Le novità normative della settimana

Questa settimana:
- LEGGE BIANCO GELLI : pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Società scientifiche;
- LEGGE CONCORRENZA : pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge;
- CARTELLA CLINICA ON LINE : pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Mef;
- SPECIALIZZAZIONI MEDICHE: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo Regolamento;
- DIRIGENZA SANITARIA: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legislativo
- RIFORMA MADIA : Visite fiscali – parere Consiglio di Stato;
- DECRETO VACCINI: le nuove circolari del Ministero.

PROVVEDIMENTI.
LEGGE BIANCO GELLI : E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 10 agosto 2017, il Decreto del Ministero della salute 2 agosto 2017 contenente i requisiti di iscrizione all’elenco delle società scientifiche e delle associazioni tecnico-scientifiche delle professioni sanitarie previsto dalla legge Bianco Gelli per l’elaborazione delle linee guida. Il termine scade l’8 novembre.

LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA – E’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale del 14 agosto 2017, n. 189, la Legge 4 agosto 2017, n. 124, contenente le disposizioni finalizzate a rimuovere gli ostacoli regolatori all’apertura dei mercati, a promuovere lo sviluppo della concorrenza a garantire la tutela dei consumatori, anche in applicazione dei principi del diritto dell’Unione europea in materia di libera circolazione, concorrenza e apertura dei mercati,, nonché delle politiche europee in materia di concorrenza. La legge è entrata in vigore il 29 agosto scorso. Il provvedimento ha modificato gli articoli 138 e 139 del codice di assicurazione private. Ora, al fine di garantire il diritto delle vittime dei sinistri a un pieno risarcimento del danno effettivamente subito e di razionalizzare i costi gravanti sul sistema assicurativo e sui consumatori, si potrà provvedere alla predisposizione di una specifica tabella unica valida su tuto il territorio.

CARTELLA CLINICA ON LINE: Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 22 agosto 2017, il Decreto del Ministero dell’Economia e Finanze 4 agosto 2017 Mef “Modalità tecniche e servizi telematici resi disponibili dall'infrastruttura nazionale per l'interoperabilità del Fascicolo sanitario elettronico (FSE) di cui all'art. 12, comma 15-ter del D.L. n. 179/2012, convertito, con modificazioni, dalla L. 221/2012”. Il decreto contiene disposizioni sul fascicolo sanitario elettronico che conterrà referti, verbali del pronto soccorso, lettere di dimissioni, dossier farmaceutici, consenso o diniego a donazioni di organi e tessuti. Il decreto detta le modalità tecniche necessarie a fa uscire il fascicolo dalla fase di sperimentazione avvenuta finora in alcune regioni.

SPECIALIZZAZIONI MEDICHE: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo Regolamento per l’accesso alle Scuole. Si tratta del Decreto MIUR 10 agosto 2017, n. 130 recante “Regolamento concernente le modalità per l'ammissione dei medici alle scuole di specializzazione in medicina, ai sensi dell'articolo 36, comma 1, del decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 368”.

DIRIGENZA SANITARIA: pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 192 del 18 agosto 2017, il Decreto Legislativo 26 luglio 2017, n. 126 recante "Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 4 agosto 2016, n. 171, di attuazione della delega di cui all'articolo 11, comma 1, lettera p), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di dirigenza sanitaria.

PRASSI
RIFORMA MADIA: Visite fiscali – Consiglio di Stato – Parere n. 1939 del 4 settembre 2017: Il Consiglio di Stato ha espresso il parere sullo “schema di decreto ministeriale recante le “modalità per lo svolgimento delle visite fiscali e per l’accertamento delle assenze dal servizio per malattia nonché l’individuazione delle fasce orarie di reperibilità, ai sensi dell’articolo 55-septies, comma 5-bis del decreto legislativo 165/2001”. Secondo il Consiglio di Stato il decreto deve essere finalizzato ad “armonizzare la disciplina dei settori pubblico e privato” e chiede quindi l’armonizzazione della disciplina delle fasce orarie di reperibilità fra dipendenti pubblici e dipendenti del settore privato. Osservazioni anche sulla mancata accettazione dell’esito della visita sulla richiesta diretta di questa dall’Inps e sul rientro anticipato.

DECRETO VACCINI: le nuove circolari del Ministero. Il Ministero della Salute ha emanato due nuove circolari con tutti chiarimenti operativi per la corretta applicazione della legge sui nuovi obblighi vaccinali per i bambini e i ragazzi da 0 a 16 anni. In particolare il Ministero ha emanato la Circolare 14 agosto 2017, la circolare 16 agosto 217. Anche il Miur ha emanato una circolare 16 agosto 2017.

 

 

Le novità normative della settimana

Questa settimana:
- A.P.E.:pubblicato in G.U. il DPCM;
- A.P.E. sociale: pubblicato in G.U. il DPCM;
- Inps: cumulo
- Parlamento: omnibus Lorenzin

PROVVEDIMENTI
A.P.E. – Accesso pensionamento anticipato lavoratori precoci – Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 16 giugno 2017, il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 maggio 2017, n. 87 “Regolamento di attuazione dell’articolo 1, commi da 199 a 205, della legge 11 dicembre 2016, n. 232, in materia di riduzione del requisito contributivo di accesso al pensionamento anticipato per i lavoratori c.d. precoci.

A.P.E. SocialePubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 16 giugno 2017, il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 maggio 2017, n. 88 “Regolamento di attuazione dell’articolo 1, commi da 179 a 186, della legge 11 dicembre 2016, n. 232, in materia di A.P.E. Sociale.

PRASSI
INPS Circolare n. 103/2017 – E’ stata pubblicata il 23 giugno 2017 la Circolare Inps n. 103 recante “ Cumulo dei periodi assicurativi ai sensi dell’articolo 1, comma 1 del decreto legislativo 30 aprile 1997, n. 184 e s.s.m. a seguito dell’entrata in vigore dell’art. 24 del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre n. 214. Ulteriori istruzioni”.

