alla incidenza dei costi contrattuali.

10 novembre 2017

EMERGENZA CONTRATTI: il Governo garantisca il recupero delle risorse accessorie. Comunicato stampa COSMED

Dopo otto anni di blocco e numerosi annunci si rischia una disfatta che avrebbe gravi ripercussioni sulla credibilità della politica, delle Istituzioni e dell’intero sistema delle relazioni sindacali.
Il Governo provveda a soluzioni che consentano di garantire un immediato ristoro economico e il recupero delle risorse accessorie necessarie per la stipula del contratto di lavoro.

07 novembre 2017

PREVIDENZA: il lavoro usura anche i medici. Comunicato Anaao Assomed e rassegna delle citazioni

Non può essere accettata una ennesima ed immotivata discriminazione, che non tiene conto nemmeno della sicurezza delle cure rese ai cittadini, per pregiudizio ideologico e sistematica avversione ai Medici italiani che già hanno la più alta età media al mondo e che, unici in tutto il pubblico impiego, sono costretti al lavoro notturno fino quasi a 70 anni. Ad onta di evidenze scientifiche che hanno più volte segnalato il disagio lavorativo dei medici e del fatto che l’età anagrafica dei curanti non è una variabile estranea o “indipendente alla efficacia ed alla sicurezza delle cure.

02 novembre 2017

ATTO DI INDIRIZZO DELLA DIRIGENZA DEL RUOLO SANITARIO: fine di una telenovela? Comunicato Intersindacale e le citazioni sulla stampa

L’atto di indirizzo per la dirigenza rischia di non essere uno strumento concreto per il tavolo contrattuale, se non riconosce le risorse annualmente rese disponibili dal personale cessato dal servizio, come fa la direttiva ”madre”, e non procede ad una individuazione della massa salariale di riferimento comprensiva della esclusività di rapporto, coerentemente a quanto concordato nel CCNL 2006/2009.

30 ottobre 2017

LEGGE DI BILANCIO 2018: UN PUGNO DI MOSCHE PER LA SANITA' PUBBLICA. Comunicato Anaao Assomed e le citazioni sulla stampa

La Legge di bilancio 2018 arriva oggi in Parlamento con un incremento nominale del FSN di 1 miliardo, reale di soli 400 milioni, senza un finanziamento ad hoc per contratti e convenzioni bloccati da 8 anni, senza le ventilate soluzioni per i precari della ricerca, di cui il Governo si ricorda solo quando si tratta di ritirare premi internazionali.

27 ottobre 2017

LEGGE DI BILANCIO 2018: SI GIOCA SULLA PELLE DELLA SANITÀ PUBBLICA. Comunicato Anaao Assomed e citazioni sulla stampa

Le legge di bilancio gioca sulla pelle della sanità pubblica e del contratto dei medici e dirigenti sanitari.
Nel silenzio di Governo, Regioni e ministro della salute.
Ma davvero qualcuno pensa di andare a votare con il caos nella sanità pubblica?

26 ottobre 2017

LEGGE DI BILANCIO 2018: OCCASIONE PER L'ENNESIMO FURTO? Comunicato intersindacale e le citazioni sulla stampa

Ci prova il Veneto che con un emendamento alla legge di bilancio vorrebbe dare il via libera ai fondi 2017 in cambio del pagamento alle Regioni di una Robin tax. Se l'unica politica messa in campo è lo scippo delle nostre risorse contrattuali, si amplia la frattura tra istituzioni e professionisti, aggravando l'impoverimento di risorse umane nella sanità e accelerandone il tracollo, a favore, senza chiari mandati elettorali, della l'espansione della sanità privata.

20 ottobre 2017

#DIFENDIAMOLASALUTEDITUTTI - La giornata di protesta dei medici europei. Il comunicato Anaao Assomed, le citazioni sulla stampa e le testimonianze in FOTO

L’Anaao Assomed, insieme con le altre Organizzazioni sindacali italiane aderenti alla FEMS, quali AAROI-EMAC, SNR ed ANPO, scende oggi in campo a fianco dei Medici di 16 paesi europei per chiedere maggiori tutele per la sicurezza delle cure, la sicurezza dei pazienti e la sicurezza dei medici, a prescindere dalla nazionalità di appartenenza. Perché la sanità pubblica è di tutti.

leggi il comunicato stampa

leggi le citazioni sulla stampa


IL SEGRETARIO NAZIONALE E IL PRESIDENTE ANAAO ASSOMED


AO DEI COLLI - CTO - NAPOLI


OSPEDALE CIVILE SAN PAOLO - SAVONA


OSPEDALE PERTINI - ROMA


AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA RUGGI - SALERNO



OSPEDALE SAN LEONARDO ASL NAPOLI 3


ASL SALERNO


ISTITUTO PASCALE - NAPOLI


OSPEDALE MAGGIORE DI CHIERI ASL TO5 - TORINO


OSPEDALE SS. ANTONIO E MARGHERITA DI TORTONA ASL ALESSANDRIA


PO SANT'ANDREA DI VERCELLI ASL VERCELLI

AZIENDA OSPEDALIERA BENEVENTO


OSPEDALE MAURIZIANO UMBERTO I - TORINO



OSPEDALE DI VICENZA

18 ottobre 2017

Cala il silenzio sui contratti e convenzioni - Comunicato Anaao Assomed e citazioni sulla stampa

L'Anaao Assomed denuncia l'assenza di provvedimenti nella legge di bilancio 2018 per finanziare in maniera adeguata il contratto di lavoro della dirigenza medica e sanitaria. In barba alle dichiarazioni del Ministro della PA, Madia, che in una intervista rilasciata al quotidiano Il Messaggero, si dichiara soddisfatta per l'impegno mantenuto e cioè per aver stanziato fondi sufficienti per il contratto degli statali.

