15 dicembre 2009
Fazio nuovo Ministro: il commento dell'Anaao
15 dicembre
11 dicembre 2009
Certificazioni mediche: Anaao concorda su posizione Fnomceo
11 dicembre
09 dicembre 2009
Patto per la salute 2010-2012. Poco ottimismo, molta preoccupazione.
9 dicembre
02 dicembre 2009
CLANDESTINI: RICONOSCIUTO IL DIVIETO DI SEGNALAZIONE
2 dicembre
27 novembre 2009
Continua la lotteria dell'età pensionabile dei medici del Ssn
27 novembre
19 novembre 2009
Riparte la vertenza salute per salvare il Ssn
19 novembre 2009 - Comunicato stampa intersindacale
12 novembre 2009
Ministero della Salute: con il ripristino si garantisce unitarietà al Ssn
12 novembre 2009
11 novembre 2009
Anaao chiede in Finanziaria la proroga della libera professione intramoenia allargata
11 novembre 2009
03 novembre 2009
Rottamazione: dietro front del Ministro Sacconi, ma l'Anaao Assomed rifiuta l'ennesima circolare
3 novembre 2009
28 ottobre 2009
Influenza N1H1: chiediamo la sospensione della Legge Brunetta
28 ottobre 2009
26 ottobre 2009
Sospensione conferenza stampa del 27 ottobre
26 ottobre 2009 - Comunicato stampa intersindacale
23 ottobre 2009
Incontro Sindacati - Ministro Sacconi
23 ottobre 2009 - Comunicato stampa intersindacale
08 ottobre 2009
L'Anaao Assomed in Europa. Elezione alla Vice Presidenza della FEMS
8 ottobre 2009
29 settembre 2009
Brunetta: a quando il turno degli universitari?
29 settembre 2009
18 settembre 2009
Politica e sanità: è ora di cambiare
18 settembre 2009
09 settembre 2009
Rottamazione: no ad una politica contro i medici e contro la sanità pubblica
9 settembre 2009 - Comunicato stampa intersindacale Aree III e IV
05 agosto 2009
Ddl Governo clinico: ennesima umiliazione per i medici ospedalieri
5 agosto 2009
04 agosto 2009
Il Governo ha deciso di rottamare i medici: risponderemo con la protesta
4 agosto 2009
25 luglio 2009
Dl anti-crisi. Passa la rottamazione dei medici: una vergogna per il Ssn
25 luglio 2009
22 luglio 2009
Dl anti-crisi: cancellare la rottamazione dei medici per salvare il Servizio sanitario nazionale
22 luglio 2009

Alla vigilia del voto in Aula del decreto legge anti-crisi, che contiene la norma sulla rottamazione dei medici, riteniamo doveroso – afferma il Segretario Nazionale dell'Anaao Assomed Carlo Lusenti - il richiamo al senso di responsabilità del Parlamento italiano per evitare le gravi conseguenze che l'approvazione della norma avrebbe sul funzionamento del Servizio sanitario nazionale.

Infatti il pensionamento coatto di decine di migliaia di dirigenti del Ssn con 40 anni di contribuzione porterebbe alla perdita di una generazione di professionisti di 58/60 anni che, grazie all'esperienza e competenza professionale impegnati anche in turni massacranti, rappresentano la spina dorsale del sistema sanitario e contribuiscono a garantire servizi di qualità agli utenti.

A fronte di questo non esiste alcuna garanzia di un ricambio, stante la prevista riduzione delle dotazioni organiche e con gravi rischi per la tenuta del sistema sanitario pubblico, forse con il vero obiettivo, ancorché non esplicitato, di favorire il sistema sanitario privato.

L'Anaao Assomed rivolge un appello ai Parlamentari di tutte le forze politiche affinché i Dirigenti Medici, Veterinari e Sanitari del SSN siano esclusi dalla norma, riconoscendo la specificità del Servizio Sanitario e valorizzando la fatica e la complessità del compito che essi ogni giorno si assumono a tutela del diritto alla salute che la Costituzione riconosce ai cittadini.