LAVORI IN PARLAMENTO
CAMERA
Omnibus Lorenzin La XII Commissione della Camera (Affari sociali), ha proseguito i lavori in sede referente sul disegno di legge “Deleghe al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali, nonché disposizioni per l'aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute “(seguito esame C. 3868 Governo, approvato dal Senato, ed altri). La Commissione ha proseguito la votazione degli emendamenti presentat

Le novità normative della settimana
A cura del Coordinamento Servizi

Questa settimana:
- RIFORMA PA: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legislativo
- VALUTAZIONE E PERFORMANCE: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legislativo
- VACCINI: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge
- ARAN: aggiornamento degli orientamenti
- PARLAMENTO: Omnibus Lorenzin
 

PROVVEDIMENTI
Riforma Pubblica AmministrazionePubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7 giugno 2017, il decreto legislativo di riforma della pubblica amministrazione 25 maggio 2017, n. 75 recante “Modifiche e integrazioni al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ai sensi degli articoli 16, commi 1, lettera a), e 2, lettere b), c), d) ed e) e 17, comma 1, lettere a), c), e), f), g), h), l) m), n), o), q), r), s) e z), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”. Il decreto legislativo entrerà in vigore il 22 giugno 2017 e contiene le modifiche al testo unico sul pubblico impiego.

Valutazione e performance Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7 giugno 2017, il decreto legislativo 25 maggio 2017, n. 74 recante “Modifiche al decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, in attuazione dell’articolo 17, comma 1, lettera r), della legge 7 agosto 2015, n. 124”. Il decreto legislativo entrerà in vigore il 22 giugno 2017 e contiene le disposizioni sulla valutazione delle performance.

VacciniPubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7 giugno 2017, il decreto legge 7 giugno 2017, n. 73 recante “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale”. Il decreto legge dovrà essere convertito in legge entro sessanta giorni.

PRASSI
Aran – Nella sezione Contratti – orientamenti applicativi Aran del sito www.anaao.it aggiornamenti su aspettativa, congedi parentali, formazione, malattia, infortuni, sostituzioni volumi prestazionali, relazioni sindacali, patrocinio legale, ferie: il punto di vista dell’Agenzia.

LAVORI IN PARLAMENTO
CAMERA
Omnibus Lorenzin – La XII Commissione della Camera (Affari sociali), ha proseguito i lavori in sede referente sul disegno di legge “Deleghe al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali, nonché disposizioni per l'aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute “(seguito esame C. 3868 Governo, approvato dal Senato, ed altri). La Commissione ha proseguito la votazione degli emendamenti presentati.

 

 

Le novità normative dal 27 al 31 marzo
A cura del Coordinamento Servizi Anaao

Questa settimana:
- RIFORMA NOMINA DG ASL: Il Governo approva lo schema di decreto legislativo
- RITA: la nota della COVIP
- STATO REGIONI: Schema di accordo stabilizzazione
- PARLAMENTO : Omnibus Lorenzin, Riforma Madia sul Pubblico Impiego

PROVVEDIMENTI
RIFORMA NOMINA DG ASL: Il Governo approva il provvedimento. Presentata in Consiglio dei Ministri la riforma delle nomine dei Direttori Generali nelle Asl da parte del Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. Il Governo ha approvato uno schema di decreto legislativo sul quale dovranno essere acquisiti l’intesa della Conferenza Stato Regioni, il parere della conferenza Unificata, il parere del Consiglio di Stato nonché i pareri delle Commissioni parlamentari competenti. Si tratta delle “Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 4 agosto 2016, n. 171, in materia di dirigenza sanitaria, a norma dell’articolo 11, comma 1, lettera p) della legge 7 agosto 2015, n. 124), a seguito della sentenza della Corte Costituzionale n. 251 del 2016.

PRASSI
COVIP – Nota n. 1174/2017. La Covip ha emanato una nota indirizzata ai fondi pensione, dettando le istruzioni in vista dell’entrata in vigore della misura RITA, ovvero la Rendita integrativa temporanea anticipata”. Il costo andrà pagato sulle singole rate.

STATO - REGIONI – Schema di accordo per stabilizzazione. Al tavolo della Stato – Regioni lo schema di accordo per dare il via alla stabilizzazione dei precari sulla sanità. La bozza di intesa – su cui la commissione salute delle regioni ha espresso parere favorevole e che deve essere ratificata dai Presidenti e poi in Conferenza – in base a quanto previsto dalla legge di bilancio 2016 e 2017 stabilisce che per le assunzioni e le stabilizzazioni dei precari del SSN siano disponibili 75 milioni per quest’anno e 150 milioni per il 2018.

LAVORI IN PARLAMENTO
CAMERA
Omnibus Lorenzin – La XII Commissione della Camera (Affari sociali), prosegue in sede referente sul disegno di legge “Deleghe al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali, nonché disposizioni per l'aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute “(seguito esame C. 3868 Governo, approvato dal Senato). Si è svolta l’audizione del Presidente dell’Autorità anticorruzione Raffaele Cantone che, nel suo intervento, si è soffermato principalmente su tre punti: sperimentazioni cliniche, riassetto degli Ordini professionali e dirigenza sanitaria. Conclusa la discussione preliminare sul provvedimento. Su proposta del Presidente Marazziti, la XII Commissione ha deliberato di adottare come testo base il ddl licenziato dal Senato. Termine per la presentazione degli emendamenti fissato per giovedì 4 maggio.

COMMISSIONE BICAMERALE PER LA SEMPLIFICAZIONE
ATTO GOVERNO n. 391: Prosegue in Commissione Bicamerale per la semplificazione l’esame sull’Atto n. 391 “Schema di decreto legislativo recante modifiche ed integrazioni al testo sul Pubblico impiego, di cui al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ai sensi degli articoli 16, commi 1, lettera a), e 2), lettere b), c), d) ed e), e 17, comma 1, lettera a), c), e), f), g), h9, l), m), n), o), q), s) e z), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”.In particolare la Commissione ha deciso di non volersi pronunciare se non dopo aver acquisito i pronunciamenti della Conferenza Unificata e del Consiglio di Stato. Il Presidente l’Onorevole Tabacci ha anticipato che esistono dei forti dubbi di coerenza con i principi ed i criteri direttivi della delega (ECCESSO DI DELEGA) con riguardo all’articolo 1 che interviene sulle fonti normative del pubblico impiego, all’articolo 21, che disciplina le conseguenze del licenziamento illegittimo dei dipendenti pubblici, ed infine al comma 2 dell’articolo 23, che congela l’ammontare delle risorse destinate annualmente al trattamento accessorio del personale.Rileva eccesso di delega anche per l’articolo 13 che trasforma i termini del procedimento disciplinare da perentori a meramente ordinatori.Per il Governo era presente il sottosegretario Angelo Rughetti il quale ha informato la Commissione che il Governo sta lavorando in sede di Conferenza unificata. Pertanto i pareri parlamentari avranno ad oggetto un testo frutto di intesa con regioni ed Autonomie locali. L’intesa dovrebbe essere all’odg della seduta della Conferenza il 6 aprile.