17 ottobre 2017

LEGGE DI BILANCIO 2018: più soldi per tutti ma non per la sanità pubblica. Comunicato Anaao Assomed e le citazioni sulla stampa

La questione è strettamente politica e implica la scelta di investire sul servizio sanitario pubblico, salvaguardando sia il diritto alla salute dei cittadini sia il valore del lavoro. Se la tutela della salute dei cittadini è ancora un diritto costituzionale, deve essere garantito attraverso politiche coerenti e non abbattendo le condizioni professionali ed economiche di chi ne consente la esigibilità.

17 ottobre 2017

Fespa lancia la campagna d'autunno: la specialistica ambulatoriale centrale per la prevenzione e lo sviluppo delle cure sul territorio - Comunicato FESPA

Dopo il convegno nazionale sulla prevenzione e il consiglio nazionale, a Roma, fissati i punti della futura iniziativa politica della federazione specialistica ambulatoriale.

Un invito a guardare con fiducia al futuro e a considerare la specialistica ambulatoriale come uno degli assi strategici della prevenzione e della sanità territoriale. Con questo spirito Cosimo Trovato, presidente di Fespa, ha sintetizzato i lavori dello scorso fine settimana a Roma: “Siamo piccoli, ma stiamo crescendo, molto, dal punto di vista numerico e per la qualità delle proposte. Fespa è una realtà consolidata nel panorama sindacale, ha una sua presenza sui media, comincia ad essere un forte interlocutore della parte pubblica”.
“Anche le iniziative di questi giorni -  ha continuato - sono la prova fattiva di questa vivacità, di questa intelligenza collettiva che consente a professionisti, con diverse storie e provenienza, a trovare una sintesi  sotto una parola d’ordine condivisa: la difesa della sanità pubblica, la modernizzazione delle cure territoriali, la valorizzazione della specialistica ambulatoriale, del ruolo della prevenzione”.
In questo senso Fespa ha lanciato la campagna di autunno tracciando alcune Linee-guida per i prossimi mesi, anche in virtù dell’avvenuta apertura delle trattative:
-Riallineamento delle tariffe dei professionisti e veterinari, rispetto ai medici, in questa tornata contrattuale economica dell’ACN della Specialistica ambulatoriale Interna-Sai.
-Rilancio del Territorio, prevedendo il potenziamento delle strutture, con tecnologia avanzata e incremento del personale di supporto.
-Integrazione con le altre  figure operanti nel territorio (A.P., P.L.S., C.A., E.T. 118, D.M. territoriale e ospedaliera) che passa attraverso il lancio definitivo delle aggregazioni, AFT e UCCP
-Vocazione della SAI ad agire nel territorio, pur non disconoscendo la presenza degli SAI nelle strutture ospedaliere, perché hanno assicurato l’assistenza alla popolazione  che altrimenti non sarebbe stata assicurata.
Infine, FESPA si propone il rilancio del settore per assicurare L’ASSISTENZA PUBBLICA, pur consapevoli delle difficoltà che attanagliano il S.S.N., con l’obiettivo di evitare il declino in un momento in cui l’attacco della sanità “privata” si fa sempre più pressante.
Sul piano più interno, quindi, Trovato ha ricordato che FESPA  “è  sorta dall’unione  di varie anime sindacali, ma la squadra che ne è nata, sta contribuendo a formare un gruppo dirigente che ha acquisito una propria identità; facendo tesoro delle proprie  esperienze. Un soggetto sindacale con un peso specifico ormai riconosciuto dalle istituzioni e dai partiti. Un riferimento sempre disponibile a confrontarsi con tutti i protagonisti del Territorio. Il lavoro è lungo - ha concluso - ma non ci mancano energie, pazienza, forza e idee. Avanti così”

13 ottobre 2017

Cumulo previdenziale: riconosciuta la dignità a tutte le attività lavorative svolte. Il comunicato COSMED, le citazioni sulla stampa e gli approfondimenti

La Confederazione, che ha proposto l’emendamento recepito dalla legge di bilancio 2017, non può non dichiararsi soddisfatta per l’affermazione di un principio generale di non discriminazione che rende possibile per i medici guardare con maggiore serenità al proprio futuro previdenziale aumentando la loro flessibilità in uscita.

leggi il comunicato stampa

leggi le citazioni sulla stampa


APPROFONDIMENTO
L'informativa COSMED del 13 ottobre 2017 - leggi il documento
Analisi della circolare INPS n. 140/2017, a cura di Claudio Testuzza - leggi il documento
L'articolo pubblicato su PENSIONI OGGI - leggi il documento
La circolare INPS n. 120/2013 (con riferimento al punto 3) - leggi il documento
Le dichiarazioni del Presidente ADEPP, Alberto Oliveti - leggi il documento

13 ottobre 2017

Stabilizzare i precari della ricerca biomedica con la legge di bilancio 2018. Comunicato Anaao Assomed e le citazioni sulla stampa

L’Anaao Assomed ha ribadito le richieste già da tempo formulate ovvero un processo di stabilizzazione che conduca a rapporti stabili e definitivi, inseriti nel contratto della dirigenza medica e sanitaria, in un contesto di specificità contrattuale e con precise garanzie di percorso. Attendiamo dal Governo una risposta concreta ed immediata attraverso la legge di bilancio il cui processo di stesura sta per concludersi.

