30 luglio 2018

Le proposte Anaao Sicilia per la nuova assistenza sanitaria.

Le hanno consegnate al Presidente della VI Commissione ARS, On.le La Rocca Ruvolo, il segretario regionale, Antonino Palermo, e la delegazione composta da Massimo Geraci, Francesco Matisi e Ester Reggio. Centrale il dissenso sulla nuova rete ospedalocentrica che non ha preso in considerazione il territorio; di conseguenza gli ospedali non potranno sopportare il carico di lavoro  senza i necessari operatori sanitari.

il documento integrale

Le proposte dell’Anaao Assomed Sicilia per una nuova assistenza sanitaria puntando anche sulla rete ospedaliera presentata, pensata per adeguarsi al Decreto ministeriale 70 (Decreto Balduzzi). Questo il tema dell’incontro chiesto dall’Associazione e accordato dal Presidente della VI Commissione On.le La Rocca Ruvolo, cui hanno partecipato per l’Associazione il segretario regionale Antonino Palermo e i Dott.i Massimo Geraci, Francesco Matisi e Ester Reggio.

Nel documento – è il commento della delegazione Anaao - abbiamo espresso il nostro dissenso su questa nuova rete ospedalocentrica che non ha preso in considerazione il territorio; di conseguenza, abbiamo fatto presente, come gli ospedali non potranno sopportare il carico di lavoro che ne consegue senza i necessari operatori sanitari.
Secondo l’Anaao Assomed Regione Sicilia il DM 70 si può pure introdurre nella nostra sanità a patto che venga rispettata una giusta organizzazione del lavoro, tenuto conto che circa il 60% delle risorse economiche del sistema è destinata al territorio.
Siamo d’accordo circa la creazione di 4 bacini a condizione che il cittadino abbia in ciascun territorio la possibilità di potere usufruire di tutte le specialità.

Nel documento abbiamo espresso il nostro dissenso su questa nuova rete ospedalocentrica che non ha preso in considerazione il territorio; di conseguenza, abbiamo fatto presente, come gli ospedali non potranno sopportare il carico di lavoro che ne consegue senza i necessari operatori sanitari.
Secondo l’Anaao Assomed Regione Sicilia il DM 70 si può pure introdurre nella nostra sanità a patto che venga rispettata una giusta organizzazione del lavoro, tenuto conto che circa il 60% delle risorse economiche del sistema è destinata al territorio.
Siamo d’accordo circa la creazione di 4 bacini a condizione che il cittadino abbia in ciascun territorio la possibilità di potere usufruire di tutte le specialità.

Per l’ANAAO ASSOMED al centro di tutto il sistema c’è il “paziente utente” che deve ricevere le stesse cure in qualsiasi parte della Sicilia.
La violenza sugli operatori sanitari deve essere affrontata come una priorità dalla politica, così come deve essere una priorità trovare una soluzione che permetta l’ingresso di giovani medici nel SSR considerato che nei prossimi anni assisteremo ad una “gobba pensionistica” che vedrà svuotare gli ospedali dall’elevato numero di medici che andranno in pensione.

Siamo d’accordo sulla creazione di Ospedali ad intensità di cure.

Ci preoccupa, invece, che la creazione di Unità Semplici a scapito di Unità Complesse possa portare ad una diminuzione del personale sanitario in una regione che ha visto ridurre drasticamente il numero dei posti letto.


È un dato certo (Rapporto SDO 2016 elaborato nel 2017) che il tasso di ospedalizzazione nel 2016 della Regione Sicilia è stato di 121 posti letto per mille abitanti mentre il tasso ottimale secondo la il DM 70 è di 160 posti letto per mille abitanti.

Abbiamo un numero di dipendenti inferiore alla media nazionale: 9,7 unità di personale per 1000 residenti verso una media di 11,8 unità per 1000 a livello nazionale, e questa carenza spiega anche il problema delle liste di attesa particolarmente lunghe.

L’ospedalità privata, che non interviene nelle urgenze, assorbe circa il 23/28 % dei posti letto, togliendo risorse economiche agli ospedali pubblici che hanno di conseguenza un numero inferiore di posti letto e questo potrebbe spiegare, a nostro avviso, il ricorso esagerato ai Pronto Soccorso con le conseguenti file e disagi del cittadino che sfocia, ormai troppo spesso, in episodi di violenza.