Le novità normative dal 20 al 24 marzo
A cura del Coordinamento Servizi Anaao

Questa settimana:
- RESPONSABILITA' : pubblicata la legge in G.U.
- LEA: Pubblicati in G.U.
- MINISTERO SALUTE - CONFERENZA STATO REGIONI: Bozza accordo professioni sanitarie
- ANAC: Obbligo di pubblicazione dati: Linee guida
- INPS: Pensione in cumulo
- ARAN: Le retribuzioni nella P.A.
- PARLAMENTO: Omnibus Lorenzin, Riforma Madia sul P.I. Le audizioni di Anaao e Cosmed

PROVVEDIMENTI
RESPONSABILITA’ PROFESSIONALE: è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 64 del 17 marzo 2017, la legge 8 marzo 2017, n. 24 recante “Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie” approvata dal Parlamento il 28 febbraio scorso.

LEA: è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 65 del 18 marzo 2017, il DPCM 12 gennaio 2017 recante “Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all'articolo 1, comma 7, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502”.

PRASSI
Ministero della Salute – Conferenza Stato regioni – Bozza di Accordo per la definizione delle attività delle professioni sanitarie nel SSN Il Ministero della Salute ha inviato il 14 marzo alla Conferenza Stato - Regioni una bozza di accordo sulla definizione delle attività delle professioni sanitarie; il testo nasce come conseguenza dell’Accordo del 2013 sempre incentrato sulle attività delle professioni sanitarie con cui è stato dato mandato al Consiglio Superiore di Sanità di eseguire la “ricognizione delle attività di diagnosi, cura, assistenza, riabilitazione e prevenzione riservate alle professioni sanitarie, per garantire la corretta informazione dell’utenza a tutela della salute”. LEGGI LA BOZZA DEL DOCUMENTO

ANAC: Determinazione n. 241 dell’8 marzo 2017 Linee guida recanti indicazioni sull’attuazione dell’articolo 14 del decreto legislativo 33/2013 “Obblighi di pubblicazione concernenti i titolari di incarichi politici, di amministrazione, di direzione o di governo e i titolari di incarichi dirigenziali” come modificato dall’articolo 13 del decreto legislativo 97/2016.

INPS: Circolare Inps n. 60 del 16 marzo 2017 - L'Inps ha fornito le prime istruzione operative per la "gestione del cumulo", dei periodi assicurativi non coincidenti per coloro che sono stati iscritti nel corso della loro carriera professionale a più di una forma di assicurazione obbligatoria IVS, alla gestione separata o alle forme sostitutive della stessa, introdotta dalla legge 11 dicembre 2016, n. 232. che non riguardano però le Casse professionali che dovranno aspettare ulteriori circolari esplicative

APPROFONDIMENTI
ARAN:
Aggiornamento dell’Aran della situazione delle retribuzioni della Pubblica Amministrazione. Secondo l’ultimo aggiornamento di metà febbraio 2017 dell’Aran, pubblicato sul sito dell’Agenzia, i dirigenti del SSN, guadagnano al massimo nel 2015 intorno agli 81mila euro, cifra che aumenta in proporzione se si considera l’indennità di esclusività. Quanto alla composizione della busta paga, nel SSN quella dei dirigenti è composta (sempre escludendo l’esclusività) per il 70% da voci stipendiali, per il 16% dalla retribuzione di posizione e solo il 9% va alla retribuzione di risultato (il 5% nella voce “altro” che comprende indennità varie proprie del settore).

PARLAMENTO
COMMISSIONE BICAMERALE PER LA SEMPLIFICAZIONE
ATTO GOVERNO n. 391: La Cosmed e l’Anaao sono state audite in Commissione Bicamerale per la semplificazione sull’Atto n. 391 “Schema di decreto legislativo recante modifiche ed integrazioni al testo sul Pubblico impiego, di cui al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ai sensi degli articoli 16, commi 1, lettera a), e 2), lettere b), c), d) ed e), e 17, comma 1, lettera a), c), e), f), g), h9, l), m), n), o), q), s) e z), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche” – .  Quattro le richieste: proroga dei fondi aziendali, esclusione della dirigenza dal percorso di riassorbimento del precariato, fabbisogno e contrattazione. SCARICA IL DOCUMENTO

CAMERA
Omnibus Lorenzin – La XII Commissione della Camera (Affari sociali), ha ripreso i lavori in sede referente sul disegno di legge Deleghe al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali, nonché disposizioni per l'aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute.“(seguito esame C. 3868 Governo, approvato dal Senato)
Il seguito dell’esame è stato rinviato ad altra seduta.

Le novità normative dal 13 al 17 marzo

Questa settimana:
- MINISTERO SALUTE: Piano Vaccini e calendario Vaccinale. La circolare del Ministero
- AGENAS – Andamento della Spesa Sanitaria
- PARLAMENTO :Omnibus Lorenzin, Riforma Madia sulle valutazioni

PRASSI
Ministero della Salute – Circolare 9 marzo 2017, n. 0007903 –  “Aspetti operativi per la piena e uniforme implementazione del nuovo PNPV 2017-2019 e del relativo Calendario Vaccinale -
Tante le novità del nuovo Piano Nazionale Prevenzione Vaccini (PNPV) 2017-2019. Il Ministero della Salute per agevolare le Regioni nel lavoro di adeguamento al nuovo Piano, lo scorso 9 marzo ha emanato una circolare. Tutte le vaccinazioni previste nel Piano devono essere gratuite. La circolare specifica altresì i tempi entro i quali bisogna raggiungere gli obiettivi di copertura vaccinale, anno per anno e a seconda dell’anno di nascita del vaccinato.