11 ottobre 2017

DDL LORENZIN: eliminare gli elementi negativi che creano sfiducia e conflitti. Comunicato Anaao Assomed e le citazioni sulla stampa

Sebbene sia condivisa l'esigenza di adeguare l'ordine professionale dei medici, la soluzione prospettata dal Ddl Lorenzin non trova consenso. Anzi si inquadra in un contesto politico che favorisce l’emergere in sanità di una confusione conflittuale di identità professionali vecchie e nuove, corollario alla svalorizzazione del ruolo e del lavoro medico. Se a prevalere non è la ragione ma la logica dell’inseguimento delle singole specificità sociali e parlamentari, nascono ordinamenti scomposti, propri di una società frammentata.

11 ottobre 2017

Accordo sulle modalità di composizione delle delegazioni trattanti. Comunicato stampa FESPA

All'incontro SISAC-Sindacati si è arrivati alla prima bozza sulla lista delle branche specialistiche di accesso alla convenzione.

Mercoledi 11 ottobre si è tenuto il previsto incontro tra i sindacati medici e la Sisac. Per Fespa erano presenti, il presidente, Cosimo Trovato e il vice presidente, Marcello Di Franco.
Alla fine della riunione, Cosimo Trovato, Fespa, ha parlato di “incontro interlocutorio”.
“Si son fatti alcuni passi in avanti - spiega - risolti intanto quelli formali legati alle modalità di composizione delle delegazioni trattanti, che tante polemiche avevano prodotto le scorse settimane. Positivo anche l’impianto della griglia di specialità che consentirà l’accesso alle ore lavorative della specialistica ambulatoriale”

03 ottobre 2017

LEGGE DI BILANCIO 2018: UNA SVOLTA PER LA SANITÀ? Comunicato Anaao Assomed e le citazioni sulla stampa

Contratto di lavoro, giovani e precari rappresentano la cartina di tornasole per verificare se le parole sulla sanità sono solo il prodotto di logiche strumentali al conflitto tra partiti o segnano una svolta a favore dei cittadini, del loro diritto alla salute e di quanti sono impegnati a garantirne la esigibilità.

27 settembre 2017

Formazione medica: una corsa ad ostacoli. Domani i giovani medici in piazza - Sit-in a Roma ore 11 davanti al Miur - Comunicato Anaao - Fimmg e le citazioni sulla stampa

Occorre smettere di giocare con la dignità dei giovani medici ed i destini del sistema sanitario, riconoscendo il diritto di tutti i laureati in Medicina e Chirurgia a completare il percorso formativo, attraverso un consistente incremento del numero di posti per specialisti e MMG. Il concorso di idee è aperto per trovare le risorse economiche necessarie ma da subito si realizzi la laurea abilitante, anche per evitare sprechi di tempo prezioso. E si valorizzi anche il ruolo delle Regioni, oggi limitato ai costi di un numero marginale di contratti, in merito alla programmazione del numero e della tipologia di specialisti da formare.

22 settembre 2017

Formazione medica: Anaao boccia il documento delle Regioni - Comunicato Anaao Assomed e le citazioni sulla stampa

Pur di non disturbare l’Università, le Regioni rinunciano a percorrere l’unica via risolutiva che ci indica l’Europa, cioè assumere a tempo determinato i medici laureati a scopo formativo, non suscettibili quindi di essere sostitutivi di alcun pezzo della dotazione organica assistenziale.

15 settembre 2017

Formazione post-laurea dei medici: lo Stato faccia la sua parte - Comunicato Anaao Assomed e le citazioni sulla stampa

L’urgenza e la necessità di una riforma vera del sistema di formazione post laurea dei medici, di cui il finanziamento è solo un tassello, dovrebbe essere evidente. I medici, attraverso le organizzazioni sindacali, la cassa previdenziale, gli ordini professionali sono disponibili a fare la loro parte, ma Governo e Ministri non possono chiamarsi fuori, continuando a traccheggiare e rimpallandosi le responsabilità di ritardi inaccettabili e di errori imperdonabili. Occorre intervenire ora, se veramente si ha a cuore la sanità pubblica investendo sul suo capitale umano, presente e futuro.

12 settembre 2017

NIENTE AUMENTI PER TUTTI I DIRIGENTI (dirigenza medica, sanitaria e amministrativa)?  IL GOVERNO CHIARISCA E SMENTISCA SUBITO. Comunicato COSMED e le citazioni sulla stampa

L’ipotesi di azzeramento degli aumenti contrattuali dei dipendenti pubblici con più di 75.000 euro di reddito, ma forse si vuole dire di retribuzione, significherebbe che per tutti i medici e dirigenti non ci sarebbero aumenti stipendiali e con queste risorse si provvederebbe alla ristorazione dei redditi più bassi. L’idea di usare il contratto di lavoro per ridistribuire il reddito, compito della fiscalità, è davvero una pensata mai prima proferita. Un pensiero minore e alieno. Un drone o forse meno tecnologicamente un asino che vola.

11 settembre 2017

IL CONTRATTO IN VERSIONE ROBIN HOOD: UN TEATRINO INDECENTE. Comunicato Anaao Assomed e le citazioni sulla stampa

Sconcertanti le notizie riportate in questi giorni dagli organi di stampa a proposito di un aumento contrattuale “zero” per i redditi pubblici superiori a 75000 euro(lordi)/anno. Di fatto il Governo manda a dire ai medici e dirigenti sanitari dipendenti che, dopo 7 anni di blocco, il rinnovo del loro CCNL deve avvenire ad incremento zero, trasformandoli in benefattori coatti di altre figure professionali. Si tratta solo di vedere cosa ne penseranno gli interessati ed i cittadini elettori, cui essi garantiscono, non si sa fino a quando, l’esigibilità di un diritto alla salute.