L’ANAAO ASSOMED sostiene che un vero cambiamento non può prescindere da un efficace investimento, solo così la sanità regionale si vedrà proiettata verso traguardi fino ad oggi impensabili.

Basta con i tagli lineari che sono stati la causa del disastro della politica sanitaria fino ad oggi perpetrato.  

 

26 luglio 2018

Aggressioni ai sanitari in Sicilia. Anaao scrive a Grillo e Razza: “Non basta l'inasprimento delle pene” - QUOTIDIANO SANITA'

Lettera del segretario regionale Antonino Palermo al Ministro e all’assessore alla Salute dopo l’ennesimo episodio di violenza ai danni un medico presso l’ospedale di Acireale. “Grazie per esservi prontamente attivati ma a nostro avviso le misure da voi messe in campo non tengono conto dei molteplici aspetti che questo ingravescente fenomeno rappresenta”. LA LETTERA

“Sono passati appena 5 giorni da quando abbiamo chiesto il vostro intervento per dare una tempestiva risposta al segnale di allarme, dopo l’ultima aggressione al PS di Catania. Prontamente vi siete attivati, per questo vi diciamo grazie! A nostro avviso però le misure da voi messe in campo non tengono conto dei molteplici aspetti che questo ingravescente fenomeno rappresenta”. Inizia così la lettera del segretario regionale dell’Anaao, Antonino Palermo indirizzata al Ministro della Salute, Giulia Grillo e all’Assessore alla Salute della Sicilia, Ruggero Razza.
“I ripetuti episodi di aggressione a medici pubblici – si legge nella missiva - durante l’esercizio delle loro funzioni, anche se non rappresentano un fenomeno nuovo, svelano tuttavia un sentimento di crescente astiosità nei confronti delle istituzioni da parte del cittadino, il quale trova naturale scaricare la propria insoddisfazione e rabbia contro ogni struttura che offra servizi per conto dello stato, non più riconosciuto come elargitore di assistenza e sicurezza sociale, ma come un soggetto terzo che esige risorse senza offrire in cambio la tutela dovuta”.
“Il medico non è più il paladino della salute – scrive ancora Palermo - ma si è trasformato nel capro espiatorio del sistema. Ecco perché i provvedimenti da voi proposti (inasprimento delle pene per gli aggressori, l’inibizione all’ingresso dei parenti che accompagnano il paziente al pronto soccorso, etc.,) devono essere solo l’inizio di un percorso che abbia come fine ultimo abolire i pregiudizi nei confronti degli operatori sanitari e riportare il medico ad un ruolo centrale nel SSN”.

08 giugno 2018

Antonino Palermo è il nuovo Segretario Anaao Sicilia

Pediatra dell'Arnas "Garibaldi" di Catania, Antonino Palermo, al suo primo mandato, ha preso il posto di Pietro Pata. Rete ospedaliera, precariato, occupazione, sicurezza nei pronto soccorso i temi del suo mandato.

Tanti gli obiettivi del neo segretario regionale, come «portare avanti la lotta al precariato, attenzionare la nuova rete ospedaliera, dare occupazione a tutti sia dirigenza medica che dirigenza sanitaria».
Grande attenzione sarà rivolta alla sicurezza nei pronto soccorso, «a ciò che riguarda la violenza verso i medici, gli operatori sanitari che lavorano al pronto soccorso e nelle guardie mediche».
Per queste motivazioni Antonino Palermo si impegnerà «affinché venga attuato il programma dell’assessore regionale alla Salute, sia messo ordine nei locali, venga assunto appieno il personale medico e parasanitario in modo che i pazienti non siano costretti a lunghe liste d’attesa e quindi non arrivino esasperati».
Fondamentale sarà inoltre la cooperazione fra l’Associazione Medici Dirigenti, l’Ordine dei Medici e l’Università, «per ridare al medico- ha dichiarato Palermo- una sua centralità che merita di avere dopo anni di emarginazione».