APPROFONDMENTI
AGENAS – Andamento della Spesa Sanitaria – Approfondimento sul confronto delle voci di entrata riferibili a ticket ed intramoenia, anni 2012-2015. Lo studio AGENAS documento

LAVORI IN PARLAMENTO
CAMERA
Omnibus Lorenzin – La XII Commissione della Camera (Affari sociali), ha ripreso i lavori in sede referente sul disegno di legge “Deleghe al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali, nonché disposizioni per l'aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute “(seguito esame C. 3868 Governo, approvato dal Senato, e C. 334 Catanoso Genoese, C. 993 Rondini, C. 1088 Grimoldi, C. 1229 Lenzi, C. 1429 Fabbri, C. 1961 Miotto, C. 2518 Binetti, C. 2781 Lodolini, C. 3263 Gregori, C. 3307 Vezzali, C. 3319 Vezzali, C. 3377 Lenzi e C. 3999 Elvira Savino - rel. Marazziti). Il seguito dell’esame è stato rinviato ad altra seduta.

SENATO
ATTO GOVERNO n. 391: La I Commissione del Senato (Affari Costituzionali) ha iniziato l’esame dell’ Atto del Governo sottoposto a parere parlamentare n. 391 “Schema di decreto legislativo recante modifiche al decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, in attuazione dell’articolo 17, comma 1, lettera r), della legge 7 agosto 2015, n. 124” – relatrice alla Commissione BISINELLA . La relatrice ha esposto la relazione illustrativa. L’esame è stato rinviato ad altra seduta.

Le novità normative dal 6 al 10 marzo
A cura del Coordinamento servizi Anaao Assomed

Questa settimana:
- MILLEPROROGHE: pubblicato in Gazzetta Ufficiale la legge
- CCEPS: pubblicato il DPCM
- INPS: Legge 104 e soggetti civilmente uniti e conviventi;
- PARLAMENTO: Omnibus Lorenzin, Riforma PA

PROVVEDIMENTI
CCEPS: Pubblicato il DPCM che ricostituisce il CCEPS ovvero la Commissione Centrale per gli esercenti le professioni sanitarie.
Si pone fine in questo modo alla situazione di stallo in cui la Commissione era venuta a trovarsi dopo la pronuncia della Consulta secondo la quale la nomina dei due componenti da parte del Ministero della Salute era in contrasto con i principi di indipendenza e imparzialità degli organi giudicanti.

MILLEPROROGHE - Nella Gazzetta Ufficiale n. 49 del 28 febbraio 2017, è stata pubblicata la Legge 27 febbraio 2017, n. 19, recante "Testo del decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244, coordinato con la legge di conversione 27 febbraio 2017, n. 19, recante "Proroga e definizione di termini".

PRASSI
Inps – Circolare 27 febbraio 2017, n. 38 L’Inps rende note le modalità di accertamento del diritto di fruizione dei permessi ex lege n. 104/1992 e del congedo straordinario ex art. 42, comma 5, d.lgs. 151/2001 per l’assistenza ai parenti gravemente disabili da parte dei soggetti civilmente uniti e dei conviventi. Contestualmente indica le procedure e i modelli da utilizzare per l’inoltro delle istanze da parte degli aventi diritto.

LAVORI IN PARLAMENTO
CAMERA
Omnibus Lorenzin -
La XII Commissione (Affari Sociali) della Camera, ha ripreso i lavori in sede referente sul disegno di legge "Deleghe al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali, nonchè disposizioni per l'aggiornamento dei Lea, per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della Salute" (seguito esame C.3868 e abb.- rel. Marazziti).

COMMISSIONI BICAMERALI - Atto del Governo sottoposto a parere parlamentare n. 393 "Schema di decreto legislativo recante modifiche e integrazioni al testo unico del pubblico impiego, di cui al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165". All'esame della Commissione parlamentare per la semplificazione e della I (Affari Costituzionali), V (Bilancio), XI (Lavoro), Commissione permanente del senato e della V (bilancio), XI (Lavoro), Commissione permanente della Camera dei deputati. Scade il 29 aprile.

Le novità normative dal 20 al 24 febbraio.
A cura del Coordinamento Servizi Anaao Assomed

Questa settimana:
- Nuovo Piano Vaccini: pubblicato in Gazzetta
- Procreazione assistita: decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale
- CRI: Assegnazione delle risorse pubblicato in Gazzetta Ufficiale
- Consiglio dei Ministri: Riforma della PA
- Conferenza Stato Regioni: Fondo sanitario Nazionale 2017
- Parlamento: la responsabilità professionale, il milleproroghe

PROVVEDIMENTI
Piano Vaccini - Nella Gazzetta Ufficiale del 18 febbraio è stata pubblicata “L’Intesa ai sensi dell'articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131, tra il Governo, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano sul documento recante «Piano nazionale prevenzione vaccinale 2017-2019», il nuovo Piano Nazionale vaccini 2017-2019.”

Procreazione assistita - Nella Gazzetta Ufficiale del 17 febbraio 2017 è stato pubblicato il Decreto 28 dicembre 2016, n. 265 “Regolamento recante norme in materia di manifestazione della volontà di accedere alle tecniche di procreazione medicalmente assistita, in attuazione dell’articolo 6, comma 3, della legge 19 febbraio 2004, n. 40

Ente strumentale della Croce Rossa - Nella Gazzetta Ufficiale del 20 febbraio 2017 è stato pubblicato il Decreto del Ministero dell’Economia e Finanze del 26 gennaio 2017, “Assegnazione delle risorse finanziarie a valere sul finanziamento del Servizio sanitario nazionale per l'anno 2017, all'Ente strumentale alla Croce Rossa italiana, all'Associazione della Croce Rossa italiana e alle regioni”.

