Cassazione Sezione Civile

Cassazione Civile - Sez. III - sentenza n. 3125/2017 Il danno da emotrasfusione

Il danno (cd. danno/evento) causato dall’emotrasfusione è rappresentato dalla contrazione del virus, mentre l’insorgenza e la successiva evoluzione dei conseguenti danni epatici riguardano esclusivamente l’entità del pregiudizio derivante dall’illecito (e cioè il cd. danno/conseguenza). È quindi corretta, in diritto, la conclusione della corte di merito secondo la quale la prescrizione dell’azione risarcitoria decorre dal momento in cui vi è evidenza della avvenuta contrazione del virus HCV in conseguenza di una emotrasfusione, e non solo dal momento dell’accertamento in concreto dei conseguenti danni epatici.

Allegati
Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it