 

 

29 maggio 2018

La sanità pubblica nel DNA. VII Congresso Anaao Sicilia. Palermo 6-7 giugno

Si svolgerà presso il Palazzo Reale di Palermo il congresso dell'Anaao siciliana che si confronterà con le istituzioni su quattro temi: rischio clinico, precariato, sicurezza sul lavoro, rete ospedaliera.
 

20 marzo 2018

Continuano le aggressioni al Pronto Soccorso del “Policlinico-Vittorio Emanuele” di Catania - QUOTIDIANO SANITA'

"Non è più tempo di attestati di solidarietà". Si chiude così la lettera al Direttore del quotidiano online scritta dalla Segretaria Aziendale Anaao del "Policlinico-Vittorio Emanuele", Elisabetta Lombardo.  
"I medici e tutti gli operatori sanitari di questo nosocomio aspettano provvedimenti concreti atteso che i fattori culturali e ambientali certamente non si modificheranno nel breve periodo". 

01 marzo 2018

Sovraffollamento dei Pronto Soccorso mutato in ordinarietà. Comunicato stampa Anaao Sicilia

Intollerabile la troppo spesso sviata attenzione sulle vere cause del grave fenomeno del sovraffollamento dei Pronto soccorso (overcrowding) . L’assessorato alla Salute, quale organo di controllo, e le direzioni aziendali chiamati ad intervenire per un’adeguata governance.

30 gennaio 2018

Anaao Sicilia chiede l'abbattimento del precariato anche per la dirigenza sanitaria.

In una lettera inviata all'Assessore alla sanità dirigente generale del Dipartimento Pianificazione strategica si chiede la corretta interpretazione della circolare assessoriale 5824 del 23/01/2018.

20 settembre 2017

"Ancora un vile agguato contro un medico in servizio: odiose reato contro una donna". Le dichiarazioni del Segretario Anaao Sicilia, Pietro Pata.

L'Anaao Sicilia con forza chiede all’assessore alla regionale Salute Baldo Gucciardi e a tutti i commissari straordinari delle aziende sanitarie provinciali della Sicilia, il massimo impegno per ridurre al minimo i rischi di centinaia di medici e operatori sanitari che affrontano ogni giorno, garantendo il loro servizio in Guardie mediche, spesso ospitate in locali angusti e privi dei minimi requisiti di sicurezza.

15 marzo 2017

L’Anaao Assomed Sicilia vince ricorso in cassazione: va concessa la remunerazione nel periodo di specializzazione 

La Corte di Cassazione ha riconosciuto il diritto al risarcimento del danno al medico specialista. Fondamentale decisione, inizialmente rigettata dalla Corte d’Appello di Catania che dà ragione a 48 medici. Il comunicato Anaao.

31 gennaio 2017

SICILIA. Pronto soccorso, i tagli dei posti letto sono la vera causa del sovraffollamento. Lo studio di Anaao e Cimo

I veri responsabili non sono né i medici di famiglia, né i picchi influenzali stagionali. Dovrebbe essere chiaro che ci si trova di fronte ad un problema di sistema che necessita di soluzioni politiche, strategiche e programmatiche e non certo rimedi estemporanei. Soluzioni che potrebbero essere suggerite da una mirata analisi dei dati di attività dei pronto soccorso siciliani che oggi confluiscono in un flusso informativo definito EMUR

31 gennaio 2017

Pronto Soccorso: i tagli dei posti letto sono la vera causa del sovraffollamento. Lo studio Anaao e Cimo.

LA SICILIA
QUOTIDIANO SANITÀ

13 ottobre 2016

Anaao a Gucciardi: “Gli incompiuti della sanità sono i precari. Si sblocchino assunzioni” - QUOTIDIANO SANITA'

"La mancata stabilizzazione del rapporto di lavoro di queste professionalità, determina una drastica riduzione qualitativa e quantitativa dell'assistenza ai pazienti, sino al rischio di non assicurare i Lea". Questo l'appello lanciato dal coordinamento precari Anaao Sicilia, in una lettera inviata all'assessore regionale alla Salute Baldo Gucciardi.