09 luglio 2009
Brunetta si rechi negli ospedali e capirà le ragioni della nostra protesta
9 luglio 2009 - Comunicato stampa intersindacale

NOTA DEL DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

"Non si riescono a capire i motivi della protesta dei medici"

Non si riesce proprio a capire a cosa si riferisca la protesta contro il Ministro Brunetta messa oggi in atto da alcune sigle sindacali dei medici. Se è rivolta contro il decreto legislativo di riforma della pubblica amministrazione, dimenticano infatti che questo già prevede diverse deroghe per i medici e che in numerose riunioni tecniche con le Regioni si stanno verificando tutte le possibili specificità del settore sanitario. Quando invece denunciano lo svuotamento della contrattazione integrativa, non si ricordano che sarà proprio questa a stabilire le quantità dei premi incentivanti. Non solo. Arrivano al punto di protestare contro una norma che nemmeno esiste, quella che stabilisce la possibilità di andare in pensione con 40 anni contributivi.
Viene insomma il sospetto che i medici italiani avvertano un tuffo al cuore quando sentono parlare di trasparenza, di produttività e soprattutto di premiare il merito… Preferiscono forse che continui la sempiterna distribuzione a pioggia delle risorse destinate agli incentivi? Si rilassino: il decreto legislativo sarà rispettoso della specificità del settore sanitario e pur tenendo conto della produttività individuale non trascurerà quella collettiva. Ai cittadini possiamo invece garantire che questo testo, comunque perfettibile, dopo un periodo di sperimentazione presso alcuni Enti campione (tra cui alcune ASL) saprà rivelarsi una terapia efficace contro la malattia cronica della pubblica amministrazione: l'inefficienza.

-------------------------------------------------------------------------

La risposta dell'Intersindacale Medica


Brunetta si rechi negli ospedali e capirà le ragioni della nostra protesta

Invitiamo il Ministro Brunetta a recarsi negli ospedali e nei servizi territoriali della sanità pubblica e, forse, capirà le ragioni della nostra protesta contro il suo Decreto e contro la sua pervicacia nel voler rottamare i medici italiani anche a 59 anni, ovviamente facendo salvi chi come lui, sempre a 59 anni, è professore universitario.

Riguardo alla numerosità delle sigle sindacali che hanno oggi manifestato, consigliamo al ministro di andare sul sito dell'Aran e di fare la somma della rappresentatività dei sindacati: il 76,67%.

Per quanto riguarda le deroghe e le specificità del settore sanitario il Ministro fa, forse, riferimento ad un testo che nessuno conosce, in quanto il Decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale non le contiene, basta leggerlo.

E' invece vero che il Ministro è stato sconfitto in Parlamento dove è stata abrogata la sua norma che dava la possibilità alle aziende pubbliche di mandare obbligatoriamente ed arbitrariamente in pensione i medici e i veterinari pubblici con 40 anni di contributi compresi i riscatti. Ma è anche vero che lunedì 6 luglio ai microfoni di Radio 24 ha annunciato “una reintroduzione in sede di conversione del decreto”. Comunque, se oggi smentisce la sua dichiarazione, siamo lieti e potremo eliminare almeno una importante questione dall'agenda della nostra protesta.

Infine, ricordiamo al Ministro che la valutazione e il merito sono già ben presenti nei nostri contratti dal 1996, e siamo sempre disponibili a migliorarli. Noi, insieme alle Regioni, comprese quelle politicamente vicino al Ministro, abbiamo sempre condiviso percorsi virtuosi per aumentare l'efficacia e l'efficienza della sanità pubblica, in piena trasparenza.

Il tuffo al cuore ci viene, ma pensando ai cittadini che rischiano di vedere ospedali e servizi territoriali pubblici colpiti da provvedimenti che peggiorano la qualità del servizio. E ci vengono anche i brividi se pensiamo ai 7 miliardi in meno per la sanità pubblica denunciati dalle Regioni, a chi ci ha definito fannulloni e macellai senza chiederci scusa, o a chi ci vuole spie.

I cittadini sapranno giudicare.

ANAAO ASSOMED - CIMO ASMD - AAROI - FP CGIL MEDICI - FVM – FEDERAZIONE CISL MEDICI - FASSID - FESMED - FEDERAZIONE MEDICI UIL FPL