Consiglio dei Ministri del 17 febbraio – Il Consiglio dei Ministri del 17 febbraio ha approvato in esame preliminare il decreto legislativo contenente disposizioni integrative e correttive del decreto di attuazione della Riforma della pubblica Amministrazione (Licenziamento disciplinare) “Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 20 giugno 2016 n. 116, recante modifiche all’articolo 55-quater del d.lgs. 165/2001 in materia di licenziamento disciplinare, a norma dell’articolo 17, comma 1, lettera s) della legge 7 agosto 2015,n. 124. Rispetto al vecchio testo, si prevede un maggior termine per esercitare l’azione di risarcimento per i danni di immagine alla PA provocati dalle condotte fraudolente punite dal licenziamento; si prevede altresì l’obbligo di comunicazione dei provvedimenti disciplinari all’Ispettorato per la funzione pubblica entro 20 giorni dall’adozione degli stessi.
Consiglio dei Ministri del 23 febbraio Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto che riforma il testo unico del pubblico impiego. Rispetto alla versione presentata ai sindacati il 15 febbraio scorso, è stata specificata l'istituzione di un'area contrattuale e non più solo di una "sezione" come scritto nel precedente testo per la dirigenza del ruolo sanitario. Altra novità rispetto al testo presentato ai sindacati sono le norme per i precari in sanità.

PRASSI
Conferenza Stato Regioni – Riparto del fondo sanitario nazionale 2017. Le Regioni nella seduta del 23 febbraio hanno approvato all’unanimità il riparto del fondo sanitario 2017. La proposta delle Regioni sarà ora inoltrata al ministro della salute, Beatrice Lorenzin.

LAVORI IN PARLAMENTO
CAMERA
Responsabilità professionale – Il seguito dell’esame del disegno di legge sulla responsabilità professionale e la sicurezza delle cure è stato rinviato alla prossima settimana. Finora l’Aula della Camera ha approvato solo i primi cinque articoli identici a quelli del testo già approvato dal Senato. L’esame proseguirà presumibilmente il 28 febbraio.

Milleproroghe – In settimana è terminato l’esame e la votazione, in I Commissione del Senato (Affari Costituzionali) - degli emendamenti presentati. Il testo è stato quindi incardinato in Aula martedì 21 febbraio. Il 22 febbraio l’Aula della Camera ha votato la questione di fiducia, posta dal Governo, sull’approvazione senza emendamenti e articoli aggiuntivi dell’articolo unico del disegno di legge di conversione del decreto legge. Il 23 febbraio l’Assemblea di Montecitorio ha approvato in via definitiva il provvedimento. Per la sanità : proroga di un anno per il calcolo del fabbisogno e per l’effettuazione dei concorsi per il personale del Ssn a fronte dell’entrata in vigore dell’orario di lavoro europeo e proroga stipula nuovi contratti flessibili. In particolare slittano di 12 mesi le scadenze previste per indire le procedure concorsuali (31 dicembre 2017) e concluderle (31 dicembre 2018) e la possibilità di contrarre nuovi contratti flessibili nel Ssn (fino al 31 ottobre 2017) ; per il triennio 2017-2019 c’è la possibilità per l'Istituto superiore di sanità di bandire procedure concorsuali, per titoli ed esami, per assunzioni a tempo indeterminato di personale non dirigenziale, per 230 unità complessive, al fine di favorire una maggiore e più ampia valorizzazione della professionalità acquisita dal personale con contratto di lavoro a tempo determinato .

🆕 Le novità normative dal 13 al 17 febbraio
A cura del Coordinamento Servizi Anaao Assomed

Questa settimana:
- Dipartimento della Funzione Pubblica: atti ostativi all’allattamento;
- Anac: chiarimenti sulla trasparenza dei dati patrimoniali;
- Testo unico sul Pubblico Impiego: bozza di schema di decreto legislativo
- Parlamento: la responsabilità professionale, il milleproroghe, le interrogazioni.

PRASSI AMMINISTRATIVA
Dipartimento della Funzione Pubblica – Direttiva del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione in materia di comportamenti e atti delle pubbliche amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, d.lgs. n. 165/2001 ostativi all’allattamento – Il Ministro Madia ha emanato una direttiva rivolta a tutte le pubbliche amministrazioni affinché assumano azioni positive, comportamenti collaborativi o comunque non ostacolino le esigenze di allattamento. L’allattamento è un diritto fondamentale dei bambini e le madri devono essere sostenute nella realizzazione del desiderio di allattare. Tale diritto è riconosciuto altresì dalla legislazioni comunitaria e nazionale.

Anac – Delibera n. 1388 del 14 dicembre 2016 “Atto di segnalazione al Governo e Parlamento – proposta di modifica dell’art. 14, co.1 lett.d), dell’art. 41, co. 3, e dell’art. 47, co.3 del decreto legislativo 25 maggio 2016,n.97 Il Consiglio dell’Autorità Nazionale anticorruzione, con la Delibera n. 1388 pone in rilievo delle criticità riguardo il diverso trattamento di trasparenza previsto per la dirigenza amministrativa in generale rispetto a quella sanitaria, segnalando che mentre per i dirigenti amministrativi la disciplina di trasparenza è ora prevista dall’articolo 14 del decreto trasparenza, sussistendo per questi l’obbligo di pubblicare anche le dichiarazioni concernenti la situazione patrimoniale, per la dirigenza sanitaria (in particolare per gli incarichi del Direttore Generale, Sanitario e Amministrativo, nonché per gli incarichi di Responsabile di Dipartimento e di Strutture Semplici e Complesse), è in fatto introdotto un differente regime di trasparenza: la norma non prevede per i dirigenti sanitari l’obbligo di fornire i dati riguardanti la situazione patrimoniale.

PROVVEDIMENTI
SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO TESTO UNICO SU PUBBLICO IMPIEGO
. La prossima settimana dovrebbe essere presentata al CdM la bozza di schema di decreto legislativo per la riforma del testo unico del pubblico impiego e della legge Brunetta illustrato ai sindacati. Molte novità con l'assicurazione di Madia che saranno sanate anche le posizioni dei precari dirigenti del Servizio sanitario Nazionale fortemente sollecitata dalla Cosmed.

