Tutela lavoro: diritti e doveri del lavoratore. A cura dei consulenti legali Anaao

Equipollenza delle discipline e cambio di mansioni del medico: la giurisprudenza pone dei limiti

Responsive image Uno degli aspetti più importanti del processo di riforma della dirigenza sanitaria, avviato a partire dagli anni ’90, è rappresentato dalla specializzazione disciplinare della professione medica, necessaria sia ai fini dell’accesso concorsuale, che per stabilire l’area e disciplina di inquadramento del dirigente e, di conseguenza, per definire il contenuto dell’incarico dirigenziale e le funzioni esigibili dal medico nel corso del rapporto di lavoro. Con riferimento a questo secondo profilo, acquista rilievo il concetto di equipollenza delle discipline, la cui normativa di riferimento è contenuta nel Decreto Ministeriale 30 gennaio 1998. Il medico può essere chiamato ad espletare le funzioni strettamente connesse o equipollenti alla disciplina specialistica oggetto dell’incarico. Sul punto si è pronunciata anche la giurisprudenza.

Leggi la Rubrica pubblicata su Dirigenza Medica 6-2016

Per informazioni, scrivi a servizi@anaao.it

Card image cap
Altri articoli

Segreteria Nazionale sede di Roma
Via San Martino della Battaglia, 31 - 00185 ROMA
Telefono 064245741 - Fax 0648903523
segreteria.nazionale@anaao.it - segreteria.nazionale@anaao.postecert.it