28 agosto 2017

Trattativa sui contratti: sollecitati i tavoli per medici e dirigenti. Comunicato Cosmed e le citazioni sulla stampa

11 agosto 2017

SANITA' D'ESTATE NEL CAOS? E' IPOCRITA SCANDALIZZARSI! Comunicato Anaao Assomed e le citazioni sulla stampa

Il commento dell'Anaao Assomed alle recenti notizie di stampa sulla salute della Sanità italiana durante l'estate: "Il vero miracolo è che, nonostante tutto, si continui a mantenere una buona qualità delle cure" - spiega Carlo Palermo, Vice Segretario Nazionale Vicario dell'Anaao Assomed - "come testimoniato dai recenti dati OCSE, con riferimento a patologie a forte impatto sociale come infarto del miocardio, ictus cerebrale e malattie neoplastiche".

13 luglio 2017

SPECIALISTICA AMBULATORIALE: FESPA chiede incontro alla Lorenzin

Per Fespa è giunto il momento di affrontare il nodo risorse, dal Ministro e dalle Regioni un impegno ad adeguare l'atto di indirizzo, come richiesto anche dagli altri sindacati della convenzionata.

Fespa (Federazione della Specialistica ambulatoriale) ha oggi scritto al ministro della Salute Beatrice Lorenzin chiedendo di estendere l'invito al tavolo di confronto con la medicina generale del prossimo 19 luglio sull'atto di indirizzo, anche alla specialistica ambulatoriale. Quindi ha sollecitato un incontro con la Sisac affinché si riaprano le trattative per affrontare e scioglierei i nodi irrisolti relativi alle questioni economiche del settore.

Cosimo Trovato, portavoce Fespa, ha ricordato, come appunto, sul fronte risorse, "l'area della specialistica sia ancora fortemente penalizzata dall’Accordo Collettivo Nazionale del 17 dicembre 2015".

28 giugno 2017

Cumulo contributivo. Il Governo rispetti la legge in tempi certi. Comunicato stampa COSMED

La legge di Bilancio 2017 aveva esteso l'istituto del cumulo ai periodi contributivi maturati presso le casse previdenziali privatizzate. A tre mesi dalla circolare Inps che annunciava una successiva circolare con le istruzioni applicative, "ancora tutto tace". Nel mentre l'Inps, senza entrare nella problematica del cumulo, ha segnalato come quest'ultimo sarà "calcolato interamente con il sistema contributivo”. Cosmed: "Occorre un chiarimento urgente politico".

27 giugno 2017

CONTRATTO: POSITIVA L’APERTURA DELLE TRATTATIVE, MA ATTENZIONE ALLA PROSSIMA LEGGE DI BILANCIO. Comunicato stampa Cosmed

“Siamo soddisfatti per l’avvio delle trattative dopo un blocco di 8 anni, - commenta G. Cavallero Segretario Generale Cosmed - ma non possiamo tacere che la lunga pausa negoziale ha portato ad una situazione anomala: il finanziamento del contratto, ipotizzato nella direttiva Madia, deve essere ancora definito dalla prossima legge di bilancio. È, pertanto, indispensabile sorvegliare l’iter della legge contemporaneamente all’apertura delle trattative di ciascuna area”. Il video-intervento di Cavallero all'Aran.

23 giugno 2017

Regioni: sul personale ricette vecchie cucinate male. Comunicato Anaao Assomed e citazioni sulla stampa

All'indomani dell'incontro Governo-Regioni sulla sanità, l'Anaao commenta positivamente l'apertura del confronto, ma sottolinea che alla voce personale vengono ri-proposte ricette vecchie senza nemmeno collocarle in una cucina nuova. Se è vero come è vero che siamo di fronte ad una ingravescente, e massiccia, carenza di medici specialisti non ne usciamo certo inventando ruoli giuridici di “non dirigenti” con livelli retributivi più vicini a quelli delle caposala che degli specialisti.

22 giugno 2017

Così muore la sanità pubblica al sud. Comunicato Anaao Assomed e citazioni sulla stampa

Nel silenzio del Governo l’accessibilità alle cure per i cittadini di alcune Regioni rappresenta un miraggio che sta mettendo la convivenza civile a serio rischio, mentre diventano sempre più pesanti le condizioni di lavoro di medici, dirigenti sanitari ed infermieri, con annualità di ferie non godute, migliaia di ore di straordinario non pagate e non recuperate, turni massacranti in spregio di norme sull'orario di lavoro che, recepite con 10 anni di ritardo, continuano ad essere violate, a rischio di multe dell'UE che valgono un'intera legge di stabilità.

leggi il comunicato

le citazioni sulla stampa:
ADNKRONOS SALUTE
AGENPARL
INSALUTENEWS
QUOTIDIANO SANITÀ
PANORAMA SANITÀ
leggi gli articoli

19 giugno 2017

SANITÀ: DI TROPPO LAVORO SI PUÒ MORIRE. Comunicato Anaao Assomed e rassegna stampa

La sentenza della Cassazione che ha ritenuto l'Asp di Enna responsabile del decesso per superlavoro di un tecnico di radiologia rappresenta una pietra miliare della giurisprudenza in ambito sanitario, confermando quanto l’Anaao, da tempo, sostiene a proposito della correlazione tra condizioni di lavoro, sicurezza delle cure ed integrità psico-fisica dei lavoratori. Prolungati e stressanti turni lavorativi sono associati ad un rischio doppio di patologie cerebrovascolari, compreso l’infarto, e ad una maggiore incidenza di tumori, secondo una qualificata letteratura scientifica.
LA SENTENZA

15 giugno 2017

RICERCATORI PRECARI A RISCHIO: RICERCA BIOMEDICA SULL’ORLO DELL’ABISSO. Comunicato Anaao Assomed e citazioni sulla stampa

13 giugno 2017

I MALATI HANNO DIRITTO ALLA DIGNITÀ E ALLA CURA. Comunicato Anaao Assomed e rassegna stampa

Oggi le formiche ricoverate nello stesso letto della paziente. Ieri la notizia dei 12 milioni di italiani che non possono curarsi. Un tourbillon di scoop, veri o presunti, che sorvolano e nascondono il baratro di incapienza in cui sta precipitando la tutela della salute in questo strano Paese, dove un ballottaggio, raggiunto o mancato, fa più rumore di un ospedale in cui un paziente è costretto alla compagnia di insetti. E qualcuno si meraviglia ancora del crescente assenteismo elettorale.