LAVORI IN PARLAMENTO
CAMERA
Responsabilità professionale – Il disegno di legge C. 259-262-1312-1324-1581-1769-1902-2155-B è all’esame dell’Aula che ha esaurito l’esame e la votazione degli oltre 100 emendamenti presentati sui quali il relatore di maggioranza, Federico Gelli, aveva già dato parere negativo in sede di Comitato dei nove. Ieri si è interrotto all'articolo 5 l'esame degli emendamenti. L'esame degli emendamenti al ddl Gelli dovrebbe proseguire da giovedì 23 febbraio, a cominciare dall'articolo 6. Presumibilmente l'esame del disegno di legge potrebbe concludersi con le dichiarazioni di voto finali e la sua definitiva approvazione già nell'arco della stessa seduta.

SENATO
Milleproroghe – In settimana è terminato l’esame e la votazione, in I Commissione del Senato (Affari Costituzionali) - Relatore Sen. Stefano Collina degli emendamenti presentati. Il testo è stato quindi incardinato in Aula mercoledì 15 febbraio. Giovedì 16 l’Aula del Senato ha approvato, con 153 voti favorevoli e 99 contrari, il maxiemendamento del Governo, sul quale era stata posta la fiducia. Ora l’esame passa all’altro ramo del Parlamento. Il decreto dovrà essere convertito entro il 28 febbraio

Interrogazioni – Il Vicepresidente della commissione Bilancio del Senato, Andrea Mandelli (Fi), ha posto una interrogazione a sua prima firma al Ministro della salute Lorenzin sulle iniziative che intende intraprendere il ministro della Salute per ripristinare la piena funzionalità della Commissione Centrale per gli Esercenti le Professioni Sanitarie (Cceps), nel suo compito di giudicare in appello sui ricorsi contro i provvedimenti disciplinari irrogati dai competenti Organi degli Ordini provinciali delle professioni sanitarie.

Le novità normative dal 6 al 10 febbraio.
A cura del Coordinamento Servizi Anaao Assomed

Questa settimana:

- Regioni: Accordo sul documento “la formazione continua nel settore salute”
- Nuove Sdo – scheda dimissione ospedaliera : pubblicato in G.U.il Decreto
- Parlamento: la responsabilità professionale, il milleproroghe,

PRASSI AMMINISTRATIVA
REGIONI – Accordo sul documento “La formazione continua nel settore salute” –  La Conferenza Stato Regioni ha approvato l’accordo sulla formazione continua in medicina. Nel documento vengono sanciti gli standard nazionali, regionali e provinciali che assicurino l'omogeneità della formazione continua sul territorio oltre che una chiara ripartizione dei compiti tra i rispettivi ambiti di azione. La governance spetterà alla Commissione nazionale che determinerà i livelli di qualità strettamente connessi al buon funzionamento del sistema. Compito delle istituzioni regionali e provinciali programmare, nel proprio territorio, la formazione dei professionisti alla luce delle esigenze territoriali. La Commissione nazionale sarà l'organo di governo del sistema Ecm, mentre la gestione amministrativa del programma saranno di competenza dell'Agenas. A presiedere la Commissione sarà il ministro della Salute, mentre al coordinatore della Commissione e al presidente della Fnomceo saranno i vicepresidenti. La durata della Commissione nazionale e dei suoi organi ausiliari sarà di tre anni.

PROVVEDIMENTI
Decreto del Ministero della Salute, 7 dicembre 2016, n. 261 Sulla Gazzetta Ufficiale del 7 febbraio, è stato pubblicato il Decreto del Ministero della salute contenente i principali obiettivi delle nuove regole per la compilazione e la codifica della scheda di dimissione ospedaliera: migliorare il monitoraggio ed la valutazione dell’assistenza sanitaria del percorso nascita, caratterizzare le reali condizioni dei pazienti per valutare meglio l’appropriatezza delle prestazioni erogate, monitorare il rispetto degli standard dei volumi di attività chirurgica per unità operativa e per operatore, stimare con maggiore accuratezza gli esiti degli interventi sanitari e gli indicatori di qualità dell’assistenza.

LAVORI IN PARLAMENTO
CAMERA
Responsabilità professionale - La XII Commissione della Camera, relatore Onorevole Gelli, ha proseguito l’esame del disegno di legge C. 259-262-1312-1324-1581-1769-1902-2155-B. Al termine della discussione svoltasi giovedì 9 febbraio, la Commissione ha deliberato di conferire il mandato al relatore On.le Gelli per riferire oralmente in Assemblea. Il Presidente Mario Marazziti si è riservato di designare i componenti del comitato dei nove sulla base della indicazioni dei gruppi. Il testo che approderà all’esame dell’Aula resterà lo stesso già approvato dal Senato.

SENATO
Milleproroghe - Il ddl “milleproroghe” ovvero il “decreto legge 30 dicembre 2016, n. 244 recante proroga e definizione di termini”, è incardinato in I Commissione del Senato (Affari Costituzionali) - Relatore Sen. Stefano Collina. La I Commissione ha proseguito durante la settimana l’esame e votazione degli emendamenti. E’ stato approvato l’emendamento 1.22 a firma De Biase con il quale si propone per il triennio 2017-2019 la possibilità per l'Istituto superiore di sanità di bandire procedure concorsuali, per titoli ed esami, per assunzioni a tempo indeterminato di personale non dirigenziale, per 230 unità complessive, al fine di favorire una maggiore e più ampia valorizzazione della professionalità acquisita dal personale con contratto di lavoro a tempo determinato. Il testo è all’ordine del giorno dell’Assemblea per la seduta pomeridiana di martedì 14 febbraio.

Le novità normative dal 30 gennaio al 3 febbraio.
A cura del Coordinamento Servizi Anaao Assomed

Questa settimana:
- Aran – TFR e Previdenza complementare;
- Lea: la road map delle prossime scadenze;
- Parlamento: la responsabilità professionale, il milleproroghe, i rimborsi degli ex specializzandi.

PRASSI AMMINISTRATIVA
ARAN – Orientamenti applicativi –  TFR e Previdenza complementare - Alcuni dipendenti in regime di TFR hanno avanzato la richiesta di sospendere l’applicazione della trattenuta del 2,50% sull’80% della retribuzione lorda, diffidando anche l’Amministrazione a rimborsare quanto trattenuto nei termini del periodo di prescrizione. A sostegno della loro richiesta, sono intervenute anche alcune sentenze di merito. Si chiede pertanto di conoscere l’avviso di codesta Agenzia sulla problematica, anche alla luce delle previsioni dell’AQN del 29 luglio 1999 in materia di trattamento di fine rapporto e di previdenza complementare per i dipendenti pubblici.