02 settembre 2016

Sicilia. Terremoto. Come Messina si prepara ad un eventuale terremoto. Riferimento alla richiesta di Anaao Assomed della mappatura di plessi sanitari - SKY TG24 - 18.00

Intervista a Pietro Pata, Segretario Anaao Assomed Regione Sicilia

30 agosto 2016

Terremoto. Anaao Sicilia: Regione valuti rischio ospedali e strutture sanitarie

Il comunicato stampa dell’Anaao Assomed Regione Sicilia ripreso dalla stampa - Leggi la rassegna stampa

29 agosto 2016

Terremoto. Anaao Sicilia: Regione valuti rischio ospedali e strutture sanitarie.

Il comunicato stampa dell’Anaao Assomed Regione Sicilia ripreso dalla stampa - Leggi la rassegna stampa

26 agosto 2016

Anaao Sicilia: “Si revochi nomina nuovo dirigente all'Uoc Gastroenterologia dell'ospedale di Taormina” - QUOTIDIANO SANITA'

L'Anaao Assomed Regione Sicilia, ha inviato una lettera all'assessorato regionale, Anac, Procura di Messinca e Corte dei Conti, contestando la nomina di Fabio D’amore, dirigente medico disciplina chirurgia generale, quale sostituto del direttore UOC di Gastroenterologia, in quanto "in palese violazione di leggi vigenti e normative CCNL".

Il sindacato della dirigenza medica, in una lettera inviata all'assessorato regionale, Anac, Procura di Messinca e Corte dei Conti, contesta la nomina di Fabio D’amore, dirigente medico disciplina chirurgia generale, quale sostituto del direttore UOC di Gastroenterologia, in quanto in "in palese violazione di leggi vigenti e normative CCNL".

Stop alla nomina di Fabio D’amore, dirigente medico disciplina chirurgia generale, quale sostituto del direttore UOC di Gastroenterologia del PO di Taormina. È quanto chiede l'Anaao Sicilia in una lettera inviata all'assessorato regionale, Anac, Procura di Messinca e Corte dei Conti, contestando la nomina "in palese violazione di leggi vigenti e normative CCNL".
 
Questi le 8 motivazioni, riportate nella lettera, che hanno portato il sindacato della dirigenza medica a contestare la nomina:
1. All’avviso interno per l’affidamento dell’incarico di sostituzione del direttore della U.O.C. di Gastroenterologia ex art. 18 CCNL 8/06/2000, area della Dirigenza Medica, può partecipare esclusivamente il personale dirigente medico appartenente alla medesima Unità Operativa e pertanto inquadrato nel ruolo, area e disciplina oggetto dello stesso avviso;
 
2. La dotazione organica dell’UOC di Gastroenterologia del PO di Taormina in atto adottata dall’Azienda prevede N.1 dirigente di struttura complessa e n. 3 dirigenti medici disciplina di gastroenterologia, Area Medica non prevendendo altra figura dirigenziale di altra disciplina e area di appartenenza!
 
3. Il dirigente medico di cui all’oggetto è vincitore di concorso di dirigente medico 1° livello a tempo indeterminato disciplina Chirurgia Generale, Area Chirurgica, con prima assegnazione all’UOC di Chirurgia Generale del PO di Barcellona PG., requisiti e titoli posseduti non previsti dal bando per la sostituzione ex art.18 del Direttore dell’UOC di Gastroenterologia, Area Medica, del PO di Taormina!
 
4. Il decreto legge 13 settembre 2012, n. 158, ha disposto con l'articolo 4, comma 1, lettera d)) la modifica dell'articolo 15, comma 7 e l'introduzione dei commi 7-bis e 7-ter all'articolo 15 in particolare, la composizione della Commissione incaricata della valutazione dei candidati. Infatti, secondo quanto disposto dalla sopracitata norma la Commissione deve essere composta dal direttore sanitario dell'azienda interessata e da tre direttori di struttura complessa nella medesima disciplina dell'incarico da conferire, individuati tramite sorteggio da un elenco nazionale nominativo costituito dall'insieme degli elenchi regionali dei direttori di struttura complessa appartenenti ai ruoli regionali del Servizio sanitario nazionale.
 