02 luglio 2009
Pacchetto-sicurezza: sui medici spia chiediamo chiarezza al Governo
2 luglio 2009 - Comunicato stampa intersindacale
02 luglio 2009
Dl Anti-crisi: cancellata la rottamazione
2 luglio 2009 - Comunicato stampa intersindacale
27 giugno 2009
Il Governo reintroduce la rottamazione per i medici e veterinari.
27 giugno 2009 - Comunicato stampa intersindacale
19 maggio 2009
La sanità di Berlusconi non convince. I medici chiedono una riforma condivisa
19 maggio 2009
15 maggio 2009
Piena solidarietà alla protesta dei medici del Pronto Soccorso di Isernia
15 maggio 2009
13 maggio 2009
Pacchetto- sicurezza: i medici restano spie. Allarme per la sicurezza sanitaria.
13 maggio 2009 - Comunicato stampa intersindacale
11 maggio 2009
Decreti delegati per la riforma del pubblico impiego: in pericolo la contrattazione
11 maggio 2009 - Comunicato stampa COSMED
08 maggio 2009
Ministero della Salute: con il ripristino si garantisce unitarietà al Ssn
8 maggio 2009
29 aprile 2009
Senza correzioni al pacchetto-sicurezza, i medici restano spie: intervenga il Parlamento
29 aprile - Comunicato stampa intersindacale
09 aprile 2009
I medici e i veterinari per l'Abruzzo
9 aprile 2009 - Comunicato stampa intersindacale
27 marzo 2009
Ccnl: chiediamo il rispetto delle regole
27 marzo 2009
26 marzo 2009
Accordo Stato-Regioni su specializzazioni: soddisfazione per il primo risultato ottenuto
26 marzo 2009
25 marzo 2009
Immigrati irregolari: basta con le imprecisioni
25 marzo 2009
24 marzo 2009
Graduatoria unica per la laurea in medicina? Una buona idea
24 marzo 2009
19 marzo 2009
La denuncia degli immigrati è un obbligo, non una facoltà
19 marzo 2009
16 marzo 2009
Intersindcale aderisce al "Noi non segnaliamo day"
16 marzo 2009 - comunicato stampa intersindacale
09 marzo 2009
Rinnovo vertici Fnomceo. Grande soddisfazione per la conferma del Presidente Amedeo Bianco
9 marzo 2009
25 febbraio 2009
E' legge il Ddl delega Brunetta: riconosciuti i diritti dei medici
25 febbraio 2009
24 febbraio 2009
Specializzazioni: subito il bando e la scuola di medicina d'urgenza
24 febbraio 2009
12 febbraio 2009
Ddl Brunetta: riconosciuti i diritti dei medici
12 febbraio 2009
11 febbraio 2009
La Camera ristabilisce le regole contrattuali per medici e veterinari
11 febbraio 2009 - Comunicato stampa intersindacale
09 febbraio 2009
Scuole specializzazione: necessario rinnovamento
9 febbraio 2009
06 febbraio 2009
Ddl Brunetta: confermato taglio degli stipendi dei medici
6 febbraio 2009
05 febbraio 2009
Divieto di segnalazione immigrati: approvato un provvedimento pericoloso
Il comunicato del 5 febbraio e la rassegna stampa
05 febbraio 2009
Divieto di segnalazione immigrati: approvato un provvedimento pericoloso
5 febbraio 2009
04 febbraio 2009
Ddl Brunetta: le commissioni riunite bocciano le modifiche chieste dai medici
4 febbraio 2009
02 febbraio 2009
Ddl Brunetta: i no dell'Anaao
2 febbraio 2009
28 gennaio 2009
Ddl Brunetta: Cosmed in audizione alla Camera
28 gennaio 2009 - Comunicato stampa Cosmed
28 gennaio 2009
Anaao chiede cambiamento della politica della formazione
28 gennaio 2009 - Comunicato stampa solo sito
Anaao ti tutela
Pronto soccorso medico-legale e assicurativo
Medici in pensione
Informazioni parlamentari
Banca dati normativa in sanita
Anaao Card
Anaao ti assiste
Assistenza legale
Assistenza fiscale
Anaao ti assicura
Copertura tutela legale gratuita
Polizza responsabilità civile professionale "colpa grave"
Polizza unica
Copertura contagio ospedaliero
Servizio Doctor Help Desk
Anaao ti informa
Newsletter
Iniziativa Ospedaliera
Dirigenza medica
Editoria
Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it
segreteria.nazionale@anaao.postecert.it
Dipartimento Amministrativo
Via Scarlatti, 27 - 20124 MILANO
Telefono 026694767 - Fax 0266982507
segr.naz.milano@anaao.it
segr.naz.milano@anaao.postecert.it
Dipartimento Organizzativo
Via Sant'Aspreno, 13 - 80132 NAPOLI
Telefono 0817649624 - Fax 0817640715
segr.naz.napoli@anaao.it
segr.naz.napoli@anaao.postecert.it
Ufficio stampa
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
ufficiostampa@anaao.it
Coordinamento servizi agli Associati
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
servizi@anaao.it