06 giugno 2017

Responsabilità professionale: sindacati e Fnom insieme per monitorare l'applicazione della legge.

Per valorizzare i miglioramenti promessi dalla legge bisognerà attendere i decreti attuativi che coinvolgeranno anche le parti sociali e professionali. Per questo sindacati e Fnom hanno dato vita ad un Osservatorio annunciato ai Ministri della Salute, Sviluppo economico, Economia e alle Regioni per monitorare l'applicazione della L. 24/2017 e vigilare sui contenuti dei decreti.

La lettera inviata a Ministri e Regioni firmata da FNOMCEO - ANAAO ASSOMED - CIMO - AAROI-EMAC - FP CGIL MEDICI E DIRIGENTI SSN  -FVM  -FASSID  (AIPAC-AUPI-SIMET-SINAFO-SNR) - CISL MEDICI - FESMED - ANPO-ASCOTI-FIALS MEDICI - UIL FPL COORDINAMENTO NAZIONALE DELLE AREE CONTRATTUALI MEDICA E VETERINARIA - FIMMG - FIMP - SUMAI

la rassegna stampa

22 maggio 2017

RIFORMA PUBBLICO IMPIEGO: dopo le nostre proteste il governo corregge il tiro. Comunicato Cosmede rassegna delle citazioni

Respinto per il momento l’assalto alla dirigenza e riaperta la partita dei rinnovi contrattuali.

18 maggio 2017

La riforma del PI al pre-consiglio dei Ministri.
Appello dell'intersindacale: no all'ennesimo taglio mirato delle risorse contrattuali! - Comunicato e rassegna delle citazioni

I medici, i veterinari ed i dirigenti sanitari del SSN fanno appello alla coerenza del Presidente del Consiglio, alla sensibilità sociale delle Ministre, della Funzione pubblica e della Salute, per evitare di gravemente compromettere la funzionalità del Servizio Sanitario Nazionale nonché l’iter dei rinnovi contrattuali, da tutti auspicati dopo un blocco durato 8 anni. Un comportamento contrario ha il solo significato di una grave ostilità nei confronti dei medici e dei dirigenti sanitari della sanità pubblica.

15 maggio 2017

ABOLIZIONE SUPERTICKET: condivisibile per l'Anaao la petizione di Cittadinanzattiva. Comunicato stampa

L’Anaao Assomed condivide il merito della petizione lanciata da Cittadinanzattiva per l’abolizione del superticket che grava su ogni prescrizione diagnostica. Il duplice effetto negativo generato dai ticket, sulla diminuzione degli introiti per il Ssn del 9,4% nel periodo 2012-2015, e sulle differenti modalità di applicazione regionale, ulteriore fonte di disuguaglianza, giustificano ampiamente la richiesta di abolizione, a garanzia di un diritto alla salute uno e indivisibile.

15 maggio 2017

DOMANI MEDICI E DIRIGENTI SANITARI IN PIAZZA A ROMA!
Protesta anche tu per il rinnovo del contratto, contro il precariato e lo scippo delle retribuzioni!

L'intersindacale nella nota stampa illustra le ragioni della protesta organizzata per domani davanti al Ministero della Funzione pubblica a Roma. Appuntamento alle 11.00 davanti Ministero Funzione Pubblica (Corso Vittorio Emanuele II, 116) per chiedere al Ministro Madia di sostenere le proposte di modifica al testo unico sul pubblico impiego.

13 aprile 2017

I medici e i dirigenti sanitari bocciano il DEF: continua la guerra del Governo contro la sanità pubblica. Comunicato Anaao Assomed e rassegna stampa

Il governo continua a definanziare la sanità pubblica ed a mirare all’impoverimento strutturale del suo personale, rispondendo con uno sberleffo alle grandi confederazioni sindacali forti di 10 milioni di iscritti. Se altri se ne faranno una ragione, noi no.

 

12 aprile 2017

Governo e Regioni al lavoro sul personale: a rischio la tenuta del Ssn. Comunicato Anaao Assomed e rassegna stampa

Oggi, una parte rilevante della tenuta del nostro SSN poggia su un uso ed abuso del lavoro professionale dei medici, considerato il dato da segmentare e frazionare per consentire facili e miopi risparmi, che ha inondato i servizi di precari senza identità e speranze, congelato dinamiche retributive, tagliato carriere, stressando oltre la legalità, orari e tempi di lavoro. NON accetteremo ulteriori penalizzazioni e peggioramenti delle condizioni di lavoro. Il passo dallo stato di agitazione allo sciopero è breve.

10 aprile 2017

😠 Verso lo stato di agitazione dei medici e dirigenti sanitari contro la riforma del Pubblico impiego: NO al blocco delle risorse contrattuali e all'esclusione dai processi di stabilizzazione❗❗
Comunicato Anaao Assomed e rassegna stampa

Il Governo ha deciso di aggravare, oltre che far perdurare il blocco ed il depauperamento delle risorse contrattuali in sede decentrata, mirando ad azzerare il salario di anzianità, bloccando ogni possibilità di incremento di risorse per il trattamento di produttività, anche sperimentale, per il comparto della sanità. Ignorati i precari della ricerca e comunque gli atipici ed escluse le figure della dirigenza medica e sanitaria dai processi di stabilizzazione previsti per il pubblico impiego.