5. Per quanto concerne la Presidenza della Commissione, il testo attualmente in vigore prevede che la Commissione elegga il Presidente tra i componenti sorteggiati (escludendo quindi da tale ruolo il direttore sanitario aziendale);
 
6. La Commissione valuta i requisiti e i titoli posseduti nel pieno rispetto delle normative vigenti;
 
7. La Commissione è chiamata ad attribuire dei punteggi, che configurano una vera e propria graduatoria di merito, ed il direttore generale, laddove scelga di conferire l’incarico al secondo o al terzo, è tenuto a motivare analiticamente la sua scelta;
 
8. La trasparenza nei criteri e nelle modalità di valutazione e di scelta trova riscontro nell’obbligo di pubblicare nel sito web istituzionale il profilo professionale del dirigente da incaricare, i curricula dei candidati, la relazione della commissione, le motivazioni della eventuale scelta da parte del direttore generale di conferire l’incarico al secondo o al terzo in graduatoria.
 
Da qui la richiesta di un'"immediata revoca dell’incarico conferito ex art.18 al dirigente medico di cui all’oggetto, nel contempo chiedono gli Organi Istituzionalmente preposti che leggono per conoscenza di accertare ognuno per propria competenza eventuali responsabilità circa comportamenti illeciti e danni erariali causati al SSR dal procedimento posto in essere dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Messina".

24 agosto 2016

Sicilia. Incarichi professionali Asp. Si cambia rotta - MESSINA OGGI

04 agosto 2016

In ricordo di Saro Cutrì

Il caro amico e collega Saro Cutrì ci ha lasciato dopo una lunga malattia. Lo piangono tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato nella professione e nella lunga e forte esperienza sindacale. Alla famiglia vanno il pensiero e le condoglianze di tutta l'Associazione.

Un saluto caro all’indimenticato Rosario Cutrì, Segretario Regionale Anaao Assomed Sicilia che nel maggio del 2010 (durante il 5° congresso regionale), fu riconfermato alla guida del più rappresentativo sindacato della dirigenza medica in Italia.
Un saluto all’amico, al dottore, al dirigente, al segretario che con abnegazione ha sempre “posto come obiettivo prioritario la democratizzazione del servizio sanitario nazionale”.

image002













Nel suo intervento conclusivo, durante il congresso regionale,disse: “Dobbiamo batterci per la costruzione delle reti assistenziali di un sistema hub e spoke che sia in grado di dare risposte assistenziali adeguate ai bisogni dei cittadini mettendo al riparo i colleghi dalle accuse di malasanità”.

Sono passati gli anni, ma questi obiettivi sono sempre vivi e attuali.

26 luglio 2016

Ormai la rete dei Pronto soccorso è al collasso - QUOTIDIANO SANITA'

Lettera firmata da Pietro Pata (Segretario Anaao Assomed Regione Sicilia) e Massimo Geraci (Segretario Aziendale Anaao Assomed Civico di Palermo) al Direttore del quotidiano online

05 luglio 2016

La “nuova” rete ospedaliera? Per l'Anaao un trionfo di strafalcioni.

Lettera di Pietro Pata (Segretario Anaao Sicilia) e Agostino Geraci (Segretario Aziendale Anaao ARNAS CIVICO PA) al Direttore di
QUOTIDIANO SANITA' - leggi l’articolo

04 luglio 2016

Sicilia. La “nuova” rete ospedaliera? Per l'Anaao un trionfo di strafalcioni - QUOTIDIANO SANITA'

Lettera di Pietro Pata (Segretario Anaao Sicilia) e Agostino Geraci (Segretario Aziendale Anaao ARNAS CIVICO PA) al Direttore del quotidiano online
leggi la lettera
 

03 luglio 2016

Rete ospedaliera siciliana: si va verso la scomparsa di strutture e svariati reparti - Comunicato stampa Anaao Sicilia

Il monito dell'Anaao Assomed Sicilia all'assessore regionale alla sanità, Baldo Gucciardi
leggi il comunicato stampa

25 giugno 2016

Ospedali, i sindacati avvisano: “Occorre pubblicare i decreti”. Reparti nel caos e servizi sospesi. invito di Uil e Assomed alla Regione.

L'articolo riporta il commento di Pietro Pata, Segretario Anaao Assomed Sicilia.
GIORNALE DI SICILIA MESSINA - CATANIA - Leggi l’articolo

25 giugno 2016

Forza Italia, Uil e Anaao: “Niente risorse per il Piemonte”. Picciolo: “I soldi ci sono”. E’ scontro.