REGIONI – Le scadenze del DPCM sui nuovi livelli essenziali di assistenza (LEA) –  La Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome (Settore Salute e Politiche Sociali) ha riepilogato le scadenze previste dal Dpcm sui nuovi livelli essenziali di assistenza, disegnando una road- map le prossime scadenze per dare attuazione a quanto previsto dall’Intesa stato-regioni del 7 settembre scorso e dal DPCM (non ancora registrato alla Corte dei Conti).

LAVORI IN PARLAMENTO
CAMERA
Responsabilità professionale - La XII Commissione della Camera, relatore Onorevole Gelli, ha proseguito l’esame del disegno di legge C. 259-262-1312-1324-1581-1769-1902-2155-B. Con riferimento alle proposte emendative presentate la scorsa settimana, la Commissione, trattandosi di un provvedimento in terza lettura, ha considerato irricevibili le proposte emendative che intervengono su parti del testo che sono state approvate dalla Camera, in prima lettura, e non modificate dal Senato, salvo i casi in cui esse siano strettamente consequenziali a modifiche introdotte dal Senato. Sono stati respinti tutti gli emendamenti depositati la scorsa settimana. La proposta di legge C.259 e abbinate-B, approvata, in un testo unificato, dalla Camera e modificata dal Senato, sarà trasmessa alle Commissioni competenti in sede consultiva per l’acquisizione dei rispettivi pareri. IL TESTO CHE APPRODERA' ALL'ESAME dell’Aula (iscritto nel calendario dei lavori dell’Assemblea a partire da lunedì 13 febbraio) resterà lo stesso già approvato dal Senato.

SENATO
Milleproroghe - Il ddl “milleproroghe” ovvero il “decreto legge 30 dicembre 2016, n. 244 recante proroga e definizione di termini”, è incardinato in I Commissione del Senato (Affari Costituzionali) - Relatore Sen. Stefano Collina. La Commissione, dopo aver ha dichiarato improponibili molti emendamenti, ha proseguito durante la settimana all’esame dei restanti emendamenti.
Il testo dovrebbe sbarcare in Assemblea martedì 7 febbraio. Il decreto scade il 28 febbraio.

Rimborsi ex Specializzandi - il disegno di legge Disposizioni relative alla corresponsione di borse di studio ai medici specializzandi ammessi alle scuole di specializzazione dal 1978, specializzati negli anni dal 1982 al 1992, e all’estensione dei benefici normativi ai medici specializzandi ammessi alle scuole di specializzazione universitarie negli anni dal 1993 al 2006", di iniziativa dei Senatori Aiello, D’Ambrosio Lettieri ed altri, (AS 2400), rappresenta una sorta di “testo unico”, sintesi di tre disegni di legge già presenti in Parlamento (AS679 del 2013, AS 1269 e 1548 del 2014). E’ all’esame della VII Commissione del Senato (Istruzione). La XII Commissione (Igiene e Sanità) ha espresso PARERE FAVOREVOLE sul testo con delle CONDIZIONI ovvero che:

- il testo dovrà essere in grado di garantire la definitiva chiusura del contenzioso, assicurando equo ristoro alla totalità dei soggetti aventi titolo e che l'indennizzo sia riconosciuto indipendentemente dalla avvenuta presentazione di domanda giudiziale per il riconoscimento retroattivo della remunerazione o per risarcimento del danno (si veda il comma 1 dell'articolo 6 del testo base);

 - per quanto riguarda la platea degli aventi diritto occorre garantire la coerenza con quanto previsto dalla direttiva 82/76/CEE.

NUOVA RUBRICA! Le novità normative dal 19 al 26 gennaio.
A cura del Coordinamento Servizi Anaao Assomed

Questa settimana:
- deliberazione regione Veneto sulla definizione dei valori minimi di riferimento per il personale dirigente medico;
- circolari Inps sull'anzianità contributiva;
- Agenzia dell'Entrate proroga dei termini STS;
- dal Parlamento, lo stato dell'arte dei disegni di legge sulla Responsabilità Professionale, Omnibus Lorenzin e Milleproroghe

PROVVEDIMENTI:
REGIONE VENETO - Deliberazione della Giunta n. 128/CR - Definizione dei valori minimi di riferimento per il personale dirigente medico - documento metodologico generale e definizione dei valori minimi di riferimento per il personale dei Pronto Soccorso - L’Anaao promuove il “modello Veneto”, adottato con delibera della Giunta Regionale del 31 dicembre 2016, fondato su una diversa, e condivisa, ipotesi metodologica: “Il modello adottato dal Veneto si basa sull’individuazione di standard minimi di sicurezza, adeguati e specifici per ogni disciplina specialistica, correlati al ruolo di ciascun ospedale nella rete ospedaliera ed ai bacini di utenza”.

PRASSI AMMINISTRATIVA:
INPS: Circolare n. 10 del 2017 - Nuovi criteri per l’accertamento dell’anzianità contributiva al 31.12.1995 e del conseguente sistema pensionistico da adottare per la liquidazione delle pensioni della Gestione esclusiva e del Fondo Pensione Lavoratori dello Spettacolo e del Fondo Pensione Sportivi Professionisti.
Con circolare n. 58/2016, nel fornire chiarimenti per gli iscritti alle gestioni pubbliche circa la corretta applicazione del massimale contributivo e pensionabile, sono stati definiti i nuovi criteri per l’individuazione del sistema di calcolo contributivo ai fini della liquidazione dei trattamenti pensionistici. In relazione a quest’ultima fattispecie è stato precisato che per gli assicurati che chiedono la liquidazione della pensione a carico della gestione esclusiva dell’assicurazione generale obbligatoria, in virtù della maturazione a decorrere dal 1.1.2012 dei nuovi requisiti previsti dalla legge n. 214 del 2011, occorre fare riferimento alla sola contribuzione versata e accreditata nella gestione assicurativa in cui si liquida la pensione. Con la presente circolare condivisa dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con nota n.29/0000289/L del 17 gennaio 2017, si forniscono ulteriori chiarimenti.