07 aprile 2017

Dopo Renzi, anche Gentiloni: parole, parole, parole. I ringraziamenti non bastano. Comunicato stampa Anaao Assomed

Non di pacche sulle spalle o dolci parole abbiamo bisogno, ma di fatti che mettano riparo alla svalorizzazione del nostro lavoro, diventato il punching ball della fantasia creativa di Regioni e Aziende. E di investimenti, non solo economici, o per lo meno di restituzione del maltolto.  E di certezze per i giovani, liberandoli da un precariato di lungo corso che li priva di futuro, personale oltre che professionale.

27 marzo 2017

NOMINE DG: cambiare qualcosa affinché tutto rimanga uguale - Comunicato stampa Anaao Assomed e la rassegna

La malattia principale del nostro SSN si chiama governance e cioè l’invadenza pervasiva della politica nella sfera gestionale della sanità che ha prodotto un ramificarsi di interessi clientelari che ha oscurato il riconoscimento del merito e delle competenze. Ed uno stato di inquietante solitudine e fragilità dei direttori generali verso il potere politico che continua a sceglierli e valutarli con totale discrezionalità”. A questa malattia, però, non porrà rimedio l’innalzamento dell’asticella dei titoli e dei criteri di valutazione o l’istituzione di un albo nazionale, come approvato dal CdM. 

24 marzo 2017

Anaao sul caso di Milano: indignazione e sconcerto.  Basta fango sulla professione - Comunicato Anaao Assomed e rassegna stampa

La coscienza di tutti noi operatori onesti, e siamo la stragrande maggioranza, non può assolvere alcun comportamento illegale e criminoso e ci auguriamo che i fatti vengano accertati con rapidità e rigore e che, se confermati, producano sanzioni adeguate da parte di tutti i soggetti coinvolti. Non possiamo più accettare che la nostra professione, fatta di sacrifici sin dagli studi universitari, di dedizione e di abnegazione quotidiane che in questi tempi di crisi sta reggendo la sanità pubblica, venga infangata dal malaffare e dall’arroganza. 

23 marzo 2017

OBBLIGO DI FORNIRE REDDITI PATRIMONIALI. Contrordine ANAC: se anche l'anticorruzione fa confusione... - Comunicato Anaao Assomed e rassegna stampa

L'Anac ha fatto marcia indietro emanando linee guida per estendere l'obbligo di trasmettere i dati patrimoniali alla dirigenza sanitaria titolare di incarichi di direzione di struttura dopo che solo tre mesi fa l'aveva esclusa con apposito parere sollecitato dall'Anaao. L'Associazione si farà premura di vigilare per evitare ogni abuso, garantendo ai propri iscritti ogni tutela, anche legale.

20 marzo 2017

PUNTI NASCITA: la sicurezza non è un optional - Comunicato e rassegna stampa Anaao Assomed

La Commissione Pediatria dell'Associazione prende posizione sulla recente vicenda delle mamme de La Maddalena mettendo in guardia da atteggiamenti populisti che possono risultare estremamente pericolosi se riferiti a temi come il rischio clinico. Sarebbe più utile esigere il trasporto in sedi appropriate per dare alla luce il proprio bimbo con la massima sicurezza.

17 marzo 2017

PUBBLICO IMPIEGO: inaccettabili le norme su precariato e taglio delle retribuzioni - Comunicato Anaao Assomed e la rassegna stampa

Bocciato il testo unico sul pubblico impiego "bollinato" dalla Presidenza del Consiglio: nessuna soluzione al problema del precariato e un danno irreparabile alla retribuzione accessoria dei medici e dirigenti sanitari. L'Anaao Assomed segnalerà l'inaccettabilità di tali norme al Consiglio di Stato e preannuncia in ogni caso il ricorso in sede amministrativa per eccesso di delega.
Il testo dello schema di decreto legislativo.

10 marzo 2017

LA FIASO ED I FURBETTI DELL’ORARIO DI LAVORO - Comunicato stampa Anaao Assomed

Senza la restituzione di valore al lavoro professionale in sanità, oggi ridotto a macchina banale, sebbene capace di salvare vite umane, tutti i giorni e le notti dell’anno, come ieri a Parma, a dispetto di condizioni sempre più gravose e rischiose, le Aziende sanitarie, ed i loro Direttori non riusciranno certo a “promuovere, mantenere e recuperare la salute fisica e psichica della popolazione”. Il comunicato e la rassegna stampa.

02 marzo 2017

Specialistica ambulatoriale. Fespa a Lorenzin: “Siamo fondamentali per il rilancio dei servizi sanitari territoriali e la prevenzione”. Comunicato FESPA e rassegna stampa

Il messaggio è stato lanciato in occasione del primo Congresso nazionale della Federazione specialistica ambulatoriale, nuovo soggetto sindacale al quale aderiscono 8 sigle e che, con il 6,7% della rappresentatività, si afferma come terzo sindacato dell’area. Eletto alla Presidenza Cosimo Trovato

01 marzo 2017

RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE: FINALMENTE APPROVATA LA LEGGE! Comunicato Anaao Assomed e rassegna stampa

È un buon risultato, commenta il Segretario Nazionale Anaao Assomed, Costantino Troise. Per il quale va ringraziato il Parlamento, a partire dai due relatori, non a caso due Medici, l’on. Federico Gelli ed il sen. Amedeo Bianco, i Presidenti ed i componenti delle commissioni parlamentari, il Ministro della salute, ma anche le organizzazioni sindacali che in questi lunghi anni hanno posto il tema ai primi posti di ogni loro rivendicazione. E tutti i medici che non hanno mai smesso di crederci e che oggi possono salutare un risultato che, con sano pragmatismo, va considerato molto positivo a dispetto di fascinosi quanto mitici obiettivi. 