L'articolo riporta il commento di Pietro Pata, Segretario Anaao Assomed Sicilia.
TEMPO STRETTO - Leggi l’articolo

17 giugno 2016

Sos dei sindacati per mantenere aperto il reparto di Psichiatria.

LA SICILIA – Catania

15 giugno 2016

Tagli all’ospedale di Enna, medici in agitazione.
GIORNALE DI SICILIA.IT

01 giugno 2016

La Sicilia e le pagelle dei manager. Se a dispetto dei voti la sanità regionale non è promossa.

Lettera di Pietro Pata (Segretario Anaao Assomed Regione Sicilia) a QUOTIDIANO SANITA'

24 maggio 2016

Ancora una beffa per i medici siciliani. Continua l’attesa dell’enorme “esercito” di camici bianchi, costretti a lavorare con contratti a tempo.
L'articolo riporta il commento di Pietro Pata, Segretario Anaao Assomed Regione Sicilia.
SICILIAFAN

24 maggio 2016

Personale medico. Quando il reclutamento? L'Anaao Assomed si dice preoccupata del mancato reclutamento dei vincitori delle graduatorie che scadranno il prossimo 31 dicembre. 
L'articolo riporta il commento di Pietro Pata, Segretario Anaao Assomed Regione Sicilia.
MESSINA OGGI

24 maggio 2016

Medici siciliani, calpestata la dignità di centinaia di precari. Continua l’attesa dell’enorme “esercito” di camici bianchi, costretti a lavorare con contratti a tempo. La “filosofia di un lavoro che oggi c’è, e domani forse”. 
L'articolo riporta il commento di Pietro Pata, Segretario Anaao Assomed Regione Sicilia.
NEBRODI E DINTORNI

06 aprile 2016

Rossi, l’intramoenia e i Dg che sparano nel mucchio.

Lettera di Pietro Pata, Segretario Anaao Assomed Regione Sicilia al Direttore
QUOTIDIANO SANITA’

26 marzo 2016

Reclutamento del personale delle aziende sanitarie.

L’articolo riporta il commento dell’Anaao Sicilia
STARNEWS.IT

25 marzo 2016

Assunzioni nella sanità siciliana: “Era giusto stabilizzare precari”.

L'articolo contiene il commento di Pietro Pata,  Segretario Anaao Regione Sicilia.
Blog Sicilia

15 marzo 2016

"La spoliazione del Pronto soccorso". Denuncia dei sindacati sul trasferimento di alcuni macchinari dal reparto dell'ospedale Piemonte al Papardo.

L’articolo cita l’Anaao Assomed.
Gazzetta del Sud Online

03 marzo 2016

Sciopero Nazionale del 17 e 18 marzo: presenza compatta di tutte le sigle sindacali mediche.

L’articolo cita l’Anaao Assomed.
Nebrodi e Dintorni

03 marzo 2016

Sanità: anche in Sicilia lo Sciopero Nazionale del 17/18 marzo 2016.
Sicilia Fan

29 febbraio 2016

In 30 anni costi triplicati, promesse non mantenute e lavori mai finiti. La storia dell’Ospedale San Marco di Catania.

Intervento di Pietro Pata, Segretario Anaao Regione Sicilia e Riccardo Rapisardi Consigliere Nazionale Anaao.
Quotidiano Sanità

28 febbraio 2016

In 30 anni costi triplicati, promesse non mantenute e lavori mai finiti. La storia dell’Ospedale San Marco di Catania - QUOTIDIANO SANITA'

L’idea di realizzare un nuovo ospedale risale al 1986. Ma ad oggi la struttura è praticamente inagibile. Nonostante le promesse i lavori non sono mai finiti. Il costo complessivo dell’opera fra varianti, penali alle aziende costruttrici per mancato guadagno, si aggira ormai sui 245 milioni di euro, rispetto ai 94 previsti.
Di Pietro Pata (Segretario Anaao Regione Sicilia) e Riccardo Rapisardi (Consigliere Nazionale Anaao)

27 febbraio 2016

Il precariato fa male alla salute. Una storia dalla Sicilia.

