Tribunali

Tribunale Napoli - Sez. XI civile - sentenza n. 9345/2013 Responsabilità contrattuale derivante dal rapporto di spedalità atipico

L’esercizio dell’attività del medico è assoggettata a responsabilità civile e penale. Il medico risponde in sede civile dei danni cagionati al paziente, e in sede penale per i reati eventualmente commessi nell’esercizio della sua attività. Quanto ai medici esercenti la libera professione, le cliniche private e le stesse strutture ospedaliere, la responsabilità per i danni cagionati ai pazienti in ragione di una difettosa esecuzione della prestazione medica è ridotta nell’ambito della responsabilità contrattuale, essendo riconducibile il rapporto tra medico e paziente al contratto d’opera professionale, ovvero alla figura del contratto atipico di ricovero ospedaliero.

Allegati
Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it