28 febbraio 2017

DECRETO MADIA. Audace colpo dei soliti noti - Comunicato Intersindacale e rassegna stampa

Nel testo spicca l’impoverimento della dote contrattuale, alla quale, negli anni di blocco, sono state sottratte, attraverso le leggi e la loro interpretazione di comodo, ingenti risorse per permettere alle Regioni di fare cassa con i soldi dei medici e dei dirigenti sanitari dipendenti del SSN. Mentre scarso ed incerto rimane il finanziamento destinato al rinnovo di un CCNL scomparso dall’orizzonte da 8 anni, a dispetto della Corte Costituzionale.

27 febbraio 2017

​FSN: L’ENNESIMO TAGLIO LINEARE - Comunicato Intersindacale medica, veterinaria, sanitaria e rassegna stampa

Governo e Regioni hanno operato un ennesimo taglio lineare, dopo averne annunciato la fine, colpendo l’esigibilità del diritto alla salute dei cittadini sacrificato sull’altare dei bilanci, e degli egoismi, regionali, che evidentemente preferiscono finanziare il rinnovato espansionismo universitario piuttosto che politiche di sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale.

24 febbraio 2017

SU CONTRATTI E PRECARIATO NON CI SIAMO: DI MALE IN PEGGIO. INEVITABILE LA MOBILITAZIONE. Comunicato Cosmed e rassegna stampa

La beffa: per medici e dirigenti precari nessun provvedimento nuovo, ma solo una parziale proroga di norme già esistenti e inefficaci. Solo propaganda.
La provocazione: incredibile proroga del taglio dei fondi per lo stipendio accessorio. Continuano a tagliare gli stipendi, altro che rinnovo dei contratti! Le distanze con governo e regioni aumentano.

22 febbraio 2017

✋Responsabilità professionale: una riforma a singhiozzo - Comunicato Anaao Assomed e rassegna stampa

Appare sconcertante come questioni legate al lavoro dei medici ed alla salute dei cittadini finiscano sempre in fondo alle agende della politica e del Parlamento, in tutt’altre faccende affaccendati.
Nonostante tutto, vogliamo credere che il 28 febbraio si scriva la parola fine ad una storia infinita.

21 febbraio 2017

👎 NO alla soppressione dell'ONAOSI! Comunicato Intersindacale medica, veterinaria e sanitaria e rassegna stampa

L'ipotesi è contenuta nella bozza di riforma degli Enti previdenziali che vorrebbe trasferire le funzioni dell'Onaosi in una gestione speciale INPS. Si tratta di un esproprio mirato di una cassa previdenziale privata - tuonano le organizzazioni sindacali - un provvedimento senza precedenti e di dubbia legittimità ingiusto e dannoso che se non sarà ritirato costringerà la categoria alla mobilitazione.

17 febbraio 2017

✌️️ I dirigenti sanitari non devono comunicare i dati patromoniali. L'Anac conferma l'interpretazione dell'Anaao - Comunicato e rassegna stampa 

L'avevamo detto. E anche scritto diffidando le aziende a procedere all'illegittima richiesta dei dati patrimoniali dei dirigenti medici e sanitari e pure dei loro familiari. Ora anche l'Anac, cui l'Anaao aveva chiesto chiarimenti, ha confermato la nostra posizione. 

16 febbraio 2017

✌️️ Anche medici e sanitari nel provvedimento di stabilizzazione dei precari. Comunicato COSMED e rassegna stampa

Con questo provvedimento la Madia ha risposto alle richieste della Cosmed che aveva denunciato l'esclusione dei dirigenti dalla stabilizzazione dei precari. Il testo del decreto legislativo sul testo unico del Pubblico Impiego che deve essere varato dal Consiglio dei Ministri.

leggi il comunicato

leggi la rassegna stampa

IL TESTO
del Decreto legislativo recante modifiche e integrazioni al Testo unico del pubblico impiego di cui al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ai sensi dell’articolo 17, comma 1, della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche.

IL TESTO dello SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE MODIFICHE AL DECRETO LEGISLATIVO 27 OTTOBRE 2009, N. 150, IN ATTUAZIONE DELL’ARTICOLO 17, COMMA 1, LETTERA R), DELLA LEGGE 7 AGOSTO 2015, N. 124

03 febbraio 2017

LA SCOMPARSA DI LUIGI CONTE: il cordoglio dell'Anaao 

Luigi Conte ha trasmesso all’Anaao la passione civile chiamata a tenere insieme questioni professionali e questioni sindacali. Ci mancherà anche per questo.
Alla moglie ed al figlio, cari colleghi, i sensi del nostro profondo cordoglio insieme con la vicinanza al loro immenso dolore.

L’improvvisa morte di Luigi Conte, segretario del Comitato Centrale della Fnomceo, rappresenta una grande perdita per la professione medica, per le sue rappresentanze istituzionali e per l’Anaao Assomed che lo ha visto tra i suoi iscritti per tutta la sua lunga carriera professionale. 
Luigi Conte è stato chirurgo presso la Aou di Udine, apprezzato e stimato fino ad essere eletto Presidente della Società Scientifica di riferimento, appassionato e convinto sostenitore del ruolo sociale della professione e delle sue rappresentanze ordinistiche tanto da essere eletto per più mandati Presidente dell’ordine dei medici di Udine e segretario del Comitato Centrale della Fnomceo.
Colto, ironico, dotato di grande senso del dovere, Luigi Conte ha trasmesso all’Anaao la passione civile chiamata a tenere insieme questioni professionali e questioni sindacali. Ci mancherà anche per questo.
Alla moglie ed al figlio, cari colleghi, i sensi del nostro profondo cordoglio insieme con la vicinanza al loro immenso dolore. 