Lettera al Direttore, di Anna Maria Ministeri, componente Segreteria Anaao Assomed Sicilia.
Quotidiano Sanità

26 febbraio 2016

Sicilia. Il precariato fa male alla salute. Una storia dalla Sicilia. Lettera al Direttore, di Anna Maria Ministeri, componente Segreteria Anaao Assomed Sicilia.

QUOTIDIANO SANITA'

25 febbraio 2016

UilFpl e Anaao Assomed all’assessore Gucciardi: “Verifichi i titoli del manager del Papardo Vullo”.
Tempostretto

13 febbraio 2016

In bilico le poltrone dei manager. "Una verifica su Migliore e Venuti".

L'articolo cita L'Anaao Assomed Regione Sicilia.
LiveSicilia

12 febbraio 2016

Nomine nella sanità, si allarga l’inchiesta: blitz al Policlinico. Interrogazione M5s al Ministro.

L’articolo cita l’Anaao Assomed Regione Sicilia.
Repubblica.it - Palermo

12 febbraio 2016

Sanità e manager, in bilico le nomine. Gucciardi: “Stiamo verificando i titoli”.

L’articolo cita l’Anaao Assomed Regione Sicilia.
Livesicilia.it

06 febbraio 2016

Sanità, l’Italia al ventunesimo posto in Europa.

Articolo sul Convegno organizzato dall’Anaao Sicilia, dalla Fondazione Pietro Paci e dalla FEMS.
SiciliaJornal.it

05 febbraio 2016

E’ Caos all’oasi di Troina, manifestazione a Palermo.

L’articolo cita l’Anaao Assomed Sicilia.
Il Giornale di Sicilia

03 dicembre 2015

Sindacati ospedali: perplessità per l’apertura del punto nascita di Nicosia.

STARTNEWS.IT – Enna

26 novembre 2015

I medici si danno appuntamento il 28 novembre, alla manifestazione nazionale. Contiene il commento di Pietro Pata, Segretario regionale Anaao Sicilia.

RADIO LUCE ONLINE

24 novembre 2015

“No” al taglio di 202 prestazioni. Anche i camici bianchi di Catania alla manifestaione nazionale a Roma.

LA SICILIA

23 novembre 2015

Sicilia. Medici siciliani in rivolta contro la sanità pubblica allo sfacello.

NEBRODI E D'INTORNI

23 novembre 2015

Sicilia, medici e odontoiatri insieme contro silenzio Regione. Contiene il commento di Pietro Pata, Segretario regionale Anaao Sicilia.

ASKANEWS

30 ottobre 2015

Sicilia. Crocetta come Marino: all'estero per impegni istituzionali.

SICILIAJOURNAL.IT

04 luglio 2017

Per la sanità in Sicilia servirebbero i “caschi blu” dell'Onu -  QUOTIDIANO SANITA'

Lettera di Pietro Pata (Segretario Anaao Sicilia) al direttore del quotidiano online

Anaao ti tutela
Pronto soccorso medico-legale e assicurativo
Medici in pensione
Informazioni parlamentari
Banca dati normativa in sanita
Anaao Card
Anaao ti assiste
Assistenza legale
Assistenza fiscale
Anaao ti assicura
Copertura tutela legale gratuita
Polizza responsabilità civile professionale "colpa grave"
Polizza unica
Copertura contagio ospedaliero
Servizio Doctor Help Desk
Anaao ti informa
Newsletter
Iniziativa Ospedaliera
Dirigenza medica
Editoria
Segreteria Nazionale sede di Roma
Via XX Settembre, 68 - 00187 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it
segreteria.nazionale@anaao.postecert.it
Dipartimento Amministrativo
Via Scarlatti, 27 - 20124 MILANO
Telefono 026694767 - Fax 0266982507
segr.naz.milano@anaao.it
segr.naz.milano@anaao.postecert.it
Dipartimento Organizzativo
Via Sant'Aspreno, 13 - 80132 NAPOLI
Telefono 0817649624 - Fax 0817640715
segr.naz.napoli@anaao.it
segr.naz.napoli@anaao.postecert.it
Ufficio stampa
Via XX Settembre, 68 - 00187 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
ufficiostampa@anaao.it
Coordinamento servizi agli Associati
Via XX Settembre, 68 - 00187 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
servizi@anaao.it