AGENZIA ENTRATE: Sistema tessera sanitaria. Proroga al 9 febbraio per l'invio dati fiscali
C’è tempo fino al 9 febbraio 2017 per l’invio al Sistema Tessera Sanitaria dei dati relativi alle spese sanitarie e ai rimborsi effettuati nel 2016 per prestazioni non erogate, o parzialmente erogate. In attesa della formalizzazione della proroga, si anticipa agli operatori la possibilità di avere 9 giorni in più per l’invio rispetto alla scadenza prevista del 31 gennaio. La proroga riguarda ovviamente anche i medici veterinari, che da quest’anno sono tenuti all’invio al Sistema Tessera Sanitaria dei dati relativi alle spese veterinarie. I soggetti tenuti alla trasmissione delle spese sanitarie, la cui platea è aumentata in quanto include, rispetto allo scorso anno, le strutture autorizzate e non accreditate, gli psicologi, gli infermieri, le ostetriche, le parafarmacie, i tecnici di radiologia medica e gli ottici, avranno più tempo per inviare i dati relativi alle citate spese del 2016. L’estensione del termine, dal 31 gennaio al 9 febbraio, va incontro alle esigenze rappresentate dalle categorie tenute all’invio dei dati per il primo anno e all’esigenza di fornire ai contribuenti un 730 precompilato con un maggior numero di spese mediche.
La proroga del termine si intende riferita alla trasmissione di tutte le spese sanitarie sostenute nel 2016, da parte di tutti i soggetti tenuti a questo obbligo. 
Questa proroga non impatterà minimamente con il calendario della campagna dichiarativa 2017. (comunicato stampa Agenzia delle Entrate

LAVORI IN PARLAMENTO:
CAMERA
Responsabilità professionale - Terminato l’esame del disegno di legge al Senato, la XII Commissione della Camera, relatore Onorevole Gelli, ha iniziato giovedì 19 gennaio l’esame del disegno di legge C. 259-262-1312-1324-1581-1769-1902-2155-B. Il termine per la presentazione degli emendamenti è stato fissato per le ore 14 di giovedì 26 gennaio. La Commissione sarà quindi chiamata fin dalla prossima settimana ad esaminare le modifiche.

Omnibus Lorenzin - Il disegno di Legge Lorenzin (C 3868 “Delega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali, nonché disposizioni per l'aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute”) è ancora all’esame della XII Commissione della Camera (Affari Sociali). Licenziato il 24 maggio 2016 dal Senato,) La Commissione aveva iniziato l’esame nel luglio scorso. Sono in corso audizioni. Il testo, da quanto si apprende da fonti parlamentari, subirà delle modifiche: verrà eliminato il riferimento ai Lea ormai superato dall’avvenuta approvazione del DPCM e ci saranno delle cambiamenti sulle questioni riguardanti gli ordini e le professioni. Tali questioni sono state affrontate la scorsa settimana in un incontro tra i due Presidenti delle Commissioni sanità di Camera e Senato.

SENATO
Milleproroghe - Il ddl “milleproroghe” ovvero il “decreto legge 30 dicembre 2016, n. 244 recante proroga e definizione di termini”, è incardinato in I Commissione del Senato (Affari Costituzionali) - Relatore Sen. Stefano Collina. Il testo contiene la proroga di termini dell’efficacia dei concorsi pubblici per assunzioni a tempo indeterminato, approvate successivamente alla data di entrata in vigore della legge 101/2013; una coordinazione dell'entrata in vigore del divieto per le PA di stipulare contratti di collaborazione con personale esterno con il riordino della disciplina dell'utilizzo dei contratti di lavoro flessibile da parte delle amministrazioni; disposizioni che intervengono sul comma 543 dell'art. 1 della legge di bilancio 2017 relativo ai termini entro i quali gli enti del Servizio sanitario nazionale (SSN) possono rispettivamente indire e concludere le procedure concorsuali straordinarie per l’assunzione di personale medico, tecnico-professionale e infermieristico, necessario a far fronte alle eventuali esigenze assunzionali emerse in relazione alle valutazioni operate nel piano di fabbisogno del personale, nonché alla possibilità per i predetti enti di stipulare nuovi contratti di lavoro flessibile; la proroga di termini in materia di salute (ridefinizione spesa farmaceutica; filiera del farmaco). Sono stati presentati oltre 1500 emendamenti in Commissione. La Commissione Affari Costituzionali ha dichiarato improponibile gli emendamenti 1.70 e 1.71 voluti dalle Regioni e fatti propri da Forza Italia con i quali si chiedeva di proseguire per tutto il 2017 il taglio, in atto dal 2011, dei fondi accessori del CCNL dei medici e dei Sanitari. L’intersindacale della dirigenza medica e sanitaria aveva bocciato tali emendamenti. Il testo dovrebbe andare in Aula prossima settimana; il voto finale è previsto entro il 4 febbraio. Il decreto scade il 28 febbraio.

Anaao ti tutela
Pronto soccorso medico-legale e assicurativo
Medici in pensione
Informazioni parlamentari
Banca dati normativa in sanita
Anaao Card
Anaao ti assiste
Assistenza legale
Assistenza fiscale
Anaao ti assicura
Copertura tutela legale gratuita
Polizza responsabilità civile professionale "colpa grave"
Polizza unica
Copertura contagio ospedaliero
Servizio Doctor Help Desk
Anaao ti informa
Newsletter
Iniziativa Ospedaliera
Dirigenza medica
Editoria
Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it
segreteria.nazionale@anaao.postecert.it
Dipartimento Amministrativo
Via Scarlatti, 27 - 20124 MILANO
Telefono 026694767 - Fax 0266982507
segr.naz.milano@anaao.it
segr.naz.milano@anaao.postecert.it
Dipartimento Organizzativo
Via Sant'Aspreno, 13 - 80132 NAPOLI
Telefono 0817649624 - Fax 0817640715
segr.naz.napoli@anaao.it
segr.naz.napoli@anaao.postecert.it
Ufficio stampa
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
ufficiostampa@anaao.it
Coordinamento servizi agli Associati
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
servizi@anaao.it