01 febbraio 2017

L’Anaao chiede la stabilizzazione dei precari della ricerca biomedica nel decreto Madia - Comunicato Anaao Assomed e rassegna stampa

Si tratta di precari di lungo corso, portatori di contenuti professionali di altissimo profilo, cui va data, come riconosciuto dallo stesso Ministro Lorenzin, una risposta rapida con la possibilità concreta di passare a rapporti a tempo indeterminato in tempi certi, comunque entro il 2018, collocando contrattualmente queste figure nel contratto della dirigenza del Ssn. 
La rassegna stampa e la lettera 

leggi il comunicato

leggi la lettera


Il comunicato è stato ripreso da:
ANSA
ADNKRONOS SALUTE
AGENPARL
SANITÀ24
QUOTIDIANO SANITÀ
DIARIO DEL LAVORO
DOCTOR33
HEALTHDESK
PANORAMA DELLA SANITÀ
leggi la rassegna stampa

27 gennaio 2017

DECRETO MILLEPROROGHE: una rapina a mano armata. NO allo scippo delle risorse contrattuali. Comunicato intersindacale medica, veterinaria e sanitaria e rassegna stampa

Dopo la levata di scudi dell'Intersindacale, il Senato ha bocciato gli emendamenti al decreto milleproroghe sponsorizzati dalle Regioni per prolungare a tutto il 2017 il taglio, in atto dal 2011, dei fondi accessori del contratto dei medici e dei dirigenti sanitari. La commissione Affari costituzionali del Senato li ha dichiarati come improponibili.

24 gennaio 2017

FABBISOGNO DI PERSONALE MEDICO E SANITARIO. Il Veneto dice no alla catena di montaggio in sanità - Comunicato Anaao Assomed e rassegna stampa

La Regione Veneto ha il merito di avere accolto le proposte dell’Anaao Assomed, sostenute anche dalla gran parte delle organizzazioni sindacali regionali di categoria, rigettando modelli organizzativi che non tengono conto della complessità del sistema sanitario e della individualità di ogni paziente.

23 gennaio 2017

SANITA' A PEZZI da nord a sud. La denuncia dell'Anaao Assomed. Comunicato e rassegna stampa 

La deriva della sanità regionalizzata va da nord a sud e non riparmia nemmeno le regioni virtuose. La denuncia dell'Anaao supportata dagli esempi di una sanità sempre più a pezzi che frantuma anche i diritti dei cittadini e dei professionisti. 

11 gennaio 2017

RESPONSABILITA' PROFESSIONALE: soddisfazione dell'Anaao per l'approvazione del ddl al Senato - Comunicato stampa Anaao Assomed

Di questo risultato vogliamo ringraziare i due relatori del ddl, l’on. Federico Gelli ed il Senatore Amedeo Bianco, non a caso due medici, e la loro capacità di lavorare in sintonia per il continuo miglioramento del testo, un esempio virtuoso della possibile utilità della detestata navetta tra i due rami del Parlamento. 
Ora il testo passa alla Camera per il varo definitivo.

11 gennaio 2017

IL CASO NOLA. Arroganza e solitudine del potere - Comunicato Anaao Assomed e rassegna stampa

Incapace di trovare soluzioni il governatore della Campania gioca allo scaricabarile, confondendo cause ed effetti, responsabilità cliniche e gestionali, potere di organizzazione e compiti amministrativi. 
Per lui un consiglio, quello di riservare la politica muscolare per pretendere il dovuto.

10 gennaio 2017

IL CASO NOLA TRA ORGOGLIO ED IPOCRISIE - Comunicato Anaao Assomed e rassegna stampa

E' la politica ad essere “incapace di autocritiche ed autosospensioni”. Ed “invece di personale e letti, manda ispettori e carabinieri”, cercando di usare i medici “come capro espiatorio anche quando dovrebbe essere orgogliosa del lavoro” che svolgono “in condizioni drammatiche, come a Nola, semplicemente salvando vite umane”.

02 gennaio 2017

FERMARE LE AGGRESSIONI AI  MEDICI - Comunicato stampa Anaao Assomed

L’Esecutivo Nazionale dell’Anaao Assomed nell’esprimere i sensi della più ampia solidarietà al collega oggetto della violenta aggressione, denunzia con forza la inadeguata protezione che, in troppi Pronto Soccorso della Sicilia e di altre parti del meridione, viene garantita al personale medico e sanitario, reo solo di svolgere il proprio lavoro in prima linea a fronte di carenze strutturali che le Regioni continuano a non colmare.

Anaao ti tutela
Pronto soccorso medico-legale e assicurativo
Medici in pensione
Informazioni parlamentari
Banca dati normativa in sanita
Anaao Card
Anaao ti assiste
Assistenza legale
Assistenza fiscale
Anaao ti assicura
Copertura tutela legale gratuita
Polizza responsabilità civile professionale "colpa grave"
Polizza unica
Copertura contagio ospedaliero
Servizio Doctor Help Desk
Anaao ti informa
Newsletter
Iniziativa Ospedaliera
Dirigenza medica
Editoria
Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it
segreteria.nazionale@anaao.postecert.it
Dipartimento Amministrativo
Via Scarlatti, 27 - 20124 MILANO
Telefono 026694767 - Fax 0266982507
segr.naz.milano@anaao.it
segr.naz.milano@anaao.postecert.it
Dipartimento Organizzativo
Via Sant'Aspreno, 13 - 80132 NAPOLI
Telefono 0817649624 - Fax 0817640715
segr.naz.napoli@anaao.it
segr.naz.napoli@anaao.postecert.it
Ufficio stampa
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
ufficiostampa@anaao.it
Coordinamento servizi agli Associati
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
servizi@anaao.it